In una fase di ripresa post Covid 19 già sappiamo che saranno tante le cose della nostra quotidianità a dover cambiare. Non solo bisognerà portare guanti e mascherine, o mantenere la distanza di sicurezza, ma anche modificare alcuni gesti un tempo immediati come premere il pulsante del semaforo per chiedere il proprio turno. Il designer Thor Ter Kulve ha lanciato Push, una soluzione a bassa tecnologia che cambierà il modo in cui utilizziamo i pulsanti nello spazio pubblico post covid.

Push permette di premere i pulsanti ai semafori senza toccarli con le dita. Si tratta di un dispositivo semplice che impedisse di venire in contatto con la stessa superficie che toccano tutti gli altri. Push è realizzato in modo che la pressione, effettuata ad esempio con un ginocchio, un gomito, il bastone da passeggio, l'anca o in ogni caso con una parte del corpo protetta da tessuto, attivi il pulsante piccolo premendo la leva grande. Evitando alle persone di toccare tutte uno stesso punto con le mani si limitano i rischi di infezione da COVID19.

Il designer Thor Ter Kulve è famoso per il suo approccio originale agli spazi pubblici. I suoi oggetti, come l'altalena da palo o la scala a chioccola attorno all'albero, sono tutti prodotti che aumentano la fruibilità di qualcosa che già esiste. Il suo ultimo progetto è un dispositivo che può prevenire la diffusione da Coronavirus. Push permette infatti di evitare di toccare i pulsanti del semaforo semplicemente schiacciando una leva e lo si può fare usando il gomito, il ginocchio, l'anca o anche un bastone. Push è un dispositivo fai da te che può essere prodotto facilmente con pochi pezzi, bastano una smerigliatrice angolare, un saldatore e alcune lamiere di acciaio dolce da 3 mm (oggetti che Thor Ter Kulve aveva in laboratorio) per riuscire. Il prototipo è modellato sui semafori del Regno Unito ma può essere adattato anche ad altri semafori.