Chi dice che gli oggetti trovati per strada siano da cestinare non ha mai visto quello che Martin Roller riesce a creare con alcuni elementi di uso quotidiano rinvenuti per le strade di Berlino. Trasformando la funzione originaria dell'oggetto ritrovato, Roller creare un mondo surreale fatto di cose diverse da quel che sembrano.

Nel mondo surreale di Roller un pneumatico diventa una torta, un paio di banane delle scarpe, un'arancia un mappamondo e una spazzola ha tante matite al posto delle setole. A prima vista sembrerebbe che gli oggetti creati da Roller siano frutto di ironici fotomontaggi, ma invece ogni oggetto è realizzato a mano: "Viviamo in un'epoca in cui la tecnologia ci ha dato infinite possibilità che sono accessibili a una vasta maggioranza delle persone. Poiché queste alterazioni digitali, come collage tagliati a mano, sono così comuni oggi, queste tecniche non sono di alcun interesse per me", spiega l'artista, "Intendo invece montare il mio ‘collage' da una fonte più realistica, gli oggetti stessi". Ogni oggetto acquista una dimensione surreale e realistica allo stesso tempo che rende l'arte di Roller davvero unica.