Da tempo ci stanno dicendo che questo Natale 2020 sarà diverso da tutti gli altri. E per confermare la tendenza ormai diffusa, potrebbe essere una valida idea quella di festeggiare il Natale facendo regali originali e carichi di significato. Il mondo del design offre infatti molti spunti per regalare questo Natale delle vere e proprie icone a poco prezzo. Dalla bottiglia del Camparisoda firmata da Depero al taccuino di Danese disegnato da Enzo Mari, dal cavatappi progettato da Karl F. A. Wienke al Cubo di Rubik, sono tante le possibilità per stupire i propri cari a Natale regalando un pezzo di storia del design.

Per molti il Camparisoda della Campari è solo un aperitivo da consumare al bar con gli amici o prima del pranzo di casa. Eppure in pochi sanno che la sua iconica bottiglietta è una vera e propria opera d'arte disegnata dall'artista Fortunato Depero in perfetto stile futurista. Era il 1932 quando Depero disegno una delle bottigliette più famose al mondo, quella del primo aperitivo monodose. Chiamato flacone, il contenitore di vetro del Camparisoda ha la forma di un calice rovesciato che sarà la fortuna di Depero e suggellerà il sodalizio Campari-Depero unico nella storia della pubblicità italiana. Per cui se regalerete una bottiglia di Camparisoda sappiate che state regalando non un semplice aperitivo ma un pezzo di storia del design. Un po' meno gustoso ma altrettanto valido è l‘interruttore rompitratta, inventato da Achille e Pier Giacomo Castiglioni, due dei più importanti e famosi designer italiani della storia, nel 1968 per la VLM, azienda di Buccinasco alle porte di Milano. "L’oggetto di cui sono più fiero? L’interruttore rompitratta del 1968", diceva Achille Castiglioni, "Ma ti rendi conto? Sono entrato nelle case di tutti".

Da quando nel 1974 il professore di architettura e scultore ungherese Ernő Rubik inventò il Cubo di Rubik, i suoi nove quadrati per faccia, 54 in totale, hanno influenzato intere generazioni e designer. Il piccolo cubo colorato è un'icona del design esposto nei migliori musei del mondo che dovrebbe essere presente in qualsiasi casa e questo Natale è l'occasione giusta per regalarlo a chi ancora non ce l'ha. La Triennale di Milano ci ricorda invece uno dei più grandi designer della storia, Enzo Mari, con una retrospettiva completa e complessa che indaga tutti i mutevoli aspetti della carriera di Mari. Tra questi non passa inosservata la sua serie di figure colorate e oggetti per bambini come il taccuino della Danese che riporta in copertina la sua grande pera verde. E infine si può pensare di donare un barattolo della Campbell's che non è solo una latta di pomodoro bensì quell'oggetto è un'immagine iconica di alcune delle più importanti opere d'arte di Andy Warhol per cui è come reglare un pezzo di storia dell'arte.