2 Luglio 2021
17:27

I mattoni delle storiche birrerie Carlsberg diventano edifici sostenibili a Copenaghen

L’architetto Anders Lendager, CEO di Lendager Group, ha realizzato un complesso di alloggi fatti di mattoni usati che provengono dagli storici birrifici Carlsberg a Copenaghen. Il progetto si chiama The Resource Rows e ogni mattone riciclato usato nella costruzione ha fatto risparmiare all’ambiente circa 500 g di CO2.
A cura di Clara Salzano
The Resource Rows – Foto di Stefano Govi
The Resource Rows – Foto di Stefano Govi

“Abbiamo sviluppato un metodo per riciclare i mattoni su larga scala, dove possiamo senza compromettere il prezzo, la qualità o l'estetica possono risparmiare grandi quantità di CO2 in fase di costruzione rispetto alla costruzione convenzionale. È una novità mondiale, soprattutto nelle costruzioni commerciali come questa. Ci siamo riusciti perché noi di Lendager siamo specializzati nel vedere valore dove altri vedono sprechi e creare innovazioni sostenibili che possono essere implementate a condizioni di mercato ", con queste parole Anders Lendager, CEO di Lendager Group, presenta il suo progetto per le Resource Rows a Copenaghen, un complesso di alloggi fatti di mattoni usati che provengono dagli storici birrifici Carlsberg. Ogni mattone riciclato fa risparmiare all'ambiente circa 500 g di CO2.

Foto di Stefano Govi
Foto di Stefano Govi

Le Resource Rows è la prima area residenziale della Danimarca costruita con materiali provenienti da case abbandonate. Il progetto sorge a Ørestad Syd, una nuova area di sviluppo a Copenaghen confinante con l'area naturale protetta di Kalvebod Fælled che si inserisce nei piani di Copenaghen per un futuro più sostenibile che prende sul serio il cambiamento climatico e utilizza al meglio tutte le risorse disponibili. "Più della metà degli alloggi urbani necessari a livello globale entro il 2030 non è ancora stato costruito. E se non diventiamo più bravi a riciclare e riciclare ciò che già abbiamo, esauriremo le risorse, e allo stesso tempo influiremo negativamente sul clima.", afferma Anders Lendager. L'architetto danese parte dal presupposto che i rifiuti non esistono e che tutti i materiali, gli edifici, le città e le persone sono risorse che mantengono sempre un valore.

Foto di Stefano Govi
Foto di Stefano Govi

I mattoni usati per costruire le case di Resource Rows sono moduli ritagliati dai mattoni delle storiche birrerie Carlsberg a Copenaghen, altro materiale proviene da varie vecchie scuole e edifici industriali in Danimarca:"Dagli anni '60 non è più possibile riciclare i singoli mattoni, perché la malta è più resistente del mattone vero e proprio. I mattoni per The Resource Rows vengono così ritagliati in moduli, lavorati e impilati per creare le nuove pareti dell'edificio. Questo approccio innovativo consente di riciclare i mattoni e dare loro molte vite invece di una sola, il che si traduce in una riduzione delle emissioni di CO2 in fase di costruzione", spiega Lendager, "In The Resource Rows utilizziamo anche il legno riciclato dalla costruzione della metropolitana di Copenaghen…il legno appare come materiale bello e sostenibile nelle facciate e negli interni del progetto". Nella corte interna del complesso edilizio la natura arricchisce gli spazi rendendoli più vivibili e confortevoli. Sui tetti un ponte fatto con un elemento di riciclo di una fabbrica danese collega in cima i diversi edifici.

I mattoni bio per costruire da soli la propria villa
I mattoni bio per costruire da soli la propria villa
I vetri fotovoltaici, il futuro degli edifici sostenibili: sostituiranno i pannelli solari
I vetri fotovoltaici, il futuro degli edifici sostenibili: sostituiranno i pannelli solari
Le case fatte di cemento riciclato e vecchi infissi sono il futuro dell'architettura sostenibile
Le case fatte di cemento riciclato e vecchi infissi sono il futuro dell'architettura sostenibile
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni