102 CONDIVISIONI
10 Luglio 2017
16:46

Roma, la metro Cavour diventa un museo di arte contemporanea

Si chiama “Art Stop Monti” ed è l’iniziativa di Atac per riqualificare la metropolitana di Roma che, a partire dalla stazione di Cavour, restituirà decoro e vivibilità ai luoghi del trasporto pubblico cittadino.
A cura di Clara Salzano
102 CONDIVISIONI

A partire dal 26 giugno, la stazione della metropolitana di Cavour a Roma accoglie l'iniziativa "Art Stop Monti", un progetto di Atac volto alla riqualificazione delle stazioni metro attraverso l'arte. L'iniziativa è partita dalla metro Cavour per interessare col tempo anche altre stazioni della metro B di Roma allo scopo di restituire decoro e vivibilità ai luoghi di attesa del trasporto pubblico. Il progetto ha visto la realizzazione in una prima fase dell'intervento site specific dell’artista Ruby Kandy, dal titolo #IntheMoodForLoveRome, visibile per dodici mesi. Nella seconda fase, a giugno, i due billboard installati sui lati d’ingresso della stazione Cavour, Via Cavour e Rione Monti, che ospitavano le opere dell’artista Ruby Kandy, diventano cornici temporanee per il lavoro di giovani artisti.

Giovani artisti under 30 sono stati invitati con una open call nella metro Cavour. Art Stop Monti ha selezionato i dodici finalisti tra i quali, sulla pagina facebook dell’iniziativa a giugno, sono stati scelti i sei vincitori del concorso di idee. Ad ogni artista è stata chiesta una riflessione sul tema "stazione": Valerio Ventura ha creato 2Artbit", un'installazione fatta con dai passanti con il proprio biglietto della metropolitana; Vito Gara ha realizzato un progetto fotografico intitolato #Autocensura; Giovanni Colaneri ha disegnato una mappa ideale con i luoghi d’interesse dalla stazione di Cavour fino ai due capolinea opposti Laurentina e Rebibbia; il lavoro di Noemi Di Nucci parte dalla planimetria del quartiere Monti; Stratificazione di Massimiliano Cafagna, Vincenzo Guarini, Pasquale Iconantonio e Sebastiano Marini, racconta il processo di stratificazione del suolo romano; tUrbe di Laura Tistarelli e Sofia Meletti è un’istallazione interattiva che nasce dall’unione tra i termini “tu”, “tube” e “Urbe”.

Le opere selezionate vengono accolte temporaneamente nei due billboard della metro Cavour. Il luogo dell'esposizione è sicuramente inusuale ma altamente frequentato, in questo modo i giovani artisti possono beneficiare di una vetrina d'eccezione e allo stesso tempo i viaggiatori possono ogni giorno godere di un percorso tra le emozioni e le suggestioni della città. Art Stop Monti, realizzato grazie alla collaborazione dell’agenzia creativa nufactory, si inserisce all’interno di un più ampio progetto volto alla riqualificazione delle stazioni metropolitane e dei luoghi di attesa ma anche di aggregazione della metropolitana che mira anche a fornire un’occasione unica per giovani artisti di mettersi in gioco per ridare luce alla città nel nome della creatività.

102 CONDIVISIONI
Il Parco Nazionale d’Abruzzo diventa un museo d'arte contemporanea a cielo aperto
Il Parco Nazionale d’Abruzzo diventa un museo d'arte contemporanea a cielo aperto
L’arte contemporanea arriva in Galleria Vittorio Emanuele II a Milano
L’arte contemporanea arriva in Galleria Vittorio Emanuele II a Milano
Il Castello di Semivicoli diventa una galleria d'arte a cielo aperto
Il Castello di Semivicoli diventa una galleria d'arte a cielo aperto
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni