Copyright Bureau B + B
in foto: Copyright Bureau B + B

"Il tessuto urbano è costituito da molto di più del semplice traffico. Per noi si tratta di creare luoghi in cui vivere. Quando le persone non si limitano a passare, una città prende vita.", è da questo assunto che lo studio di architettura B + B è partito per ripensare nuovi modelli di città e che ruolo dare ai centri urbani. Rome Reforested è la proposta di progetto dello studio di architettura B + B per piantare 3 milioni di alberi nella città di Roma, 1 albero per ogni abitante, allo scopo di guidare la città eterna verso nuovi modelli sostenibili attraverso il graduale sviluppo della natura in città affinché torni a vivere e respirare.

Roma per secoli è stata la culla della civiltà. Tuttavia oggi la città vive un periodo di decadenza e di forte difficoltà di cui i cittadini ne subiscono le conseguenze. In termini di sicurezza stradale, vivibilità, mobilità sostenibile, la città eterna ha molti deficit. Basti pensare che al momento Roma ha un solo albero ogni 10 abitanti: "Roma è la città dell'immaginazione. Considerata una culla della cultura contemporanea, la città ha svolto per secoli il ruolo di centro della civiltà. Con la sua storia speciale, il fascino di questa città può nascere sia dalla ragione che dalla passione, come milioni di persone hanno sperimentato nel corso dei secoli.", spiega lo studio B + B, "Allo stesso tempo, è anche un luogo in cui quasi 3 milioni di persone vivono, lavorano e vogliono avere la migliore vita possibile. In un recente rapporto dell'Istituto Wuppertal, Roma ha ottenuto punteggi scarsi in termini di sicurezza stradale, gestione della mobilità e mobilità attiva. Ha anche ottenuto un punteggio inferiore alla media in termini di qualità dell'aria e trasporto pubblico. In un confronto totale della sostenibilità dei trasporti per tutte le 13 capitali europee incluse, Roma ha ottenuto l'ultima posizione. Bureau B + B propone Rome Reforested – l'albero come cura per le strade urbane".

Gli alberi possono "curare" il paesaggio urbano. L'idea di B + B è di 3 milioni di alberi lungo le strade di Roma nei prossimi decenni, un albero per ogni abitante, per garantirgli uno sviluppo della natura in città e della mobilità sostenibile: "Aumentare il numero di alberi nel territorio delle città non solo aiuta a ridurre l'effetto isola di calore e il deflusso dell'acqua nelle strade e gli eventi di inondazione, ma migliorerà anche la salute e il benessere delle persone e collegherà gli spazi verdi esistenti in una rete verde". Gli alberi andranno a sostituire i parcheggi, che, in previsione di un futuro del traffico motorizzato i declino, offriranno più spazio per i pedoni e luoghi confortevoli in cui vivere: Comprendiamo quanto sia sensibile questo cambiamento in una città come Roma, dove il trasporto motorizzato individuale è parte dell'identità delle persone.", concludono gli architetti, "Dove le scelte civiche nelle priorità dei trasporti li hanno educati a scegliere di guidare invece di camminare da un luogo all'altro. Per far cambiare idea alle persone, abbiamo bisogno di un approccio ponderato molto attentamente…L'idea per la città di Roma è una strategia a lungo termine sviluppata in diverse fasi". Il progetto parte dalle strade consolari che sono i collegamenti fondamentali tra il centro storico e le aree circostanti e le strade più frequentate dalle auto. "introdurre qui gli alberi avrà benefici diretti sull'ambiente circostante; migliorare la qualità dell'aria, ridurre le isole di calore urbane e mitigare gli eventi di inondazione".