Foto di Pietro Campagna
in foto: Foto di Pietro Campagna

Non c'è nulla di più romantico di un bacio sotto la pioggia, e se quel bacio viene immortalato da una fotografia allora diventa eterno, proprio come un'opera d'arte. E per San Valentino non c'è niente che sciolga di più il cuore di una storia d'amore a lieto fine: lo scorso giugno, in una strada di Milano, due innamorati, incuranti del temporale, si fermano e si baciano sotto la pioggia. Questa romantica scena viene fissata dalla macchina fotografica di Pietro Campagna, appassionato d fotografia, che a distanza di mesi decide di ritrovare quei due amanti sconosciuti. È lo stesso fotografo a dare inizio al tam tam sui social con un messaggio:

Era giugno e stavo passeggiando in zona Ticinese quando è scoppiato un temporale, improvviso e molto violento. Mi sono fermato sotto un balcone in attesa che spiovesse e a un tratto ho visto due ragazzi che camminavano tranquillamente, riparandosi sotto lo stesso ombrello. Pioveva forte, eppure loro non hanno accelerato il passo. Anzi, a un certo punto si sono persino fermati per scambiarsi un bacio, nonostante fossero zuppi. Era come se il mondo intorno a loro semplicemente non esistesse. Quell’immagine mi ha colpito e ho rubato uno scatto.

La ricerca sui social è diventata virale, e con essa anche l'immagine di quei due innamorati sotto la pioggia, il cui volto non è visibile, ha fatto il giro del web. La foto sembra riprodurre il Bacio di Hayez ai giorni nostri: come i due giovani innamorati diventati il manifesto dell'arte romantica italiana, così i due amanti milanesi si baciano con grande passionalità e carica emotiva travolgente, ignari di star dando vita ad una storia d'amore contemporanea. Pietro Campagna dopo mesi ha iniziato la ricerca allo scopo di far recapitare il romantico scatto ai due giovani amanti, con la speranza che siano ancora innamorati, e per riuscire nella ricerca il fotografo milanese confida nella teoria dei sei gradi di separazione:

Mi sono detto che a quella coppia potrebbe far piacere avere la mia foto come ricordo. Se riuscirò a ritrovarli, invierò loro una copia in digitale, in modo che possano conservarla. Però non è detto che siano ancora innamorati come all’epoca. Non sarà facile rintracciarli, ma sono ben consapevole del potere dei social e poi credo nella teoria dei sei gradi di separazione: ciascuno di noi può essere collegato a chiunque altro attraverso una catena di conoscenze con non più di cinque intermediari. Basta trovare le persone giuste che possano collegarmi a quei ragazzi.

La ricerca ha avuto un lieto fine: lo scorso mese, il 21 gennaio 2016, è lo stesso Pietro Campagna a dare notizia sulla sua pagina Facebook di aver trovato i due amanti, ancora innamorati. E se a San Valentino la pioggia bagnerà le strade di Milano o il freddo vi farà pentire di trovarvi all'aperto, ripensare a questa storia a lieto fine renderà Milano ai vostri occhi la città più romantica che ci sia.