27 Gennaio 2021
17:18

Sembra un monumento ma è un bagno pubblico unico al mondo

Lo studio di architettura giapponese Suppose Design ha realizzato a Tokyo un bagno pubblico spettacolare. La struttura, che si trova nella stazione di Sendagaya, nel quartiere di Shibuya della città, è un cubo di cemento che sembra librarsi appena sopra il suolo e nasconde un interno sorprendentemente accogliente ed elegante.
A cura di Clara Salzano

La serie di servizi igienici spettacolari di Tokyo si arricchisce di una nuova architettura sbalorditiva. Progettato dallo studio di architettura giapponese Suppose Design, il bagno pubblico della stazione di Sendagaya, nel quartiere di Shibuya della città, è un cubo di cemento che sembra librarsi appena sopra il suolo e nasconde un interno sorprendentemente accogliente ed elegante.

I servizi igienici in Giappone hanno un  ruolo culturale e sociale importante e la posizione del bagno progettato da Suppose Design, situato tra la superstrada metropolitana sopraelevata e la stazione di Sendagaya, svolge un ruolo importante anche in vista dei Giochi Olimpici e per l'infrastruttura della città: "Abbiamo iniziato il piano riconsiderando l'impressione, la funzione e l'uso del "bagno pubblico" convenzionale dalla premessa.", spiegano gli architetti, "Facendo galleggiare il volume del progetto, siamo stati in grado di creare una buona connessione tra l'interno dell'edificio e la città e la trasparenza per sentire la presenza di persone, e siamo stati in grado di rimuovere gli elementi di corridoi e vicoli ciechi che portano a una sensazione di blocco e ansia nei bagni pubblici".

Il volume sospeso è un cubo elastico con un'altezza di 7,5 m, che ha la finitura grezza del calcestruzzo e una luce soffusa, che splende attraverso le fessure nel tetto, in modo da dare l'impressione che l'edificio volteggi nell'aria. Questa soluzione è stata resa possibile non solo grazie ad un sapiente uso della luce ma anche della struttura portante a pilastri che è ridotta all'essenziale e nascosta allo sguardo. "È uno spazio dove si possono apprezzare involontariamente le "stagioni e i cambiamenti del tempo intessuti dalla natura" cambiando la luce", racconta Suppose Design. Gli interni sono in netto contrasto con la struttura compatta del volume sospeso e conferiscono allo spazio l'aspetto da hotel con una finitura in legno di Akoya e un'insegna in ottone e un lavabo centrato in modo che uomini e donne possano condividerlo, enfatizzando la razionalità e la diversità: "È una proposta che prevede che la coscienza dell'utente cambierà creando uno spazio piatto, facile da usare e di alta qualità per tutti, e che l'utente stesso parteciperà al mantenimento di un ambiente confortevole e circolerà in modo sano.", spiegano gli architetti, "In questa architettura, il confine tra la città e l'architettura viene creato costruendo con cura le relazioni che si manifestano in contraddizioni come "sensazione di fluttuazione dovuta al peso" e "presenza di luce dovuta all'oscurità". Fondendo vagamente le linee, Ho cercato un confine attraente in cui la natura e l'architettura entrassero in risonanza. I margini all'interno dell'edificio sono lasciati come luogo dell'arte, attribuendo all'architettura non solo la funzione di "utile" come edificio pubblico in una città matura, ma anche l'altro significato di godersi la città".

Herzog & de Meuron firmano lo Schaulager, un deposito di opere d'arte unico al mondo
Herzog & de Meuron firmano lo Schaulager, un deposito di opere d'arte unico al mondo
Questo superyacht sembra un idrovolante di lusso sospeso sull'acqua
Questo superyacht sembra un idrovolante di lusso sospeso sull'acqua
La prima opera al mondo simile a un Sole che depura gli spazi pubblici dal Coronavirus
La prima opera al mondo simile a un Sole che depura gli spazi pubblici dal Coronavirus
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni