In tutto il mondo ormai non si fa che parlare di glamping, la nuova tendenza che riguarda le vacanze e il modo di viaggiare. Glamping sta per "campeggio glamour" e si riferisce ad una tipologia di soggiorno che offre la libertà del campeggio con la possibilità di immergersi nella natura ma con tutti i comfort di un albergo di lusso. Così potreste decidere di dormire in una foresta sudcoreana, a stretto contatto con la natura, in tende di lusso simili a suite di albergo. È la possibilità fornita dal SJCC Glamping Resort che è costituito da sedici tende situate nelle foreste di Suncheon, in Corea del Sud.

Sembrano normali tende colorate ma le sedici strutture del SJCC Glamping Resort, progettate dallo studio di architettura Atelier Chang di Londra e Seoul, sono alloggi di lusso perfette per fare glamping. Le diverse unità sono leggere come tende da campeggio ma sono spaziose e fornite di dettagli di lusso come suite d'albergo. Misurano circa 20 metri quadrati e sono realizzate con telai in acciaio rivestiti in tessuto isolato e su misura che, illuminato dall'interno, irradia una luce colorata e calda di notte. Nonostante la vicinanza tra le tende, gli alberi fitti fungono da barriere naturali per la privacy degli ospiti. Le unità sono inoltre posizionate su alte palafitte che permettono agli ospiti di guardare oltre l'estesa massa di cipressi.

SJCC Glamping Resort è un nuovo modo lussuoso di integrarsi con la natura attraverso l'architettura. Il fondatore di Atelier Chang, Soohyun Chang, ha affermato: "Volevamo che gli ospiti si sentissero come se stessero vivendo nel profondo della foresta, direttamente in contatto con l'ambiente naturale, piuttosto che non essere disconnessi da esso, come nel caso di molti resort di destinazione". Ogni tenda glamping è dotata di interni di lusso con due camere da letto, un bagno, un soggiorno e una cucina. Le unità sono collegate alla rete elettrica e al rifornimento idrico principale del resort, poste presso la struttura a forma geometrica della comunità, dove si trovano la reception e un ristorante. Tutte le strutture sono inoltre state testate per condizioni climatiche avverse sia invernali che estive.

Le tende progettate da Atelier Chang sono di tre tipologie: "la lucciola" imita la forma di un uovo, con l'area di ingresso illuminata come la coda della lucciola. All'interno lo spazio è ampio e lussuoso. La forma elegante si adatta a qualsiasi tipo di ambiente naturale e altamente resistente al carico del vento; "cutent" ha una forma di una roccia angolare. L'elemento chiave è la struttura duplex interna e l'altezza del soffitto di 5 metri contenuta in spruzzi di colore intenso. "La facciata allegra del Cutent ridefinirà il paesaggio ovunque si trovino", affermano gli architetti; "la montagna" segue la curvatura di una collina. All'interno gli spazi sono naturalmente suddivisi in due scomparti per consentire la massima privacy tra le stanze quando vi soggiornano più famiglie . Il soppalco si trova nel mezzo e offre il nascondiglio segreto per i bambini. Le varie tende possono essere usate per fare glamping, come abitazioni o per altri usi privati, in base alle più diverse esigenze.