Smart Forest City. Credit courtesy of Stefano Boeri Architetti
in foto: Smart Forest City. Credit courtesy of Stefano Boeri Architetti

In occasione del Climate Action Summit che si è tenuto il mese scorso a New York e che ha visto la partecipazione dei leader mondiali impegnati a discutere sui cambiamenti climatici, Stefano Boeri ha presentato la sua prima Smart Forest City in Messico. Si tratta di una città di boschi verticali e orizzontali che verrà costruita entro il 2026 a pochi chilometri da Cancun. Nella Smart Forest City di Stefano Boeri tutto è verde, dai tetti alle pavimentazioni, e circoleranno solo veicoli elettrici.

Smart Forest City è la prima città intelligente, sostenibile e autosufficiente. Ispirata alle città dei Maya immerse nella foresta, la metropoli immaginata da Stefano Boeri in Messico sarà totalmente green. Non si tratta infatti solo di un progetto di città foresta fatta di tanti Boschi Verticali ma il verde sarà ovunque, per le strade, sui tetti, sulle facciate degli edifici e tutto intorno. Le strade saranno dotate di sistemi di ricarica elettrica e i droni procureranno gli approvvigionamenti. La città si svilupperà su una superficie di 560 ettari e vi potranno accedere solo veicoli elettrici. Data la vicinanza con Cancun, a circa 100 chilometri, si prevede un flusso elevato di turisti che potranno accedere in città tramite treno o veicoli privati da lasciare in parcheggi esterni. Sempre per i turisti saranno realizzati parchi ornitologici e botanici come luoghi di attrazione cittadini.

Il progetto di Stefano Boeri per la costruzione della sua prima Smart Forest City è stato approvato. I lavori inizieranno nel 2020 e la città sarà completata nel 2026. Il masterplan di Stefano Boeri per la Smart Forest City prevede una città sviluppata longitudinalmente dove il verde domina sia all'interno dei vari settori che all'esterno. Dai disegni si evince che anche l'acqua ha un ruolo dominante nella città con canali, che arrivano ad irrigare i campi agricoli posti sul perimetro della città, e ci sarà anche una darsena e una torre di desalinizzazione dell'acqua. La città potrà ospitare fino a 120 milioni di abitanti. All'interno della Smart City ci saranno tutte le funzioni di cui un cittadino ha bisogno, negozi, uffici, ristoranti, spazi culturali, etc, e tutto sarà posto a non oltre 500 metri di distanza dalle residenze per evitare lunghi e inquinanti spostamenti.

Smart Forest City. Credit courtesy of The Big Picture
in foto: Smart Forest City. Credit courtesy of The Big Picture