Dal 23 al 26 gennaio nella città di Hildesheim, in Germania, si è svolto A EVI LICHTUNGEN, la biennale di arte leggera che trasforma la città in uno straordinario percorso artistico. Le facciate dei palazzi diventano tele, i luoghi celati si mostrano e i siti sacri storici diventano spazi l'arte contemporanea. Artisti internazionali e le loro opere dialogano con luoghi significativi della città. In tale occasione, l'artista Karolina Hlatek ha realizzato un'installazione immersiva che pone lo spettatore al centro di una illusiora percezione visiva e tattile che offre un momento di contemplazione a chiunque voglia dedicare un po' di tempo all'arte.

Durante l'EVI LICHTUNGEN tutti sono chiamati a partecipare, ospiti e cittadini di Hildesheim, ed hanno al possibilità di vedere la città brillare sotto una nuova luce. Vari artisti da ogni parte del mondo sono stati a creare delle opere site specific per la città. Spot è l'installazione artistica di Karolina Hlatek che immerge tutti in una foschia di luce e nebbia: "Luce e nebbia formano un volume di luce all'interno di un cerchio fissato al soffitto. I visitatori sono invitati a entrare ed esplorare il centro del costrutto. Sono illuminati dal cono di luce continuo e diventano il centro dell'opera stessa, simile a un palcoscenico.", spiega l'artista, "Attraverso la nebbia e la luce intensa il mondo esterno è escluso, l'attenzione è completamente spostata sui visitatori, la cui percezione è sfidata dalla situazione sconosciuta".

Ex studentessa di Olafur Eliasson, Karolina Halatek, classe 1985, è un'artista polacca che dedica le sue opere principalmente alla luce e alla percezione. Halatek crea spazi sperimentali site specific che comprendono elementi visivi, architettonici e pittorici. Il suo scopo è quello di creare opere che possano far riflettere le persone e far avere loro percezione del mondo in modo mai vissuto prima.