Ora che le giornate si fanno più calde e lunghe, è normale sentire il desiderio di uscire di più e godere della luce del sole e dell'aria naturale. Purtroppo per chi lavora questo desiderio è difficile da realizzare se non in fugaci pause pranzo, ma da Londra arriva una grande novità che renderà felici tutti coloro che da dietro una scrivania sognano di lavorare altrove. Non per forza bisogna stare al chiuso, semmai in un ufficio buio e claustrofobico dove il tempo sembra non passare mai, per lavorare bene, da oggi l'ufficio può essere all'aperto e intorno ad un albero: ecco TREEXOFFICE.

TREEXOFFICE introduce un nuovo modo di concepire il lavoro, all'aperto, godendo degli spazi verdi della città. La struttura, realizzata in legno, cartone pressato, plastica trasparente e policarbonato traslucido, è stata progettata dagli architetti Tate Harmer LLP e installata intorno ad un albero di Hoxton Square, a Shoreditch, in occasione del London Festival of Architecture che fino a fine giugno animerà la città con eventi e mostre dedicati all'architettura. TREEXOFFICE nasce da un'idea dell'artista Natalie Jeremijenko in risposta alla carenza di uffici nel quartiere per le imprese che non possono permettersi spazi di lavoro; così il nuovo spazio di co-working pop-up può essere realizzato intorno ad un qualsiasi tronco d'albero come luogo di lavoro per le imprese e la comunità di Hackney. TREEXOFFICE può essere infatti affittato giornalmente per una postazione singola o per tutte le otto disponibili in caso di conferenze e meeting privati. Il costo è di 15 sterline ogni quattro ore e si può accedere alla struttura prenotandosi direttamente qui. Il nuovo ufficio intorno all'albero gode ovviamente di free wi-fi e i proventi ottenuti dall'affitto della struttura, accessibile da giugno a dicembre 2015, verranno investiti nuovamente in Hoxton Square e negli spazi aperti circostanti.