19 Ottobre 2020
17:11

Stefano Boeri partecipa ad Arte Sella con Tree room, la stanza di alberi senza pareti

In occasione di Arte Sella 2020, L’architetto Stefano Boeri ha completato a Borgo Valsugana, nel cuore della Val di Sella, in Alto Adige, un’installazione lignea in cui uomo e natura si incontrano per vivere assieme in armonia. L’opera si chiama Tree-room perché è come una stanza circolare con alberi al posto delle pareti..
A cura di Clara Salzano

Il 18 ottobre in Villa Strobele, a Borgo Valsugana, nel cuore della Val di Sella, in Alto Adige, l'architetto Stefano Boeri ha completato un'installazione lignea in cui uomo e natura si incontrano per vivere assieme in armonia. L'opera si chiama Tree-room perché è come una stanza circolare con alberi al posto delle pareti, realizzata in occasione di Arte Sella 2020.

Stefano Boeri ha completato l'installazione Tree-room per Arte Sella, un museo d'arte all'aperto in Italia . L'opera è descritta come "una stanza abitata da tre alberi che permette all'uomo e alla natura di coesistere in armonia. Puoi entrare e sentire la differenza tra loro e noi: quella della loro vita e del loro tempo, intelligenza e percezioni, movimento e stabilità", spiega l'architetto italiano. "o, d'altra parte, una volta che ti siedi di fronte a loro, puoi cogliere le affinità tra noi e loro: affinità biologiche, organiche di specie vitali che si manifestano nell'individualità assoluta di ogni soggetto, di ogni esemplare.". L'installazione circolare è realizzata nei boschi di Borgo Valsugana, nel cuore della Val di Sella, dove da oltre 35 anni Arte Sella opera un dialogo unico tra il mondo naturale e il talento artistico umano: "Da più di trent’anni rappresenta il luogo dove arte, musica, danza e altre espressioni della creatività umana si fondono, dando vita ad un dialogo unico tra l'ingegno dell’uomo e il mondo naturale. Arte Sella è un'associazione culturale, che si avvale della collaborazione di uno staff qualificato, con il supporto di una importante rete di partner".

Tree Room è stata progettata dalla sezione Stefano Boeri Interiors
 si adatta al contesto in cui opera. La struttura circolare misura 12 metri di diametro e abbraccia tre alberi. Il telaio è realizzato in larice alpino certificato FSC e PFSC che sostiene i dischi circolari. Le fondazioni sono costituite da lastre nervate di acciaio corten, che sembrano sollevarsi da terra. La stanza crea come una sorta di sala privata nella natura, simile a un teatro all'aperto che serve anche come punto di osservazione per ammirare sia il paesaggio naturale che le opere d'arte circostanti.

SuperVerde, l'arredo urbano di Stefano Boeri con alberi, piante e panchine
SuperVerde, l'arredo urbano di Stefano Boeri con alberi, piante e panchine
Tree-House School, la scuola sull'albero per un mondo post-covid
Tree-House School, la scuola sull'albero per un mondo post-covid
Utrecht avrà la sua variante del Bosco Verticale di Milano
Utrecht avrà la sua variante del Bosco Verticale di Milano
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni