"Questo soffitto viola non esiste più io vedo il cielo sopra noi che restiamo qui" cantava Gino Paoli ne "Il cielo in una stanza". Immaginate invece di camminare per le strade della città e avere la stessa identica sensazione guardando un edificio: è ciò che è riuscito a creare l'artista Benjamin Løzninger per le vie di Digione, in Francia, dove le facciate grigie dei palazzi si sono trasformati in cieli tersi.

A volte per vedere la bellezza basta alzare lo sguardo, è questa convinzione che ha guidato lo street artist nella realizzazione della sua opere lungo le strade di Digione. Niente più facciate grigie ed anonime, cemento freddo e crudo, ma cieli azzurri e nuvole bianche sugli edifici della città francese. Per realizzare il suo lavoro Benjamin Løzninger si è recato nella campagna francese vicino a Digione dove ha scattato diverse foto del cielo azzurro puntellato di nuvole bianche. Una volta stampate in gigantografie le sue foto, ha ricoperto le facciate grigie dei palazzi con le sue opere d'arte intitolate {C/LOUD}: "Amo la street-art e il fatto che si può scoprire l'arte in modo casuale in strada. Così ho voluto mettere in realtà le foto per le strade e, questa volta, portare qualcosa di edificante alla gente alla scoperta del progetto. Ecco come è nato il progetto {C / LOUD}. Ho deciso di aderire a questo concetto molto semplice, senza altre interferenze estetico o artistico, per rafforzare l'universalità del messaggio e renderlo più forte, nonostante la sua apparente semplicità", spiega l'artista che si augura di diffondere il suo progetto nelle città del mondo grazie ad un progetto di raccolta fondi che presto avvierà da qui.