Il Sydney Harbour National Park è un parco nazionale protetto che si trova nell'area metropolitana di Sydney. É stato ideato a partire del 1975 per proteggere l'area costiera della città australiana e un certo numero di isole intorno ad uno dei porti più famosi del mondo. É possibile scorgere la fauna selvatica in rare sacche di boscaglia, una volta comuni intorno a Sydney, o passeggiare alla scoperta della storia culturale del parco ammirando tramonti suggestivi e panorami mozzafiato con un belvedere naturale senza fine.

Ma a guardar bene il parco, non esistono sono fauna e flora: la presenza umana in questo luogo è testimoniata dall'esistenza di un piccolo villaggio di capanne. E per chi già sta sognando di trascorrere lì un soggiorno di relax immerso nella natura si sbaglia: le capanne sono tutte completamente abbandonate dal 1984 quando i loro ultimi occupanti furono costretti a lasciare le case in vista dei piano di riqualificazione della zona che sarebbe diventata una delle gemme nascoste di Sydney.

Di questo villaggio abbandonato, che anche il tempo ha dimenticato, si conosce ben poco tranne che fu costruito tra il 1923 e il 1963. Quasi sicuramente tali capanne vennero realizzate dai pescatori per trascorrerci i fine settimana. Le immagini pervenuteci testimoniano una vita semplice e senza pretese che si conduceva qui. Dei suoi abitanti non si ha nessuna notizia più dopo un caso giudiziario che li ha visti protagonisti nella lotta per i diritti di proprietà dell'area. Oggi nessuno più parla di quel villaggio, sembra essere stato rimosso dalla memoria comune forse per volontà delle autorità stesse del parco che dichiarano "Sono gli elementi del patrimonio e sono fragili, non c'è la necessità per loro di essere goduti e apprezzati ma la necessità di essere mantenuti al sicuro".