SynVillan significa "illusione ottica" in svedese ed è il nome del rifugio inserito nell'Eriksberg Hotel and Nature Reserve, il più grande parco safari della Svezia, dove quasi sembra scomparire nel paesaggio circostante grazie alle sue facciate riflettenti. La villa, che misura 50 metri quadrati, è sollevata a 3 metri di altezza in modo da far immergere gli ospiti nella natura incontaminata delle montagne svedesi.

L'architetto svedese Thomas Sandell ha progettato una casa che scompare tra le montagne svedesi. SynVillan si trova nell'Eriksberg Hotel and Nature Reserve e ha un aspetto decisamente scandinavo, con interni in legno chiaro e accenti pastello: "Volevo combinare la tradizione rurale locale della realizzazione di tetti con un materiale high-tech riflettente che fa quasi scomparire l'edificio nel cielo come un miraggio", afferma l'architetto, “Sotto l'edificio, gli animali selvaticisi nutriranno e tu potrai guardarli”.

La Svezia è famosa per i suoi paesaggi mozzafiato. Con il 97% del paese disabitato , c'è molta natura da esplorare e i vasti e mutevoli paesaggi della regione nordica ospitano circa 50.000 specie di piante e animali. Il modo perfetto per vivere da vicino la fauna selvatica della Svezia è recarsi in riserve naturali come quella in cui è inserita Villa SynVillan dell'Eriksberg Hotel. L’edificio progettato da Thomas Sandell è una struttura apparentemente comune nelle forme perché ricorda una casa tradizionale svedese eppure il suo effetto brillante e riflettente crea un effetto unico. La casa sembra mimetizzarsi nella natura e all’interno della struttura sospesa a 3 metri da terra ci si sente immersi nel paesaggio. L’abitazione è un piccolo rifugio perfetto per un viaggio naturalistico o una fuga romantica dal caos cittadino. Una volta oltrepassata la scala di accesso a SynVillan, sembrerà di essere a contatto diretto e privilegiato con la natura.