Spesso sentiamo dire che bisogna trovare il bello in ogni cosa, in tutto ciò che ci circonda, nella realtà di tutti i giorni. Lo chef e artista giapponese Takehiro Kishimoto ci riesce trasformando la frutta e verdura più comune in veri e propri capolavori d'arte. Le sue opere hanno già fatto i giro del mondo e riscuotono enorme successo attraverso il suo account Instagram dove pubblica cetrioli, ravanelli, uova, mele e avocado in modelli dettagliati e motivi abilmente scolpiti.

L'arte di Takehiro Kishimoto si ispira a motivi tradizionali della cultura nipponica. Kiwi, broccoli e carote sbocciano in fiori decorati. Il famoso artista di food design è originario di Kobe, in Giappone, e tutti i sui lavori che stanno facendo il giro del mondo risalgono a non più di tre anni fa circa. Oltre ai modelli giapponesi tradizionali, l'arte di Kishimoto si rifà anche alla scultura di frutta tailandese, alle guarnizioni decorative dell'arte giapponese o al Mukimono. Il Mukimono è proprio in Giappone l'arte di intagliare figure tradizionali in frutta e verdure, trasformandoli in forme attraenti come i fiori e forme a ventaglio. La stessa tecnica è conosciuta anche nella scultura di frutta tailandese che era originariamente utilizzata per decorare le tavole della famiglia reale, a contorno dei piatti.

Le opere d'arte di Takehiro Kishimoto richiedono tempo di lavoro di intaglio che varia in base agli alimenti. Alcuni alimenti necessitano di essere completati in poco tempo per evitare l'ossidazione. Altri alimenti, come i broccoli, possono permettere anche un tempo più dilatato di lavoro. Una volta completata l'opera d'arte, Kishimoto se ne ciba, rendendo il suo lavoro effimero e testimoniato solo da Instagram dove la sua frutta e verdura diventa eterna.