Per chi in questi giorni si trovasse a New York non resti stupito da un'invasione di Tiffany Blue lungo le strade della città. Per il debutto della nuova campagna pubblicitaria Tiffany & Co. tingerà del suo iconico azzurro negozi, stazioni e i taxi di New York. Dal 3 maggio 2018, alle ore 9 pm, tutti a New York, e il mondo intero in tempo reale sulla pagina Facebook di Tiffany & Co., potranno assistere all'inaugurazione delle installazioni pop-up di Tiffany & Co. nel suo colore identificativo.

Addio al giallo, i taxi di New York si tingono di Tiffany Blue. Vari chioschi della città già a partire dal 1° maggio si sono vestiti dell'iconico azzurro Tiffany. Anche alcune fermate della metropolitana newyorkese sono dipinte di color Tiffany Blue® e per l'occasione sono stati creati biglietti della metro in edizione limitata Tiffany & Co. Le tipiche ‘Bodegas’ vendono bouquet di fiori di carta azzurro Tiffany, mentre ragazzi con BMX e skateboard si esibiscono in acrobazie freestyle. Tutta questa organizzazione è stata pensata per celebrare il lancio della nuova campagna “Believe In Dreams” e della collezione di gioielli Paper Flowersdella della più famosa gioielleria newyorkese.

Il celebre negozio Tiffany & Co. della Fifth Avenue vedrà trasformato l'iconico Atlas Clock sulla facciata in uno schermo digitale che trasmette filmati sui backstage e immagini dell’ultima campagna pubblicitaria. Le installazioni pop-up di Tiffany saranno varie in tutta la città e consultabili sul sito di google map customizzato da Tiffany. Mentre dietro l'hashtag #TiffanyBlue si potranno ammirare tutte le immagini dell'iniziativa.

Tiffany Blue: storia dell'iconico colore

Il colore di Tiffany & Co. è riconosciuto il mondo interno come simbolo di eleganza ed esclusività. Volendolo catalogare si potrebbe definire con il codice Pantone PMS 1837. Sembra che l'iconico Tiffany Blue® sia stato ispirato dal grande uso della pietra turchese nella gioielleria di New York nel XIX secolo. Inoltre le spose vittoriane erano solite regalare ai propri inservienti una spilla turchese a forma di tortora in ricordo del giorno delle nozze. La prima volta che il Tiffany Blue® è stato usato era nel 1845 per il Blue Book, il catalogo della collezione annuale dei gioielli artigianali di Tiffany. A scegliere questa tinta fu il fondatore della gioielleria, Charles Lewis Tiffany, per la copertina del catalogo. Allora il colore veniva chiamato robin’s-egg blue or forget-me-not blue (blu pettirosso o nontiscordardime) e venne scelto perché aveva la capacità di rendere felici le persone al primo sguardo. In seguito il Tiffany Blue® fu usato per colorare la shopping bag della gioielleria, per la pubblicità e per altri materiali promozionali. Ancora oggi una Tiffany Blue Box può uscire dal negozio Tiffany solo se accompagnata da un gioiello venduto; ed è per questo che è diventata un'icona del lusso e del desiderio.