"Il design come gesto concreto. Come atto poetico a sostegno di una città e del suo Monumento simbolo", così nasce l'idea di Diamantini&Domeniconi di realizzare una mostra in occasione della Milano Design Week: "Cucù Duomo: l’orologio di Milano". 150 orologi a cucù che riproducono la forma della celebre Cattedrale saranno il cuore  dell’evento, che inaugura l'8 aprile 2014 alla Sala delle Colonne del Museo del Duomo. Il ricavato dalle vendite degli orologi, disegnati da Luca Trazzi e prodotti dall’azienda, tutti pezzi unici per finiture e materiali, sarà devoluto da Diamantini&Domeniconi all’iniziativa Adotta una Guglia, per il restauro del Monumento.

Sulla cima del Duomo, in  una passeggiata fra guglie e design, saranno esposti sulle terrazze della Cattedrale una serie di Cucù Duomo in versione macro. «Quest’anno abbiamo deciso di partecipare alla Milano Design Week dando un contributo reale alla vita della città. Da sempre amiamo la cultura e l’arte, fonte di continua ispirazione per il nostro lavoro. E collaborare a mantenere  un’opera magnifica come il Duomo è per noi un grande onore. Oltre che uno stimolo e una sfida produttiva. Per realizzare i Cucù Duomo abbiamo lavorato gli stessi materiali con cui è costruita la Cattedrale, dal legno naturale al ferro e al vetro colorato» dichiara Gianluca Domeniconi, titolare dell’azienda.  Durante i giorni dell’installazione, che oltre alla mostra comprende un itinerario open air di cucù Duomo di grandi dimensioni collocati davanti alla Sala delle Colonne del nuovo Grande Museo del Duomo e sulle Terrazze, i visitatori potranno aggiudicarsi uno dei cucù in mostra effettuando una donazione a favore della Veneranda Fabbrica del Duomo, per sostenere l’iniziativa “Adotta una Guglia” e contribuire agli interventi di restauro più urgenti della Cattedrale, in vista del grande evento di Expo2015.

Le creazioni di Diamantini&Domeniconi sono una continua reinvenzione, sul filo dell’ironia, del gioco, della leggerezza. E questa mostra mescola creatività,senso delle cose e capacità di sognare con i piedi per terra,  sulla cima di una Cattedrale, "un tempo migliore che inizia già qui".