Una casa per le vacanze.

In occasione del suo 70° compleanno questa estate, Tim Shea, un senzatetto del Texas, è diventato la prima persona a trasferirsi in una casa stampata in 3D negli Stati Uniti. Il suo soggiorno è durato una settimana dove ha potuto provare una delle sette case stampate in 3D da ICON nel cuore di Community First! Village che Mobile Loaves & Fishes (MLF) ha creato in Texas per fornire alloggi permanenti a prezzi accessibili e una comunità di supporto per uomini e donne in condizioni croniche di senza fissa dimora.

Immersa nel cuore di Community First! Village, alla perfieria di Austin, la casa stampata in 3D di Tim Shea misura 40 metri quadrati e dispone di una camera da letto, un bagno, cucina completa, soggiorno e un ampio portico con vista mozzafiato del tramonto. “Sono così grato di avere questa bellissima casa. Quello che amo di più è il soffitto alto ", ha dichiarato Tim. "Ha un piano aperto, quindi se finisco su una sedia a rotelle, tutto è completamente aperto. La mia casa ha queste grandi finestre e una grande veranda sul retro dove mi piace andare a scrivere. Non riesco ancora a credere che questa casa sia stata stampata da un robot. Tutti questi politici stanno cercando di capire cosa fare con i senzatetto – questo è tutto ", dall'essere cronicamente senzatetto ad avere un posto spazioso e caldo da chiamare casa, queste sono le parole che Tim ha condiviso sulla sua esperienza in una casa stampata in 3D. Community First! Village è una comunità che comprende case per i senzatetto cronici. Oggi si contano più di 500 alloggi qui. Tim Shea prima di vivere in una casa stampata in 3D, alloggiava in una fatiscente roulotte dove non si sentiva mai al sicuro. Il vivere oggi nel Community First! Village ha significato cambiare completamente la sua vita, in meglio.