Per chi ha avuto la fortuna di visitare le Hawaii sa perfettamente che sono considerate un paradiso terrestre. Mare cristallino, spiagge bianche, natura lussureggiante e clima mite fanno di questo posto un luogo dove chiunque vorrebbe vivere. Qui lo studio di architettura internazionale Olson Kundig ha realizzato una residenza che integra il suo habitat naturale. Soprannominata hale lana che significa nella lingua locale "casa galleggiante" questa casa hawaiiana consente di vivere a stretto contatto con la natura.

Ispirata all'architettura vernacolare delle Isole Polinesiane, questa residenza permette di vivere in un vero e proprio paradiso terrestre. Hale lana riprende le tecniche costruttive hawaiane locale, "dove i grandi tetti a baldacchino raccolgono le brezze degli alisei prevalenti e li fanno muovere attraverso l'edificio", spiega Tom Kundig, responsabile del design presso Olson Kundig. "Tuttavia, questo progetto porta strutturalmente l'idea a un nuovo livello con un cantilever molto lungo e un bordo del tetto estremamente preciso.". Sviluppata su due livelli, la residenza hawaiana è costruita in legno locale per integrarsi perfettamente nel paesaggio. Grazie a grandi vetrate a tutta altezza e a una pianta studiata appositamente per consentire scorci prospetti unici, la casa gode di una vista mozzafiato unica.

Questa casa hawaiana è caratterizzata da diversi padiglioni in un lussureggiante paesaggio tropicale. La maggior parte degli spazi abitativi si trova ai piani superiori, offrendo agli abitanti una prospettiva dell'oceano e un rifugio dagli elementi unica. Al piano terra, la pietra lavica viene utilizzata per far dialogare visivamente gli edifici al sito e al paesaggio più ampio facendo riferimento al tradizionale edificio isolano. La struttura è realizzata in legno locale nel rispetto dell'ambiente e progettata per favorire la ventilazione naturale e la protezione dal sole. Gli interni sono stati disegnati su misura da RP Miller per permettere di vivere in totale relax a contatto con l'habitat circostante.