"Questa struttura che abbiamo proposto come progetto concettuale a Manhattan sembra piuttosto sorprendente con la differenza creata sia dalla sua forma che dai materiali sulla silhoutte era un lavoro che avevamo programmato di progettare per molto tempo. Quando lo esaminiamo in generale, il primo effetto impressionante è che crea un'immagine nella mente che è tangente a tutte le altre strutture vicine ma non assomiglia esattamente a nessuna di esse. È un progetto del primo passo che alimenta idee con concetti come anatomia e cellula e ne rivela le basi molto chiaramente con la sua forma amorfa e la statica completamente diversa da strutture simili.", con queste parole lo studio di design Hayri Atak Architectural ha presentato il suo nuovo grattacielo destinato a rivoluzionare lo skyline di Manhattan a New York. Si chiama Sarcostyle Tower e spiccherà sicuramente nel contesto urbano della Grande Mela per il suo design sinuoso.

La Sarcostyle Tower si differenzia in modo sorprendente rispetto ai grattacieli vicini squadrati più tradizionali. La forma e il nome della Torre Sarcostyle traggono ispirazione dalla parola "sarcostyle", che significa "uno dei tanti filamenti contrattili che costituiscono una fibra muscolare striata". I rendering di Hayri Atak Architectural Design Studio mostrano un edificio che contrasta le linee rette degli edifici circostanti con un design che si ispira all'elemento organico. Il design parametrico comprende curve, vuoti, superfici ultra lisce e nessun angolo apparente che conferisce alla torre un aspetto davvero audace. La Torre presenta anche facciate tutte diverse tra loro che rende il progetto ancora più accattivante.

Il progetto di Hayri Atak Architectural Design Studio presenta una facciata esterna di vetro che riflette il paesaggio urbano circostante, il che crea un effetto unico rispetto a qualsiasi altro grattacielo di New York. L'edificio spicca per la sua particolare silhoutte ma se viene esaminato nel contesto, oltre a mostrare direttamente la sua differenza nel rapporto formale, dimostra anche la sua esistenza in modo molto concreto. La Torre è caratterizzata infatti da un susseguirsi di pieni e vuoti che anche dall'interno creano un gioco di viste e di luce davvero unico. Il modo in cui gli altri edifici si potrebbero riflettere sulla facciata di vetro potrebbe far percepire l'edificio quasi in posizione spettrale e trasparente nello skyline della città.