23 CONDIVISIONI

Le case fatte di cemento riciclato e vecchi infissi sono il futuro dell’architettura sostenibile

Upcycle Studios di Lendager Group è il progetto abitativo più circolare e sostenibile al mondo in cui il 75% delle finestre proviene da case popolari demolite e 1400 tonnellate di calcestruzzo dai rifiuti di calcestruzzo della metropolitana di Copenaghen, all’avanguardia nell’edilizia sostenibile, che punta a diventare la prima capitale al mondo a emissioni zero entro il 2025.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Fanpage.it
A cura di Clara Salzano
23 CONDIVISIONI
Immagine

Candidato come architetto emergente dell'anno ai Dezeen Awards 2020, Lendager Group non è un comune studio di architettura, bensì una delle realtà del settore più interessanti e attente alle tematiche sostenibili. Fondato da Anders Lendager a Copenaghen, la sua pratica è famosa in tutto il mondo perché utilizza in modo unico e originale i materiali di scarto come il cemento riciclato e le facciate in vetro realizzate con finestre riciclate. La sostenibilità guida il progetto e l'estetica dello studio.

Upcycle Studios - Foto di Stefano Govi
Upcycle Studios – Foto di Stefano Govi

Copenaghen è all'avanguardia nell'edilizia sostenibile e Upcycle Studios di Lendager Group ne è un valido esempio. La città punta a diventare la prima capitale al mondo a emissioni zero entro il 2025. Uno dei settori che inquinano maggiormente è l'edilizia con i materiali da costruzione. La produzione di calcestruzzo genera fino al cinque percento delle emissioni totali di CO2 del mondo e a Copenaghen le costruzioni rappresentano anche un terzo di tutti i rifiuti. Ecco perché negli Upcycle Studios, il 75% delle finestre proviene da case popolari dello Jutland settentrionale e 1400 tonnellate di calcestruzzo riciclato è stato recuperato dai rifiuti di calcestruzzo della metropolitana di Copenaghen. Il legno per pavimenti, pareti e facciate è creato dal legno in eccesso di edifici di Dinesen.

Immagine

Upcycle Studios di Lendager Group è il progetto abitativo più circolare e sostenibile al mondo. Il nuovo complesso di villette a schiera e appartamenti sorge a Ørestad Syd, una nuova area di sviluppo a Copenaghen che rappresenta un ottima occasione per definire la vita futura della città. Ogni casa può essere utilizzata come casa e laboratorio per creativi, lavoratori autonomi o imprenditori contemporaneamente: "Ma come può la sharing economy manifestarsi negli spazi fisici?", questa è stata la domanda guida durante lo sviluppo di Upcycle Studios.", spiega l'architetto Anders Lendager, "Abbiamo preso come punto di partenza la sharing economy, perché l'idea di base dell'accesso piuttosto che della proprietà riguarda diversi aspetti essenziali dello sviluppo sostenibile. Da un lato, la sharing economy si rivolge a una delle più importanti iniziative ambientalmente sostenibili – la condivisione delle risorse – dall'altro, le comunità sorgono negli ambienti di condivisione e, ultimo ma non meno importante, la sharing economy avvantaggia sia l'economia del consumatore che quella del proprietario".

Immagine
23 CONDIVISIONI
Una studentessa francese crea mattoni sostenibili coi vestiti vecchi
Una studentessa francese crea mattoni sostenibili coi vestiti vecchi
La sfida dell'edilizia green: come saranno le case sostenibili del futuro
La sfida dell'edilizia green: come saranno le case sostenibili del futuro
Alla Biennale di Architettura 2021 è stato creato l'Ospedale del Futuro post covid
Alla Biennale di Architettura 2021 è stato creato l'Ospedale del Futuro post covid
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views