Era considerata una meta turistica per ricchi che qui venivano a trascorrere le proprie vacanze tra resort di lusso e mare cristallino. Oggi Varosia, un quartiere di Famagosta sull'isola di Cipro, è una città fantasma inquietante e desolata. Tra gli anni Sessanta e Settanta era il luogo turistico per eccellenza di Cipro ed attirava personaggi famosi da ogni parte del mondo, come Elizabeth Taylor e Brigitte Bardot. Quando nel 1974 Cipro fu invasa dall'esercito turco, i 40000 abitanti di Varosia scapparono, per timore di un massacro, lasciando completamente deserto tutto il quartiere. Quella che era la località turistica più popolare dell'isola fu chiusa dall'esercito turco in un recinto spinato, in modo da evitarne l'accesso, che oggi ancora isola completamente il quartiere. Da allora l'ingresso alla zona è vietato a chiunque tranne che all'esercito turco e alle Nazioni Unite: quelle che erano delle spiagge di lusso oggi sono zone spettrali ed inquietanti.

Da principale destinazione turistica di Cipro a città fantasma: questo è stato il destino di Varosia. Prima dell'invasione turca il quartiere di Famagosta, che affaccia su un mare cristallino con spiagge lunghe e sabbiose, era stata una delle mete turistiche più famose del mondo. la grande affluenza di turisti aveva reso necessaria negli anni Settanta la costruzione di numerosi alberghi e resort di lusso sulle spiagge, oggi tutti completamente abbandonati. Quando l'esercito turco invase Cipro fino alla Linea Attila, che ancor oggi divide l'isola e segna il confine tra la comunità turca e quella greco-cipriota, Varosia fu disabitata. Oggi il quartiere è completamente desolato e vessa in condizione di estremo degrado. Molti fotografi nel tempo sono venuti qui per acquisire immagini desolanti di una delle più famose città fantasma. Alcuni sono riusciti a superare la recinzione spinata e scattare foto degli edifici abbandonati, altri sono stati fermati dall'esercito. Di recente un drone è riuscito a sorvolare l'intera area catturando importanti testimonianze visive di una città ormai spettrale.

Colloqui di pace tra la comunità turca e greca di Cipro sono in corso. Si è parlato anche di un possibile recupero di Varosia, per far tornare a risplendere quella che oggi è una delle città fantasma più inquietanti al mondo, ma ancora nessuna azione è stata intrapresa. Dopo decenni di abbandono gli edifici cadono a pezzi ed un piano di riqualificazione della zona comporterebbe un costo molto elevato. Le immagini del drone in volo sono testimoni di un degrado avanzato di tutta Varosia: la natura si è riappropriata incontrastata del quartiere, le finestre degli edifici sono tutte rotte, i colori sbiaditi e la desolazione regna sovrana. Le spiagge deserte oggi accolgono le tartarughe marine che qui vengono a nidificare e speriamo che possano essere il primo segnale di nuova vita in quella che oggi è una delle città fantasma più famose del mondo.