L'inverno è ormai giunto in tutte le regioni d'Italia, il primo freddo inizia a congelare la punta del nostro naso, il cambio di stagione nell'armadio è definitivo, in casa si accendono i riscaldamenti e si comincia a parlare e programmare le vacanze di Natale, organizzare il Capodanno e soprattutto sognare, per chi ama sciare, la neve. Quando arriva il freddo per gli amanti degli sport invernali significa solo l'inizio di un'altra stagione di divertimento e passione. Sciare, fare snowboard, sci di fondo, trekking o altri sport da montagna possono risultare per molti un vero e proprio desiderio agognato che finalmente si realizza con le prime nevicate che imbiancano le piste. Ma la montagna non è sinonimo solo di sport invernali. Sono in molti ad aspettare il freddo per godere dei caldi rifugi, della cioccolata calda davanti ad un camino mentre fuori nevica, a i pranzi e le cene di montagna, all'odore dei boschi. Insomma la montagna è una passione per molti e per chi proprio non sa rinunciare ad inverno sulla neve c'è un nuovo indirizzo da segnare in agenda: si chiama il Rifugio del Goûter (o Refuge du Goûter) ed è il rifugio di montagna più alto della Francia.

Posto a 3835 metri sul livello del mare, il Refuge du Goûter è una futuristica struttura che si trova lungo la via francese di salita al Monte Bianco. Rappresenta l'ultima tappa per chi sale sulla cima del Monte Bianco ma una volta giunti in sommità gli scalatori non immaginerebbero mai di trovarsi di fronte ad una navicella spaziale atterrata sulla neve o al perfetto nascondiglio del cattivo di James Bond. Il Rifugio del Goûter è una struttura metallica prefabbricata che sorge sulle fondamenta del primo rifugio della zona costruito nel 1906 per accogliere sette persone. Oggi il Rifugio del Goûter ospita 120 persone in una costruzione energeticamente sufficiente. Grandi passi sono stati fatti rispetto alla struttura in legno a modi capanna degli inizi del Novecento: progettato dall'architetto Hervé Dessimoz, il Rifugio del Goûter, nonostante si trovi su uno strapiombo di oltre 1500 metri, i suoi quattro livelli in legno rivestiti in acciaio inossidabile sono realizzati in totale sicurezza e stabilità garantendo ai visitatori un'esperienza in altitudine davvero unica la mondo: la struttura è infatti studiata per resistere a venti fino a 300 km/h. Per poter alloggiare all'interno del Rifugio del Goûter, dato il numero limitato di posti dovuto alla scelta di non affollare la via di salita sul Monte Bianco, è necessaria la prenotazione disponibile su questo sito.