A nord di Düsseldorf, in Germania, quasi al confine con l'Olanda, quando si parlava di attivare una centrale nucleare furono così tante e incisive le proteste che il sito, seppur costruito nella sua totalità, non entrò mai in funzione. Nel 1991 l'olandese Hennie van der Most decise di acquistare la ex centrale nucleare per farne un luogo che riscattasse il ricordo minaccioso del sito trasformandolo, al contrario, in un vero paradiso per bambini: nacque il Wunderland Kalkar. Sei alberghi otto bar e quattro ristoranti, oltre ad uno spettacolare complesso ricreativo, oggi sorgono al posto della centrale nucleare le cui strutture costruite per l'impianto sono state tutte integrate all'interno del parco e delle sue attrazioni.

Quella che doveva essere una torre di raffreddamento, oggi ospita una divertente ed enorme altalena al suo interno e una parete da arrampicata al suo esterno. L'edificio del reattore anche è stato inserito come attrazione all'interno di Wunderland Kalkar, che ha ufficialmente inaugurato nel 1996, e gli hotel ospitano ogni anno circa 150.000 visitatori. Oggi il parco giochi a tema è conosciuto come il Kernies Family Park, aperto nel 2001. 40 attrazioni hanno rivitalizzato un sito che era destinato a diventare un relitto industriale abbandonato, come se ne trovano tanti in tutta Europa. La giostra più incredibile è proprio una sorta di altalena, la "Swing Vertical", alta 58 metri di altezza ospitata nella torre di raffreddamento. E non c'è da temere un pericolo di radiazioni proprio perché la centrale nucleare Schneller Brueter non fu mai attivata. Il progetto della SNR 300 risale al 1972 e prevedeva un accordo tra Belgio, Germani e Olanda, ma a causa di alcuni problemi tecnici e delle numerose proteste non ha mai aperto. Oggi, al posto della ex centrale, trov spazio un parco giochi per famiglie che comprende anche un museo, quattro sale per eventi, un centro fitness, campi da tennis, mini-golf, piste da bowling, una pista di go-kart e beach volley. E quest'anno il parco ospiterà gli European Street Dance Championships. Quando il riciclo diventa nuova vita.