Avevamo già parlato qualche mese fa del nuovo hotel progettato dallo studio di architettura e design norvegese Snøhetta, l'Arctic Circle Hotel. Ritorniamo sullo stesso albergo oggi perché risulta l'unico al mondo a produrre più energia di quella che consuma. Grazie al suo particolare design e alle soluzioni innovative trovate da Snøhetta, nonostante la sua posizione fragile ai piedi di un ghiacciaio situato appena sopra il Circolo Polare Artico, l'Arctic Circle Hotel, chiamato Svart, è un modello di progettazione per tutti.

Svart sarà il primo hotel Powerhouse al mondo, il che significa che genererà più energia di quanta ne consuma. Il nuovo hotel prende il nome dal ghiacciaio Svartisen nel nord della Norvegia. La struttura, a differenza di tutti gli altri alberghi del mondo, avrà un consumo energetico inferiore dell'85%. Tutto ciò è reso possibile grazie a un'attenta ricerca e progettazione da parte di Snøhetta: "Costruire in un ambiente così prezioso comporta alcuni chiari obblighi in termini di conservazione della bellezza naturale e della fauna e della flora del sito", ha dichiarato il socio fondatore di Snøhetta Kjetil Trædal Thorsen. "Era importante per noi progettare un edificio sostenibile che lascerebbe un'impronta ambientale minima su questa bellissima natura del Nord".

Dall'esterno, Svart sembra un'enorme ciambella che galleggia sull'acqua. In realtà la struttura è tra le più sofisticate al mondo a livello di sostenibilità, nelle acque del fiordo di Holandsfjorden. La sua forma circolare offre una vista panoramica del paesaggio. La sua costruzione, sebbene contemporanea, si basa sulle costruzioni tradizionali con l'uso del legno per la struttura e i pali di sostegno. Il design dell'hotel si ispira alla rorbue, una tradizionale casa stagionale utilizzata dai pescatori locali, con una struttura pioneristica nel turismo sostenibile. Svart è accessibile solo in barca ed è n programma per aprire nel 2021.