27 Ottobre 2020
13:14

Empathy Suite: la camera d’albergo da 100.000 dollari a notte è un’opera d’arte

Damien Hirst ha progettato per il Palms Casino Resort di Las Vegas la suite d’albergo più costosa del mondo. L’Empathy Suite, con i tipici squali sospesi in formaldeide e pavimenti decorati con farfalle dell’artista britannico, è gratuita per i clienti del Casino con oltre 1 milione di dollari di credito ma per tutti gli altri il costo per un soggiorno è di 100.000$ a notte.
A cura di Clara Salzano

A Las Vegas c'è una suite d'albergo unica al mondo non solo perché è la prima stanza d'hotel disegnata dall'artista britannico Damien Hirst e realizzata con le sue opere ma anche perché è la suite più costosa del mondo. Si tratta dell'Empathy Suite progetatta per il Palms Casino Resort di Las Vegas con i tipici squali sospesi in formaldeide e pavimenti decorati con farfalle dell'artista Damien Hirs. Il soggiorno nell'incredibile suite è gratuito per i clienti del Casino con oltre 1 milione di dollari di credito e per tutti gli altri è disponibile al costo di 100.000$ a notte.

Inaugurata a marzo 2019, l'Empathy Suite è ancora una stanza d'albergo da record. La suite disegnata da Damien Hirst con squali sospesi in formaldeide e pavimenti decorati con farfalle, occupa due piani del Palms Casino Resort di Las Vegas e si estende su una superficie di circa 800 metri quadrati. Progettata da Hirst in collaborazione con lo studio newyorkese Bentel & Bentel Architects e lo studio locale Klai Juba Wald Architects, la suite offre ai suoi ospiti due camere da letto principali e una piscina all'aperto a sbalzo con vista sulla Strip di Las Vegas, oltre a numerosi salotti che possono ospitare oltre 50 persone, sale massaggi, una sala relax al sale, una palestra, un bar, due bagni e un bagno di servizio.

Dai mobili ai tessuti, ogni dettaglio dell'Empathy Suite è stato disegnato da Damien Hirst. Lo spazio espone anche i suoi disegni e sei opere d'arte originali su larga scala. L'installazione site specific più scenografica riguarda sicuramente due squali toro sospesi nella formaldeide in una vasca bianca, intitolata "Winner / Loser". Altre opere includono un disegno di pesce sopra un bar con 12 sedie, chiamato "Here For A Good Time Not a Long Time", e un armadietto traslucido pieno di pillole intitolato "Monet", accanto a un tavolo da pranzo per sei persone. In tutta la stanza si ripetono inoltre motivi stampati e ricamati di teschi, pillole e farfalle su pareti, mobili e tappezzeria, tipici dell'arte di Damien Hirst. Il tema del gioco e dello svago è ripetuto in tutta la stanza con sgabelli a forma di pillola e applique in vinile a forma di droghe o colonne bianche luminose con disegni a capsula che rendono l'atmosfera psichedelica. Tutto l'albergo inoltre è stato decorato per offrire agli ospiti un ambiente originale e mozzafiato, già dalla hall d'ingresso.

La bottiglia che è un'opera d'arte
La bottiglia che è un'opera d'arte
Connecting the Dots, la più grande opera d'arte d’illuminazione mai realizzata
Connecting the Dots, la più grande opera d'arte d’illuminazione mai realizzata
Olafur Eliasson crea una nuova opera d'arte pubblica in Alto Adige
Olafur Eliasson crea una nuova opera d'arte pubblica in Alto Adige
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni