"Senza impollinazione dalle api, 1/3 del cibo che mangiamo sarebbe minacciato", è questo una delle emergenza più riconosciute in tutto il mondo dove il rischio per le api ha allarmato persino la Casa bianca, negli Stati Uniti d'America. Secondo una dichiarazione della società Nordddb: "Si stima che il 30% delle api selvatiche della Svezia sono minacciate. Il grosso problema è che mancano dei posti per farle vivere. Pertanto, alcuni dei ristoranti di McDonald hanno iniziato a produrre cartelloni pubblicitari che raddoppiano gli alveari per api". Nordddb è la società che si è occupata di trasformare i cartellini pubblicitari di McDonald's in futuri alveari. Il progetto è stato introdotto in Svezia in occasione della giornata delle api e si propone di sensibilizzare l'opinione pubblica sul tema e aiutare le api a rischio.

In Svezia i cartelloni pubblicitari sono stati trasformati in alveari. Il progetto promosso da McDonald's ha visto la realizzazione nel retro dei suoi cartelloni di hotel per api. Per riuscirci vengono fatti dei fori nel legno che possono diventare piccoli alveari. La società Nordddb ha realizzato anche il più piccolo ristorante McDonald è uno store del marchio in miniatura per api. Lo scopo è quello di accogliere nuovi alveari per ripopolare le api.

Progetti per evitare l'estinzione delle api esistono in tutto il mondo. A Roma è stato realizzato il primo Beehotel per api solitarie, quelle destinate a un'importante funzione di impollinazione. Si trova nell'Oasi LIPU di Castel di Guido ed è un piccolo albergo che ha come obiettivo di garantire alle api solitarie, che svolgono un'importante funzione di impollinazione, luoghi adatti per evitarne la moria. Albert Einstein pare avesse affermato: "Se l'ape scomparisse dalla faccia della terra, l'umanità non sopravviverebbe più di quattro anni. Niente più api, niente più impollinazione…niente più uomini!".