9 Ottobre 2021
16:23

Il nuovo headquarter di Moncler a Milano sarà un luogo dove creatività e benessere sono al centro di tutto

Il nuovo quartier generale di Moncler a Milano raggrupperà in un unico spazio le tre sedi del brand presenti in città. Al centro del progetto dello Studio internazionale di architettura e interior design Antonio Citterio Patricia Viel per Moncler c’è l’uomo con le sue esigenze, l’esperienza, il benessere e la creatività, che diventano punti cardine della nuova sede, inserita all’interno del business district Symbiosis a sud di Milano.
A cura di Clara Salzano

Situato nella nuova area di riqualificazione di Milano, a sud della città, in prossimità dello scalo di Porta Romana, il nuovo headquarter di Moncler raggrupperà in un unico spazio di circa 38 mila metri quadri le tre sedi del brand presenti sul territorio milanese. Il desiderio di Remo Ruffini, Presidente e Amministratore Delegato di Moncler S.p.A. è quello di unire la popolazione aziendale di Moncler in uno stesso luogo dove le persone potranno esprimere la propria creatività e in cui avranno voglia di vivere.

L'area del nuovo headquarter di Moncler a Milano

Il progetto per il nuovo quartier generale di Moncler nasce in collaborazione con Covivio che ha annunciato un accordo di locazione per un nuovo edificio la cui costruzione partirà verso la fine del 2024. Il complesso sorgerà all'interno del business district Symbiosis di Covivio che ospita già altre importanti realtà aziendali. L'headquarter di Moncler è progettato dallo Studio internazionale di architettura e interior design Antonio Citterio Patricia Viel che racconta: “Quello che stiamo realizzando è un corporate campus in cui gli spazi favoriranno l’innovazione e la collaborazione tra le persone”. Esperienza, benessere e sostenibilità saranno i punti cardine del progetto che prevede la realizzazione di una sede personalizzata sulle esigenze e sulla visione di Moncler.

Symbiosis masterplan by Antonio Citterio Patricia Viel
Symbiosis masterplan by Antonio Citterio Patricia Viel

Il progetto per il futuro quartier generale di Moncler

Grande attenzione è stata posta alla sostenibilità ambientale del progetto con soluzioni che miglioreranno l’efficienza termica e a ridurre i consumi di energia. Elemento iconico all'interno del futuro quartier generale Moncler è la presenza di una vecchia ciminiera, simbolo della precedente zona industriale, che verrà rifunzionalizzata in chiave ecologica per mitigare le condizioni termiche dell’immobile. Le aree lavorative sono state studiate per adeguarsi alle sempre maggiori e diversificate esigenze delle persone perché al centro dell'headquarter di Moncler c'è innanzitutto l'uomo: “Durante la pandemia abbiamo compreso che si può lavorare ovunque, ma abbiamo anche compreso che è quando siamo insieme che facciamo la differenza e sprigioniamo tutta la nostra energia", ha spiegato Remo Ruffini, "Vogliamo ridisegnare l’esperienza lavorativa delle nostre persone in un luogo dove possano esprimere tutto il loro potenziale e dove la creatività e la collaborazione siano di casa. Continueremo ad accogliere e sostenere le esigenze delle nostre persone, offrendo modalità di lavoro flessibili, ma il mio sogno è quello di creare un luogo dove l’energia, il benessere e l’attenzione all’ambiente siano al centro di tutto e dove tutti abbiamo voglia di venire”.

Moncler
Moncler
Moncler invade Milano: Castello Sforzesco e Torre Velasca sono i set spettacolari per le collezioni
Moncler invade Milano: Castello Sforzesco e Torre Velasca sono i set spettacolari per le collezioni
Stefano Boeri racconta Bosconavigli, il nuovo complesso di Milano: "Il verde non è più semplice ornamento"
Stefano Boeri racconta Bosconavigli, il nuovo complesso di Milano: "Il verde non è più semplice ornamento"
Il nuovo Museo del Design Italiano alla Triennale Milano: cosa cambia e cosa ci aspetta
Il nuovo Museo del Design Italiano alla Triennale Milano: cosa cambia e cosa ci aspetta
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni