Milano Design Week 2021
28 Maggio 2021
17:47

Il Salone del Mobile.Milano si farà a settembre 2021: ecco come si svolgerà

Nuovo nome e logo, nuovo format e Stefano Boeri come curatore l’evento Speciale 2021 del Salone del Mobile.Milano, che è stato confermato e si farà dal 5 al 10 settembre 2021. Si è messa in moto dunque la macchina organizzativa che mira a realizzare una grande biblioteca del design aperta non solo agli addetti ai lavori ma al grande pubblico e con 200 alberi che continueranno a far parte dell’assetto urbano della città.
A cura di Clara Salzano
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Milano Design Week 2021

Si chiamerà “supersalone” e si spera sarà di buon auspicio, come nuovo nome e logo, per il prossimo evento Speciale 2021 targato Salone del Mobile. Milano che si farà a Milano dal 5 al 10 settembre 2021. Con il nuovo nome, logo e un nuovo format, insieme al curatore Stefano Boeri e cinque co-progettisti, si parte con i preparativi dell'evento in programma a Fiera Milano Rho, che, grazie al nuovo concept, a una curatela di eccezione riaffermerà la centralità di Milano e del Salone del Mobile.Milano nel panorama internazionale del design, dopo più di un anno di chiusure e blocco degli eventi, che per l'iconica design week milanese ha comportato lo slittamento di ben due edizioni del salone del Mobile.Milano generalmente previsto per il mese di aprile di ciascun anno.

L'evento Speciale 2021 targato Salone del Mobile. Milano sarà la prima grande mostra del design a riaprire i battenti. “Sappiamo bene che quella di settembre sarà un’edizione diversa e data l’eccezionalità del momento non poteva essere altrimenti, ma se c’è un filo rosso che la lega al Salone del Mobile.Milano sarà l’indiscussa qualità dei prodotti in mostra e il prestigio dei nostri brand che saranno esaltati e valorizzati nel percorso espositivo pensato da Boeri e dai curatori appositamente scelti per l’occasione., ", Dichiara Claudio Feltrin, presidente di FederlegnoArredo, "“Accettare la sfida di organizzare un evento speciale, un “supersalone”, in un anno così difficile e complicato, è il segno tangibile di quanto i nostri imprenditori e la Federazione abbiano gettato il cuore oltre l’ostacolo per portare, ancora una volta, la comunità del design, i buyer nazionali e internazionali, i media e anche il pubblico generalista a Rho Fiera, per partecipare a un evento che non ha pari al mondo e che solo la città di Milano è in grado di ospitare. Un evento straordinariamente diverso, adatto a un periodo storico unico dove i leader trovano gli stimoli più forti per dimostrare la propria leadership. Potevamo rinunciare, ma questo non fa parte del DNA delle nostre imprese".

Il nuovo format

Il nuovo format per l'evento Speciale 2021 targato Salone del Mobile sarà una grande biblioteca del design che celebrerà la cura per gli spazi dell’abitare contemporaneo e la cui scenografia valorizzerà e armonizzerà le novità e le creazioni messe a catalogo negli ultimi 18 mesi dalle aziende con i loro prodotti storici. Grazie al debutto della piattaforma digitale del Salone del Mobile.Milano, i prodotti presentati potranno essere acquistati al termine di una ricca e coinvolgente customer journey (una parte del cui ricavato contribuirà a una causa benefica). Considerato l'eccezionalità dell'evento, il "supersalone" sarà aperto tutti i giorni non solo agli operatori ma anche al grande pubblico per quest'anno e uscirà dai confini di un incontro puramente commerciale per guardare a inedite contaminazioni. L'evento si svolgerà nel pieno rispetto delle regole e dei protocolli sanitari adottati a livello nazionale contro la diffusione del coronavirus.

"L’allestimento in Fiera prevedrà dei lunghi setti paralleli, studiati per le specifiche categorie merceologiche, che permetteranno alle aziende di raccontare la propria identità e i propri prodotti su pareti verticali, usando, in alcuni casi, anche le superfici orizzontali, entrambe modulari.", spiegano il curatore Stefano Boeri e il team internazionale di co-progettisti (Andrea Caputo, Maria Cristina Didero, Anniina Koivu, Lukas Wegwerth e Marco Ferrari ed Elisa Pasqual di Studio Folder) scelti da Boeri, "Una maglia espositiva fluida e dinamica che consentirà al visitatore di navigare liberamente all’interno di un enorme archivio, nazionale e internazionale, della creatività, dell’eccellenza e del saper fare. In ottica di circolarità e sostenibilità, tutti i materiali e le componenti dell’allestimento sono stati pensati per poter essere smontati e successivamente riutilizzati. Inoltre, all’ingresso Porta Est della Fiera, grazie al progetto Forestami, verrà creata una zona di accoglienza verde con 200 alberi che, al termine dei sei giorni di evento, verranno messi a dimora nell’area metropolitana milanese".

25 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni