Il comune di Barcellona, dopo un cantiere che iniziato nel 1882, ha rilasciato alla fondazione che gestisce la Sagrada Familia il permesso di completare la chiesa. I lavori di completamento verranno finanziati dalle donazioni dei fedeli e dalle visite dei turisti. Il costo per vedere la Sagrada Familia, dopo 137 anni di cantiere, ammonta attorno ai 374 milioni di euro. La fondazione ha sborsato 4,6 milioni per ottenere il permesso dopo anni di trattative. Per il 2026 potremo vedere completato il monumento più visitato di Barcellona e simbolo iconico dell'architettura di Antonì Gaudì.

Nel 2026 il simbolo di Barcellona, la Sagrada Familia, sarà terminato e il progetto originale di Antoni Gaudí finalmente compiuto. La data è tutt'altro che casuale perché nel 2026 cade l'anno del centenario della morte di Gaudí, l'architetto che ha creato questa splendida architettura divenuta tra le più iconiche e amate al mondo, massimo esponente del modernismo catalano. Al momento della sua scomparsa nel 1926, l'architetto riuscì a vedere finito solo un quarto della Fabbrica.

Una volta completata la Sagrada Familia sarà alta 172 metri e diventerà il monumento più alto della città. Secondo la società che si è occupata dei lavori, già nel 1882 Antonì Gaudì aveva richiesto il permesso di costruire senza ottenerlo. Janet Sanz, responsabile della pianificazione urbana della città catalana, ha infatti annunciato che il cantiere della Sagrada Familia fino ad oggi è stato in pratica abusivo: "Siamo finalmente riusciti a risolvere un'anomalia storica della città: è cioè che un monumento emblematico come la Sagrada Familia non aveva un permesso di costruzione ed è stato quindi costruito illegalmente".

Storia della Sagrada Familia

Nominata Patrimonio dell'Umanità dall'Unesco nel 2005, la Sagrada Familia è una basilica unica al mondo. Inizialmente costruita in stile gotico, quando Antoni Gaudì subentrò nel cantiere iniziato aveva 31 anni e dedicò tutti i suoi ultimi anni di vita al "tempio espiatorio della sacra famiglia" rendendolo la summa della sua architettura. Con influenze Art Nouveau, Cubiste e Razionaliste, la Sagrada Familia è un'architettura fantastica. Gaudì morì prematuramente e vide completata solo la facciata della Natività con le quattro torri sormontate da cuspidi. Il cantiere è potuto continuare grazie ad alcuni modelli particolareggiati lasciati da Gaudì che, consapevole della lunga durata dei lavori, preferì completare prima alcune sezioni della basilica, come l'abside, in modo da improntare la sua visione.

L'architettura della Sagrada Familia si basa su un'attenta osservazione della natura. Qui Gaudì utilizzò le superfici rigate, ottenute dal movimento di una retta generatrice attorno a tre direttrici, come succede per i tronchi degli alberi e le canne. Tipico della struttura della Basilica è l'arco catenario o parabolico che Gaudì usò molto per sopportare le pressioni e a cui arrivò attraverso la creazioni di modelli di studio basati su catene e pesi distribuiti. L'interno della basilica sembra la struttura di un bosco con colonne che assomigliano ad alti alberi le cui chiome sono costituite da volte iperboloidi intrecciate. Nel 2026 potremo ammirare la Sagrada Familia in tutta la splendida visione di Antoni Gaudì.