Imbiancare casa può essere facile e divertente, e la primavera e l'estate sono senza dubbio i momenti ideali per pitturare la nostra abitazione. Per farlo occorre avere a disposizione un po' di tempo libero, scegliere i prodotti giusti e valutare la migliore pittura per pareti. In questa guida all'acquisto vediamo dunque quante tipologie di pitture per interni ci sono in commercio, quali sono le loro caratteristiche e finiture (principalmente satinata e lucida) e le opzioni che ci mettono a disposizione le varie aziende produttrici.

Le migliori pitture per pareti

La scelta delle migliori pitture va fatta a seconda delle nostre esigenze, e richiede un'attenta analisi dei locali che dobbiamo imbiancare perché esistono sul mercato diverse composizioni differenti e adatte ad un ambiente piuttosto che ad un altro.

Max Meyer  – Openspace

Il primo prodotto che vi presentiamo è un'idropittura traspirante dall'aspetto opaco. La Max Meyer Openspace ha un buon potere coprente, una resa di 10/12 mq/lt ed è l'ideale per locali poco areati e soggetti a muffe. Da diluire al 30%, è applicabile direttamente su tempera e a spruzzo e può essere utilizzata su cartongesso, gesso e muri specifici.

Idropittura a tempera super traspirante

Se siete alla ricerca di un prodotto coprente e ad elevata traspirazione, questa idropittura a tempera super traspirante potrebbe fare al caso vostro. È indicata per interni (soffitti, bagni, cucine, ecc.), ha un'ottima resa, si asciuga in fretta e in caso di macchie si pulisce velocemente.

GDM Idropittura traspirante

Applicabile a rullo o pennello, l'idropittura traspirante della GDM ha un aspetto opaco, è indicata per superfici interne e particolarmente adatta per bagni e cucine. Facile da preparare, diluire e stendere, questo prodotto ha nell'elevata traspirabilità e nel potere riempitivo le sue caratteristiche principali. Ha una resa teorica per mano di 8,8 mq/litro.

Bianco Shabby – Chalk Paint

La linea Chalk Paint di Bianco Shabby, disponibile su Amazon in vari colori e anche nella versione da 2,5 litri, è una pittura per interni ed esterni adatta per verniciare qualsiasi materiale grazie al suo potere extra aderente. È a base d'acqua, ha un colore bianco naturale ed è ottima per ricolorare senza carteggiare muri, mobili e oggetti. Come si evince dal nome dell'azienda è dedicata agli amanti della tecnica Shabby.

Wanders 24

In vendita in 10 tonalità di colore differenti, Wanders 24 garantisce facilità di applicazione e un risultato finale che lascerà a bocca aperta soprattutto i bambini. Si tratta infatti di una vernice speciale, che una volta stesa trasforma la vostra parete in una lavagna sulla quale scrivere con un gesso. Può essere applicata su moltissime superfici (anche legno, carta da parati, tessuto, vetro o plastica) e con un litro può coprire un'area di 6/8 metri quadrati.

Boero – Boerobianco

Copre perfettamente, è facile da stendere anche con il rullo, non cola e asciuga rapidamente: la pittura Boerobianco, prodotta da un'azienda genovese, è particolarmente indicata per superfici assorbenti ed irregolari, soffitti, ambienti soggetti a formazione di condensa, come bagni e cucine. Gli utenti Amazon che l'hanno acquistata e utilizzata, sono rimasti piacevolmente colpiti dalla sua azione coprente anche solo dopo la prima passata.

Duco – Ducosì

Destinata all'utilizzo in ambienti interni e umidi, grazie al suo grado di permeabilità al vapore acqueo, Ducosì ha proprietà traspiranti e combatte il riformarsi di muffe e alghe con un elevato potere che resiste nel tempo. È di colore bianco, inodore, subito asciutta e pulita e ha una resa di 12-14 mq/lt per mano. Può essere utilizzata anche su cartongesso e gesso.

Chrèon – Termoton

Anche la linea Termoton di Chrèon è nata per prevenire la formazione di muffe. Questa particolare pittura bianca, all’acqua e per interni, realizzata a base di resine acriliche in emulsione, deve essere applicata su superfici soggette a fenomeni di condense. A lavoro completato darà un risultato di una superficie porosa e calda al tatto e di opacità assoluta.

Genial Materials – Genial Solver

L'anti condensa termico Genial Solver fa anche lui parte di quei prodotti da utilizzare per imbiancare e risolvere definitivamente il problema della formazione di muffa sulle pareti. Si applica come una tradizionale pittura per interni, utilizzando un rullo o il pennello, e i suoi 2,5 litri sono sufficienti per trattare 3,5 metri quadrati di parete.

Vigor pittura traspirante

L'ultima pittura che vi consigliamo è quella a marchio Vigor. Realizzato a base di resine acriliche in emulsione acquosa, cariche cristalline ed amorfe fini, biossido di titanio rutilo e componenti antibatterici, questo prodotto va steso su tutte le pareti interne in cemento, gesso, cartongesso ed intonaco, sulle quali si vuole mantenere un alto grado di traspirabilità ed una buona resistenza alla formazione di muffe.

Come scegliere la pittura per pareti

Le pareti hanno perso quel bianco candido di qualche tempo fa e hanno bisogno di un restyling? Allora è arrivato il momento di imbiancare e rinfrescare le mura di casa nostra. Vediamo quali sono le caratteristiche principali che deve avere una pittura per pareti.

Tipologia

Esistono diverse tipologie di prodotti, ognuno di questi con particolari specifiche e adatti alle esigenze di chi deve cimentarsi con rullo e pennello. Le pitture più utilizzate rimangono quelle a tempera, gli smalti, le pitture acriliche e l'idropittura.

  • Pittura a tempera: è la più economica e viene utilizzata per locali come ripostigli o cantine. Ha il difetto di durare poco e di sfaldarsi con facilità.
  • Smalti: lucidi o satinati, sono idrorepellenti, lavabili, dall'alto potere coprente e ideali per bagno o cucina.
  • Pittura acrilica: adatta per ogni tipo di parete, la pittura acrilica garantisce copertura perfetta, veloce asciugatura e lunga durata.

Un paragrafo a parte merita la quarta soluzione in commercio: l'idropittura. Disponibile nelle tre versioni lavabile, traspirante e termoisolante, questo tipo di pittura è la più utilizzata grazie alla sua capacità di copertura e alla lunga durata. Il tutto nonostante un costo leggermente più alto rispetto alle altre. Da non dimenticare, infine, la pittura antimuffa: in commercio nelle versioni a largo spettro e anti condensa, è fondamentale per risanare quelle pareti più umide e dunque più esposte al rischio di comparsa di muffe e alghe.

Caratteristiche

Come già visto, l'idropittura può essere lavabile, traspirante o termoisolante: tre caratteristiche molto apprezzate da imbianchini professionisti e amanti del fai da te. Se dovete risanare un'ambiente dalle mura particolarmente sporche, l'idropittura lavabile può essere una buona scelta per la sua capacità di copertura e per l'eventuale successiva operazione di pulizia del muro, che può essere pulito con un semplice panno umido. Per ambienti umidi e soggetti alla formazione di muffe, la versione traspirante è l'ideale. La pittura termoisolante è anche lei antimuffa e adatta per quei locali che hanno bisogno di una particolare coibentazione.

Colori

I colori a disposizione sono molti e ci danno la possibilità di scegliere tra un'ampia gamma e a seconda delle nostre esigenze. Prima di passare al pantone per decidere la tonalità perfetta per la nostra casa (calda, fredda o neutra), va valutata anche la luce della stanza che dobbiamo tinteggiare e l'arredamento che intendiamo inserire nel locale. È infine importante considerare anche la luminosità (colori chiari e scuri) e la saturazione della pittura.

Finitura

La pittura va dunque scelta in base alle sue caratteristiche, al materiale sulla quale dobbiamo stenderla, alla composizione e ubicazione degli ambienti e anche dopo aver analizzato la sua finitura, che può essere lucida, opaca o satinata.

  • Finitura lucida: tende a riflettere la luce e a garantire luminosità al locale.
  • Finitura opaca: grazie al suo effetto finale nasconde imperfezioni ed eventuali irregolarità della stanza imbiancata.
  • Finitura satinata: molto apprezzata per la sua eleganza, ha anche lei il pregio di riflettere leggermente la luce.

Prezzi

C'è un'ampia gamma di pitture per pareti disponibili su Amazon, e tutte con caratteristiche e prezzi diversi. Prendendo in esame un barattolo da 1 litro, le pitture a tempera hanno un costo che va solitamente dai 4 agli 8 euro. Più economiche risultano invece quelle acriliche: mediamente acquistate a prezzi che oscillano dai 2 ai 5 euro. Per smalti e idropitture occorre invece mettere a preventivo una spesa leggermente più alta: rispettivamente tra i 6 e i 10 euro e tra gli 8 e i 12 €.

Marca

Anche in questo caso la scelta è davvero vasta e include diversi marchi di aziende italiane, che garantiscono serietà, affidabilità e una decennale esperienza in questo ambito. Se vi affidate ad un imbianchino professionista lasciate che sia lui a consigliarvi, in caso contrario potete sempre leggere le recensioni lasciate su Amazon di chi, prima di voi, ha acquistato una determinata marca.

Come si utilizza la pittura per pareti

Se siete degli amanti del fai da te, e magari non avete molta dimestichezza con pennelli, rulli e pitture, sappiate che prima di imbiancare dovete innanzitutto procurarvi l'attrezzatura giusta, proteggere porte, finestre e pavimenti, stuccare eventuali buchi presenti sul muro e passare una mano di fissativo sulle pareti. Fatte queste operazioni sarete pronti per la prima mano (che deve partire sempre dal soffitto), un'eventuale e successiva seconda e ultimare il lavoro con le rifiniture più piccole. Tenete a mente che la pittura va quasi sempre diluita con un po' d'acqua, a seconda delle indicazioni fornite da ogni produttore.