Quale compro

Migliori arieggiatori: classifica e opinioni

Gli arieggiatori vengono utilizzati per avere un prato sano, curato e rigoglioso. Possono essere elettrici, e funzionare anche come scarificatori, o con motore a scoppio, e hanno la funzione di rimuovere dal manto erboso il feltro, ovvero foglie secche e detriti di vario genere che impediscono all’erba di crescere correttamente. Scopriamo insieme quali sono i migliori attualmente disponibili in commercio, quali sono le caratteristiche da tenere in considerazione prima di acquistarne uno e come utilizzarlo per avere un prato perfetto.
A cura di Quale Compro Team

Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Quale compro

Gli arieggiatori sono degli attrezzi per il giardinaggio indispensabili per avere un prato sano e perfettamente curato. Vengono utilizzati per rimuovere dal manto erboso il cosiddetto feltro, ovvero quell'insieme di foglie secche, erba tagliata e detriti che si accumulano su di esso e gli impediscono di assorbire correttamente l'acqua e le sostanze nutritive, necessarie per farlo crescere in modo rigoglioso.

Anche se la stagione durante la quale tendono a depositarsi foglie secche sul prato è l'autunno, si consiglia di utilizzare questo attrezzo una volta l'anno tra la fine dell'inverno e l'inizio della primavera, oppure prima della semina, in modo tale da permettere ai semi di depositarsi direttamente sul terreno e non sul feltro.

Attualmente è possibile acquistare arieggiatori elettrici o con motore a scoppio. Quelli elettrici, oltre ad arieggiare il prato, funzionano anche come scarificatori e, di conseguenza, possono essere utilizzati anche per praticare dei solchi per permettere all'acqua di penetrare meglio nel terreno. Data la loro doppia funzione sono indubbiamente i migliori in commercio.

Le marche più affidabili che producono questi attrezzi sono Al-Ko, Bosch, Husqvarna, BLACK+DECKER, BlueBird e Work, anche se sono tante le aziende che li realizzano e che è possibile acquistare ad un ottimo rapporto qualità/prezzo.

Arieggiatore o scarificatore?

L'arieggiatore viene utilizzato per rimuovere foglie secche, erba tagliata, muschio e detriti che si depositano al di sotto dello strato superficiale dell'erba, mentre lo scarificatore pratica dei solchi nel terreno per permettere all'acqua di penetrare meglio.

Si tratta di due attrezzi che svolgono due funzioni differenti e che si distinguono in base alla tipologia di rulli e di lame che utilizzano. Se gli arieggiatori funzionano attraverso delle lame che ricordano quelle dei rastrelli, gli scarificatori sono muniti di lame sottili e molto più affilate.

Come detto precedentemente, è possibile acquistare degli arieggiartori elettrici che funzionano anche come scarificatori: per farli funzionare a seconda delle esigenze e del lavoro che occorre svolgere bisogna semplicemente cambiare i rulli. Si tratta di un attrezzo 2 in 1 che consente di ottenere risultati sicuramente migliori rispetto al solo arieggiatore.

I 6 migliori arieggiatori del 2021

Di seguito troverete una lista contenente i migliori arieggiatori di quest'anno. Abbiamo selezionato i prodotti che hanno ricevuto il maggior numero di recensioni positive dagli utenti che hanno acquistato online.

AL-KO Combi Care 38 E Comfort elettrico

AL-KO Combi Care 38 E Comfort è un modello elettrico che funziona sia come arieggiatore che come scarificatore, una combinazione che permette di lavorare rapidamente e di curare il prato in modo impeccabile. Si tratta di un attrezzo affidabile e potente, grazie alla presenza di un motore da ben 1.300 Watt che concede risultati eccellenti in poco tempo e senza fatica. Il lavoro, inoltre, viene ulteriormente facilitato dalla presenza del manico regolabile. Non è ingombrante e può essere riposto in poco spazio. Buono anche il rapporto qualità/prezzo.

Pro: dispone di un sacco che raccoglie tutti gli scarti, accessorio che aiuta a ridurre il tempo necessario per ripulire il prato dai ramoscelli e dalle foglie secche rimosse.

Contro: stando a quanto emerge da alcune recensioni presenti online se viene utilizzato su terreni secchi tende a sporcarsi con facilità.

BLACK+DECKER GD300-QS elettrico

BLACK+DECKER GD300-QS è un arieggiatore elettrico perfetto per curare prati di medie dimensioni. Il motore ha una potenza di 600 W, sufficiente per effettuare l'operazione di arieggiatura in modo efficace e senza particolare sforzo. È possibile sfruttare tre livelli di altezza che aiutano a rimuovere erba secca, muschio e altri detriti in diverse stagioni dell'anno, a seconda dell'entità della pulizia che bisogna effettuare. Risulta molto leggero e, di conseguenza, pratico da trasportare e da manovrare.

Pro: si tratta di un arieggiatore dall'ottimo rapporto qualità/prezzo e che consente di ottenere ottimi risultati senza spendere troppo. Inoltre, risulta facile da montare.

Contro: il cestino di raccolta non è molto capiente e, di conseguenza, va svuotato spesso.

Bosch 060088A001 elettrico

Dotato di un motore con una potenza di 1200 W, Bosch 060088A001 è un arieggiatore che riesce a rimuovere residui d'erba, muschio, ramoscelli ed altre tipologie di detriti senza rovinare il prato. La potenza del motore permette di effettuare i lavori di manutenzione del prato in poco tempo e senza stancarsi. Questo modello pesa 10 kg, quindi, può essere trasportato facilmente così da poter curare tutte le zone del prato.

Pro: grazie alla capienza del cesto di raccolta di ben 50 litri, è possibile ridurre i tempi di lavoro perché non è necessario svuotare il cesto in continuazione.

Contro: l'utilizzo di questo attrezzo è consigliato per chi deve curare un prato dalle dimensioni non troppo ampie.

Einhell GC-SA elettrico 

L'arieggiatore e scarificatore elettrico Einhell GC-SA è dotato di un potente motore ad induzione con una potenza di ben 1200 W.  Si tratta di un attrezzo combinato da giardinaggio affidabile e robusto, e che  dimostra la sua efficacia nello scarificare terreni di piccole e medie dimensioni, concedendo un manto erboso perfetto e curato in modo uniforme. Dispone di grandi ruote che rendono più agevole il lavoro anche su terreni irregolari senza rovinare il prato e di un sacco di raccolta con una capacità di 28 L.

Pro: è composto da un robusto corpo in plastica  di alta qualità resistente agli urti. L'impugnatura di guida ripiegabile, inoltre, consente di sistemarlo senza occupare troppo spazio.

Contro: l'unico neo di questo prodotto sembra essere la capienza limitata del cestino di raccolta.

 Eurosystems SC 42 B&S 450 E-Series con motore a scoppio

L’arieggiatore con motore a scoppio Eurosystems B&S 450 E-Series è indicato per tutti coloro che amano tenere il proprio giardino perfettamente curato risparmiando tempo e fatica. Questo attrezzo, adatto per superfici ampie fino a 1400 Mq, consente al manto erboso di svilupparsi al meglio, eliminando efficacemente lo strato superficiale composto da residui, foglie e muschio che impediscono il corretto assorbimento di acqua e di ossigeno. Dopo averlo utilizzato, inoltre, il prato riesce ad acquisire meglio le sostanze di cui ha bisogno per nutrirsi e non seccarsi.

Pro: risulta molto facile da utilizzare, mentre il motore a scoppio evita il fastidioso impedimento del filo elettrico.

Contro: non è dotato di cesto di raccolta.

Gardena ES 500 elettrico

Grazie al potente motore da 500 W e alla larghezza del taglio di 30 cm, l'arieggiatore elettrico Gardena ES 500 può essere utilizzato su un prato con una superficie di circa 600 Mq. È caratterizzato dalla presenza di piccoli fori che lavorano il terreno in modo tale da permettergli di ricevere più ossigeno, impedendo all'acqua di stagnare. La profondità di lavoro può essere adattata attraverso una leva, mentre le molle in acciaio inossidabile temprato a bassa usura possono essere sostituite singolarmente. Il manico scomponibile permette di riporlo in poco spazio quando non utilizzato e di  trasportarlo con facilità.

Pro: dispone di grandi ruote con battistrada che aderiscono perfettamente sul prato e lo rendono facile da manovrare.

Contro: non emergono particolari criticità da parte degli utenti che hanno acquistato questo prodotto.

Come scegliere il miglior arieggiatore

Per scegliere il miglior arieggiatore occorre tenere in considerazione le tipologie disponibili, la potenza del motore, i materiali, la presenza del cesto di raccolta dei detriti, la larghezza e l'altezza del taglio, la maniglia e la marca.

Tipologie

Gli arieggiatori disponibili in commercio sono quelli elettrici e quelli con motore a scoppio.

  • Arieggiatori elettrici: questi attrezzi sono consigliati per tutti coloro che hanno bisogno di curare un giardino dalle dimensioni medie. Essendo elettrici, infatti, hanno bisogno di essere collegati ad un cavo per funzionare e, proprio per questo motivo, è meglio utilizzarli per trattare superfici non troppo ampie dove l'attrezzo non potrebbe arrivare. In ogni caso, questo inconveniente può essere risolto semplicemente utilizzando una prolunga. Questi arieggiatori sono più silenziosi di quelli a scoppio e, essendo più leggeri, sono più facili da maneggiare. Un ulteriore vantaggio è il risparmio economico che sono capaci di concedere perché consumano molto meno. Probabilmente i migliori presenti in commercio, in questa categoria rientrano tutti gli arieggiatori che funzionano anche come scarificatori. Con questo attrezzo 2 in 1, infatti, è possibile sia rimuovere dal prato muschio, foglie secche ed altri detriti, sia praticare dei solchi utili per far entrare l'acqua nel terreno.
  • Arieggiatori con motore a scoppio: rispetto agli arieggiatori elettrici quelli con motore a scoppio  possono essere utilizzati su manti erbosi con un'ampia superficie, anche superiore ai 1000 Mq, perché non hanno bisogno di essere collegati. Questi modelli, infatti, necessitano di carburante, diesel o benzina e, proprio per questo motivo, possono richiedere un investimento economico maggiore che però viene "ripagato" dalla qualità del risultato che concedono. Il motore a scoppio, inoltre, li rende leggermente rumorosi, caratteristica che potrebbe farli risultare un po' fastidiosi se utilizzati in determinate ore della giornata.

Potenza del motore

La potenza del motore di un arieggiatore incide notevolmente sulle sue prestazioni, sulla velocità e sulla qualità del risultato finale. Possiamo sintetizzare dicendo che chi ha bisogno di un attrezzo di questo tipo per curare una porzione di prato dalle dimensioni non troppo elevate può acquistarne uno con un motore da 600 W 0 900 W, mentre chi ha bisogno di un arieggiatore per trattare un giardino ampio più di 1000 Mq deve necessariamente sceglierne uno più potente con un motore da 1200 W, 1500 W o, per risultati ottimali, 2000 W. In questi casi, infatti, è opportuno scegliere un prodotto meno economico ma sicuramente più affidabile e che non si surriscaldi durante il lavoro.

Materiali

Gli arieggiatori sono formati da un telaio e da una maniglia, generalmente realizzati in resistente plastica dura. Il materiale che li compone, oltre ad essere robusto, è molto importante che sia anche resistente all'umidità, al calore e che non si deformi. Ricordiamo che si tratta di un attrezzo che lavora a contatto con il manto erboso, molto spesso umido, e che "racchiude" un motore che, a causa del lavoro prolungato, potrebbe riscaldare il materiale esterno.

Cesto di raccolta

Un accessorio che non dovrebbe mai mancare in un arieggiatore è il cesto di raccolta. Si tratta di una vera e propria sacca che, mentre l'attrezzo lavora, raccoglie le foglie secche, i rami, il muschio e tutti i detriti che vengono rimossi dal manto erboso. Il cesto è molto importante perché aiuta a ridurre i tempi del lavoro dal momento che non si sarà costretti a raccogliere il tutto manualmente. I modelli disponibili in commercio sono quasi tutti dotati di questo accessorio con capienze che si aggirano tra i 30 L e i 50 L. Ovviamente più la sacca è capiente, meno spesso dovrà essere svuotata durante il lavoro.

Larghezza e altezza del taglio

La larghezza e l'altezza del taglio sono due elementi che danno rispettivamente un'idea della superficie di prato che è possibile trattare con l'arieggiatore e di quanto i solchi possono essere profondi. Per quanto riguarda la larghezza del taglio, che generalmente si aggira tra i 30 e i 45 cm, più è grande più velocemente permette di terminare il lavoro, mentre l'altezza del taglio, che può essere regolata dalle 3 alle 8 posizioni a seconda del modello, è utile per stabilire una determinata altezza dei rulli rispetto al terreno. In base a questa, infatti, è possibile ottenere solchi più o meno profondi a seconda del risultato che si vuole ottenere e di quanto si vuole arieggiare il manto erboso.

Maniglia

È importante che la maniglia di un arieggiatore sia regolabile e pieghevole. Una maniglia regolabile in altezza, infatti, permette di manovrare l'attrezzo con maggiore comodità, mentre  una pieghevole consente di riporlo quando non utilizzato senza occupare troppo spazio.

Marca

Un arieggiatore deve necessariamente essere sicuro, robusto e realizzato con materiali di qualità. Per questo motivo è importante acquistarne uno delle migliori marche. Quelle più affidabili attualmente disponibili sul mercato sono Al-Ko, Bosch e BLACK+DECKER, Einhell, anche se non sono le uniche.

Come utilizzare un arieggiatore

Per utilizzare correttamente un arieggiatore occorre seguire pochi e semplici suggerimenti.

  • Proteggersi con guanti, occhiali da giardinieretappi per le orecchie, utili per attutire i rumori che possono essere generati da un arieggiatore, soprattutto quello a scoppio.
  • Evitare di utilizzare spesso l'arieggiatore così come si farebbe con un tagliarba e di limitarne l'impiego una sola volta all'anno.
  •  Il periodo dell'anno migliore per utilizzarlo è prima dell'arrivo dell'inverno, ma non è una regola universale. Per questo motivo, il suggerimento è quello di chiedere il parere ad un esperto.
  • Quando l'attrezzo non viene utilizzato è importante riporlo in luoghi freschi e asciutti, non umidi e lontano dalle fonti di calore.
  • Dopo aver arieggiato il prato è importante svuotare il cestino di raccolta, se presente.
  • Prima di riporre l'arieggiatore controllare sempre anche le lame e di posizionarle in modo tale che non si danneggino.
  • Assicurarsi che le lame non si arrugginiscano e che siano sempre affilate.
I contenuti Quale Compro sono redatti da un team di esperti, esterni alla redazione Fanpage.it, che analizza, seleziona e descrive i migliori sconti, prodotti e servizi online in maniera affidabile ed indipendente. In alcune occasioni, viene percepita una commissione sugli acquisti effettuati tramite i link presenti nel testo, senza alcuna variazione del prezzo finale.
Per eventuali informazioni o segnalazioni scrivere a qualecompro@ciaopeople.com
LA TUA GUIDA PER LO SHOPPING
15 regali ecosostenibili per Natale 2021: le migliori idee green e ecologiche
15 regali ecosostenibili per Natale 2021: le migliori idee green e ecologiche
Cyber Monday 2021: le migliori offerte e gli sconti di oggi su Amazon
Cyber Monday 2021: le migliori offerte e gli sconti di oggi su Amazon
Come costruire un presepe fai da te passo passo
Come costruire un presepe fai da te passo passo
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni