migliori biotrituratori

Il biotrituratore è un apparecchio che sminuzza i rifiuti della potatura di cespugli e piante e li trasforma in concime. È molto utile, quindi, per chi si occupa di giardinaggio, perché aiuta a smaltire i residui del taglio e allo stesso tempo produce fertilizzante naturale.

In commercio si trovano diversi tipi di biotrituratori: in base al tipo di taglio abbiamo i biotrituratori a lame, a ingranaggi (rullo) o a turbina, a seconda del tipo di motore invece abbiamo i biotrituratori elettrici o a scoppio. La scelta, ovviamente, va fatta in base alle proprie necessità.

Per aiutarvi a fare l'acquisto giusto, abbiamo stilato una classifica dei migliori biotrituratori del 2019, con tutti i modelli più venduti e meglio recensiti, e una pratica guida alla scelta, con i fattori principali da considerare. Prima, però, vediamo meglio quali sono le varie tipologie di biotrituratori e come funzionano.

Tipi di biotrituratori

Come abbiamo anticipato, esistono diversi tipi di biotrituratori, che si distinguono in base a due fattori: il sistema di taglio e il tipo di motore. Per quanto riguarda il sistema di taglio, il biotrituratore può essere a turbina, a lame o a ingranaggi. In base al motore, invece, può essere elettrico o a scoppio, quindi a benzina.

La scelta dipende dal tipo di uso che volete farne, dalle caratteristiche del vostro giardino e dal tipo di piante che dovete potare. Vediamo tutto nei dettagli.

Sistema di taglio

In base al sistema di taglio, abbiamo:

  • biotrituratori a turbina, i più efficienti. Hanno delle turbine in grado di triturare senza difficoltà tutti i residui di piante, inclusi tronchi legnosi, arbusti e rami con foglie, riducendoli in pezzi molto piccoli. Proprio per quest'ultimo motivo, riescono a sminuzzare una grande quantità di materiale prima che il cesto di raccolta sia completamente pieno. Di solito i biotrituratori a turbina sono anche molto silenziosi. Sono consigliati a chi ha un grande giardino, con diversi tipi di piante, o a chi ha coltivazioni di alberi da frutto;
  • biotrituratori a lame, i meno versatili. Hanno delle lame sottili, che riescono a tagliare solo frasche e rametti. Sono anche abbastanza rumorosi e fragili, per cui richiedono una frequente manutenzione. Il loro vantaggio è che sono molto più economici dei modelli a turbina e a ingranaggi, quindi sono adatti a chi ha un piccolo giardino e non ha bisogno di sminuzzare rami spessi;
  • biotrituratori a rullo, con rulli che ruotando sminuzzano i residui di arbusti. Sui fili d'erba e le foglie non sono efficaci come i modelli a turbina e producono pezzi più grossi, ma sono comunque più efficienti di quelli a lame. Sono abbastanza silenziosi, ma a volte si inceppano. Sono ottimi per chi ha bisogno di triturare solo residui di cespugli e arbusti.

Motore

In base al tipo di motore, abbiamo:

  • biotrituratori a scoppio, i più potenti e performanti. Funzionano a benzina e sono apparecchi professionali, molto pesanti, ingombranti e costosi. Per questi motivi sono sconsigliati per l'uso domestico, a meno che non si abbia un giardino davvero molto grande;
  • biotrituratori elettrici, con motore elettrico, più maneggevoli, leggeri ed economici. Sono perfetti per l'uso domestico, anche se hanno lo svantaggio di dover essere collegati a una presa elettrica, quindi possono essere poco pratici per grandi giardini.

I migliori biotrituratori del 2019

Per suggerirvi i migliori biotrituratori tra tutti quelli attualmente in commercio, abbiamo scelto i modelli più venduti e meglio recensiti online. Troverete sia biotrituratori elettrici sia a scoppio, con sistema di taglio a lame, rullo o turbina.

Di tutti i biotrituratori abbiamo indicato le principali caratteristiche tecniche, i pro e contro emersi dalle recensioni degli utenti e alcuni suggerimenti su dove acquistarli al prezzo più conveniente.

1. Makita UD2500

biotrituratutto Makita UD2500

Il biotrituratore a rullo Makita UD2500 ha un potente motore elettrico da 2500 Watt e 40 giri al minuto. Grazie al sistema Cut and Crush riduce i residui del taglio in pezzi molto piccoli. La capacità di taglio massima è di 45 mm e la capienza del contenitore è di 67 litri. Pesa 27,6 kg, ma è abbastanza facile da trasportare, perché ha un comodo manico e due rotelle. Ha un pratico sistema di anti-inceppamento, un interruttore di inversione e una protezione contro il sovraccarico. Lo trovate su Amazon a 225 euro.

Pro: le recensioni di questo biotrituratore su Amazon sono molto positive: tritura senza difficoltà tutti i residui di piante e alberi, compresi grossi rami e foglie, è silenzioso e facile da utilizzare.

Contro: il prezzo è di fascia medio-alta, ma pienamente giustificato dall'alta qualità del biotrituratore.

2. Einhell GH-KS 2440

biotrituratutto Einhell GH-KS 2440

Il biotrituratore elettrico Einhell GH-KS 2440 ha motore da 2000 Watt, con una velocità di 4500 giri/min. Il sistema di taglio è a lame, con una capacità di taglio massima di 40 mm e una capacità di triturazione di 175 kg/h. Ha una robusta struttura carrellata con ruote, gancio per fissare il sacco di raccolta e chiusura di sicurezza. Per una maggiore sicurezza, ha anche una protezione del motore contro il sovraccarico e un interruttore di sicurezza. Lo potete comprare su Amazon scontato a 107 euro invece di 139,95 euro, oppure su BricoBravo.

Pro: questo biotrituratore elettrico a lame ha un ottimo rapporto qualità-prezzo ed è perfetto per chi ha un piccolo giardino e deve tagliare solo rametti sottili e foglie. È leggero (pesa poco più di 11 kg) e molto pratico da trasportare.

Contro: come tutti i biotrituratori a lame, riesce a sminuzzare solo piccoli ramoscelli e frasche.

3. Bosch Home and Garden AXT 25 TC

biotrituratutto Bosch AXT 25 TC

Il Bosch Home and Garden AXT 25 TC è un biotrituratore elettrico con motore High Power da 2500 Watt e sistema di taglio a turbina Turbine Cut, che tritura fino a 230 kg/h in modo rapido e continuo, senza interruzioni. Riesce a triturare rami e altri residui di potatura fino a 45 mm di spessore. È molto silenzioso e poco ingombrante, grazie all'imbuto rimovibile che lo rende alto appena 67 cm. Pesa circa 30 kg. Lo trovate su Amazon a 504,83 euro.

Pro: secondo gli utenti che l'hanno acquistato e recensito su Amazon, questo biotrituratore è compatto e maneggevole, ma allo stesso tempo molto potente ed efficiente, ottimo anche per chi ha giardini con molte varietà di piante.

Contro: secondo le recensioni su Amazon, è molto efficace sui rami secchi, con un diametro fino a 45 mm, meno su fogliame e rami umidi.

4. Bosch AXT RAPID 2000

biotrituratutto Bosch AXT RAPID 2000

Bosch AXT RAPID 2000 è un biotrituratore elettrico con motore Highspeed PowerDrive da 2000 Watt e sistema di taglio a lame. Le lame in acciaio temprato sono super affilate e precise e hanno una capacità di taglio fino a 35 mm. La capacità di triturazione è di 80 kg/h. L'imbuto di caricamento ampio e la paletta convogliatrice permettono di inserire agevolmente anche rami di grandi dimensioni. Pesa solo 11 kg e grazie alle ruote è facile da trasportare. Lo potete comprare su Amazon a 234 euro.

Pro: in base alle recensioni, possiamo dire che questo biotrituratore ha un ottimo rapporto qualità-prezzo, perché è efficiente, facile da usare e poco ingombrante.

Contro: come tutti i biotrituratori a lame, non riesce a triturare rami di grandi dimensioni, quindi è consigliato soprattutto a chi ha piccoli giardini.

5. Einhell GC-RS 2540

biotrituratutto Einhell GC-RS 2540

Il biotrituratore elettrico Einhell GC-RS 2540 ha un motore da 2000 Watt e 40 giri al minuto. Il sistema di taglio è a rullo, con una capacità di taglio di 40 mm. È ottimo per sminuzzare ramoscelli, rami e altri residui di potatura. È dotato di sacco di raccolta e ruote per il trasporto. Lo trovate su Amazon scontato a 152,44 euro invece di 184,95 euro, oppure su BricoBravo.

Pro: secondo le recensioni su Amazon, questo biotrituratore è molto efficiente su tutti i tipi di rami secchi, veloce e silenzioso. Nel complesso, ha un rapporto qualità-prezzo eccellente.

Contro: sempre secondo alcune recensioni, con rami umidi il rullo di taglio tende a incepparsi.

6. AL-KO EasyCrush LH 2800

biotrituratutto AL-KO EasyCrush LH 2800

AL-KO EasyCrush LH 2800 è un biotrituratore elettrico con motore da 2800 Watt e sistema di taglio a rullo. La capacità di taglio è di 40 mm. Ha un grande cesto di raccolta da 48 litri, che lo rende molto pratico per triturare grandi quantità di rami. Pesa circa 29 kg, ma grazie alle ruote XL è abbastanza facile da trasportare. Lo potete acquistare su Amazon scontato a 260,48 euro invece di 319 euro, oppure su Leroy Merlin a 269 euro.

Pro: gli utenti che hanno acquistato e recensito questo biotrituratore su Amazon sono rimasti molto soddisfatti, perché è veloce, silenzioso e facile da usare.

Contro: secondo alcune recensioni, è ottimo per triturare rami e rametti, meno efficace sul fogliame.

7. Alpina 290001250/13

biotrituratutto Alpina 290001250/13

Il biotrituratore elettrico Alpina 290001250/13 ha un motore da 2500 Watt e un sistema di taglio a rullo con una capacità di taglio di 40 mm. Il rullo rotante ha 8 denti ed è possibile regolare lo sminuzzamento. Il contenitore di raccolta ha una capacità di 60 litri ed è fatto in plastica trasparente, per controllare il livello di riempimento. La struttura compatta con due ruote rende il biotrituratore molto pratico e facile da trasportare. Lo trovate su Amazon a 222,65 euro.

Pro: questo biotrituratore è potente, ha una buona capacità di taglio e un capiente sacco di raccolta, caratteristiche che lo rendono perfetto per gli ampi giardini.

Contro: secondo alcune recensioni, non è molto efficace sui rami umidi, che possono far bloccare il meccanismo a rullo.

8. Kukumax Biotrituratore Silenzioso Elettrico

kukumax Biotrituratore Silenzioso Elettrico

Il Biotrituratore Silenzioso Elettrico Kukumax ha un potente motore da 2400 Watt e un sistema di taglio a rullo con 8 denti. La capacità di taglio è di 40 mm. È dotato di un'ampia tramoggia per agevolare l'inserimento dei rami e degli altri scarti di potatura, un sacco di raccolta da 50 litri e un doppio sistema di sicurezza, con un interruttore che protegge il motore in caso di sovraccarico e una protezione contro l'avvio accidentale. Lo potete comprare su Amazon a 188 euro.

Pro: secondo le recensioni su Amazon, il biotrituratore è molto efficiente non solo con rami e rametti, ma anche con le foglie. È facile da utilizzare e ha un ottimo rapporto qualità-prezzo.

Contro: secondo alcuni utenti che l'hanno recensito, il biotrituratore va usato con rami non molto grandi.

9. Chipper 200

biotrituratore Chipper 200

Il biotrituratore a scoppio Chipper 200 ha un motore a benzina a 4 tempi da 6,5 Hp, collegato a un sistema di taglio con 2 lame sul disco principale e 6 martelli. La capacità di taglio è 70 mm. Pur essendo molto ingombrante, ha due ruote pneumatiche che facilitano lo spostamento. Il motore ha una cilindrata da 196 cc e si avvia a strappo. Pesa circa 90 kg e ha un serbatoio di raccolta da 4 litri. Lo trovate su Amazon a 901,40 euro.

Pro: è molto potente e riesce a ridurre in pezzi piccolissimi tutti i tipi di scarti di potatura, inclusi grossi rami.

Contro: come tutti i biotrituratori a scoppio, è ingombrante, pesante e abbastanza costoso, per questo è adatto solo all'uso professionale o a chi ha un giardino molto grande, con diversi tipi di alberi e piante.

10. Black+Decker BEGAS5800-QS

biotrituratore Black+Decker BEGAS5800-QS

Black+Decker BEGAS5800-QS è un biotrituratore elettrico con motore da 2800 Watt e sistema di taglio a rullo. Ha una capacità di taglio di 45 mm e un sacco di raccolta integrato da 45 litri. Grazie al motore a induzione, è molto silenzioso. È dotato di un interruttore di sicurezza che lo blocca in caso di sovraccarico e previene gli inceppamenti. Lo potete comprare su Amazon scontato a 275,37 euro invece di 279,90 euro.

Pro: è molto potente, efficace su tutti i tipi di residui di potatura e ha un grande cesto di raccolta trasparente, che permette di controllare il livello di riempimento.

Contro: è un po' pesante, ma grazie alla struttura compatta e alle ruote resta facile da trasportare.

Come scegliere il biotrituratore

Abbiamo visto quali sono i migliori biotrituratori attualmente sul mercato, ora è importante capire come scegliere tra tutti il modello più adatto alle proprie esigenze.

Il primo fattore da considerare è la potenza del motore, da cui dipendono in gran parte le prestazioni dell'apparecchio. Bisogna poi tenere conto della capacità di taglio e triturazione, della capienza del cesto di raccolta e in generale della praticità d'uso del biotrituratore. La sicurezza, poi, è fondamentale. Approfondiamo!

Potenza del motore

Oltre al tipo di motore, che come abbiamo visto, può essere elettrico o a scoppio, bisogna considerare anche la potenza del motore. Per quanto riguarda i biotrituratori elettrici, si tratta quasi sempre di apparecchi molto potenti, ma possiamo comunque dividerli in tre categorie:

  • bassa potenza, inferiore ai 2000 Watt. Ormai non si trovano facilmente in commercio prodotti così poco potenti, a meno che non si tratti di modelli molto vecchi o di scarsissima qualità;
  • media potenza, dai 2000 ai 2500 Watt. È la potenza più diffusa tra i biotrituratori attualmente sul mercato;
  • alta potenza, oltre i 2500 Watt. I biotrituratori così potenti sono di solito molto costosi.

Capacità di taglio e triturazione

Altri due fattori che incidono sulle prestazioni del biotrituratore sono la capacità di taglio e quella di triturazione. La capacità di taglio, cioè il diametro massimo dei rami che il biotrituratore riesce a tagliare, dipende dalle dimensioni del tubo in cui vanno inseriti. La capacità di taglio media va dai 38 ai 40 mm, ma tenete presente che i biotrituratori a lame hanno un tubo più stretto dei modelli a turbina o a rullo e quindi una capacità di taglio inferiore, perché sono pensati per sminuzzare solo piccoli rametti e foglie.

La capacità di triturazione, invece, indica la quantità di materiali di scarto che il biotrituratore è in grado di triturare in un'ora. Si misura in kg/h e dipende dalla capacità di taglio, dal numero di giri del motore e, di conseguenza, dal sistema di taglio. Un buon biotrituratore dovrebbe avere una capacità di triturazione compresa tra i 150 e i 200 kg/h, ma se avete un grande giardino e dovete triturare residui di rami molto grossi, vi conviene scegliere un modello al di sopra dei 200 kg/h.

Cesto di raccolta

La capacità del cesto di raccolta dovrebbe essere sempre proporzionata alla capacità di triturazione del biotrituratore, per evitare di dover interrompere il lavoro più volte durante l'uso per svuotarlo. Alcuni modelli molto economici non hanno un cesto di raccolta integrato, perché quest'ultimo incide non poco sul prezzo finale. La capacità del cesto è misurata in litri e nella maggior parte dei modelli con contenitore integrato è di circa 50 litri.

Oltre alla capacità, è importante tenere conto anche del materiale del cesto, che di solito è fatto in plastica rigida, spesso trasparente, per tenere sotto controllo il livello di riempimento. I modelli con contenitori acquistabili separatamente, invece, in genere supportano dei grandi sacchi di plastica morbida.

Mobilità e praticità d'uso

Un altro fattore fondamentale nella scelta del biotrituratore è la sua praticità d'uso, in particolare la facilità di trasporto. In generale, si tratta di apparecchi molto pesanti e ingombranti. I biotrituratori a turbina e a rullo sono i più pesanti e pesano dai 20 ai 30 kg, a volte anche di più. I biotrituratori a lame sono più leggeri, pesano circa 15 kg, e sono quindi più pratici per l'uso domestico, ma sono anche meno potenti.

Per facilitare il trasporto, sono molto utili le ruote e le maniglie, non presenti in tutti i modelli. Infine, se scegliete un modello elettrico con cavo di alimentazione, assicuratevi che sia abbastanza lungo da raggiungere tutti i punti del giardino senza difficoltà.

Sicurezza

Ultimo elemento da considerare: la sicurezza del biotrituratore. Si tratta, infatti, di uno strumento dotato di lame o rulli che, senza un adeguato sistema di sicurezza, può essere molto pericoloso. Alcuni modelli hanno il sistema di taglio all'interno del corpo macchina, impossibile da raggiungere con le mani. Altri, invece, hanno un blocco che impedisce al motore di azionarsi quando non è inserito il contenitore di raccolta.

Infine, quasi tutti i biotrituratori hanno una paletta convogliatrice, che serve a spingere i rami e gli altri residui di potatura verso il sistema di taglio, senza utilizzare le mani.

Dove comprare i biotrituratori

Potete acquistare i biotrituratori in tutti i negozi che vendono prodotti per il giardinaggio e il fai da te più forniti, come quelli delle grandi catene Leroy Merlin e BricoBravo.

Anche su Amazon c'è una vasta scelta di biotrituratori di ogni tipo, spesso a prezzo scontato.