Quale compro

I 10 migliori compressori portatili: classifica e quale scegliere

Un compressore portatile è un compressore in formato più piccolo, utile per svolgere piccoli lavori “fai da te” e da tenere in auto. Quasi tutti ormai ne hanno uno. Ma come si sceglie il migliore? Scopriamolo insieme, cercando di capire anche quali sono le caratteristiche a cui prestare attenzione prima dell’acquisto.
A cura di Quale Compro Team
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Quale compro

Un compressore portatile è un apparecchio economico e di piccole dimensioni, utile per gonfiare ruote, canotti e materassini, ma anche per verniciare auto. Insomma, si tratta di uno strumento versatile, che può aiutarci in diversi momenti.

Un compressore portatile differisce da un compressore professionale per tanti motivi, sia economici che strutturali. Le aziende produttrici più famose sono Black+Decker, Fini, Stanley e Einhell, ma non solo: i compressori in vendita sono davvero numerosi.

Ne esistono di più o meno professionali; in base alle loro dimensioni, alcuni sono adatti per l'uso casalingo, altri sono pensati per chi è sempre in viaggio. Ovviamente, questo influirà anche sulla loro capienza, ma non sulla loro qualità e sulla loro prestanza. Solitamente, i modelli migliori sono quelli la cui potenza è compresa in un range che oscilla tra 1,5 e 6,5 HP.

Inoltre, è bene guardare anche al tipo di alimentazione: i più facili da gestire sono i compressori portatili a batteria, mentre i modelli alimentati a corrente elettrica sono certamente più vincolanti.

I migliori compressori portatili a gonfiaggio rapido

Per prima cosa, abbiamo pensato di selezionare per voi i compressori portatili ritenuti migliori nel 2022. Tra questi, ne abbiamo scelti 10, prediligendo quelli che gli utenti del web hanno già utilizzato e recensito, quelli più acquistati online e quelli che, stando alle schede tecniche, hanno il miglior rapporto qualità/prezzo.

Black+Decker ASI300, il migliore per rapporto qualità/prezzo

Il compressore portatile Black+Decker ASI300 è realizzato da un'azienda leader nel settore, i cui prodotti sono di grande qualità. Può essere utilizzato sia tramite presa di corrente standard che tramite l'accendisigari dell'automobile.

Grazie alla presenza di 2 cavi di diversa misura e 3 tipi di ugelli, potrete lavorare con questo compressore nelle situazioni più disparate e con differenti tipi di pneumatici. La luce led posta sulla parte anteriore vi consentirà di utilizzare il dispositivo anche nelle ore notturne.

Pro: gli utenti lo definiscono particolarmente silenzioso.

Contro: il compressore non è compatibile con accessori di altri marchi, per garantire maggiore qualità dei risultati.

Stanley DN200 Airboss, ideale per i lavori domestici

Se state cercando un compressore ad aria che vi sia d'aiuto durante i vostri lavori domestici, dovreste dare un'occhiata allo Stanley DN200 Airboss, un compressore a presa di corrente con una potenza massima di 110 watt. Lavora con una pressione massima di 10 bar e raggiunge i 5 hp.

Il vano porta accessori e la tracolla lo rendono facile e leggero da spostare da una stanza all'altra durante i vostri lavori di bricolage. Il manometro è di facile lettura e la maniglia di plastica è ergonomica.

Pro: tra i modelli in vendita, questo è il migliore per dare il meglio negli hobby casalinghi, perché permettere di avere con sé tutto il necessario e di lavorare con uno strumento di qualità.

Contro: non si tratta di un modello particolarmente silenzioso, ma il rumore è comunque sopportabile.

Fini Silteck S/6, il compressore per auto e moto

Ideale per le ruote dell'auto e della moto è il compressore portatile Fini Siltec S/6, un modello particolarmente silenzioso e dotato di due manometri. Raggiunge 1 hp e gli 8 bar e lavora ad una potenza massima di 750 watt. La sua alimentazione è di tipo elettrico.

Misura 37 x 37 x 37,5 centimetri e si solleva facilmente, grazie alla maniglia pratica ed ergonomica di cui dispone. Il pannello controllo è di facile lettura. La cappotta in plastica è resistente agli urti e protegge i meccanismi interni.

Pro: questo modello è apprezzato perché poco ingombrante e ideale da trasportare anche nel cofano dell'auto.

Contro: fino a questo momento, tutti coloro che ne hanno fatto uso si dichiarano soddisfatti dei risultati ottenuti.

Mecafer New Vento, il compressore mini

Se state cercando un compressore di piccole dimensioni, ma prestante, potreste fare affidamento su Mecafer New Vento, un modello con serbatoio da 6 litri e alimentazione elettrica ideale per soffiare, pulire, gonfiare, spruzzare, aggraffare e dipingere.

Si avvale di funzionamento coassiale e un manometro dal funzionamento semplificato. Raggiunge una potenza di 1,5 hp e i 1100 watt. La sua pressione massima è di 8 bar. I piedi a ventosa garantiscono il massimo della stabilità durante l'utilizzo.

Pro: tra i modelli in vendita, questo è uno dei più sicuri, grazie alle ventose poste sotto i piedi alla base che garantiscono presa sul terreno.

Contro: alcuni modelli sono stati consegnati con dei difetti strutturali, ma sono stati prontamente sostituiti a costo zero e in tempi rapidi.

Einhell Tc-Ac 190, il compressore portatile per le bici

Gli amanti della bicicletta apprezzeranno l'aiuto del compressore portatile Einhell Tc-Ac 190, uno tra i modelli più richiesti al momento. L'alimentazione elettrica garantisce un wattaggio massimo di 1100 watt. Il motore senza olio non necessita di una continua e difficoltosa manutenzione.

Il serbatoio d'aria compressa ha una capienza massima di 6 litri. L'attacco rapido e la valvola di sicurezza garantiscono un facile e sicuro utilizzo del macchinario. Il pannello di controllo del manometro è di facile lettura. La maniglia è ergonomica.

Pro: questo compressore è ideale per prendersi cura della propria bici, dal gonfiaggio delle ruote alla pulizia delle catene.

Contro: la pistola con beccuccio non è compresa nella confezione, ma è di facile reperibilità.

Tacklife M1, il compressore portatile versatile

Se state cercando un compressore portatile versatile, utile per gonfiare qualsiasi tipo di gomma e per assolvere tanti altri compiti, in campo hobbistico e non, potrebbe fare al caso vostro il modello M1 di Tacklife, silenzioso, con una potenza e dei consumi minimi, ma con una grande efficienza.

Ha un flusso d'aria di 40 litri/minuto che consente di assolvere anche ai compiti più lunghi in poco tempo. Il cavo può essere inserito sia nella presa della corrente che nell'accendisigari. Grazie alla luce LED può essere utilizzato anche in ambienti bui.

Pro: questo modello dispone di luce LED, che consente di intervenire, in caso di necessità, anche di notte o in ambienti poco luminosi.

Contro: tutti coloro che ne hanno fatto uso ne sottolineano i pregi e non ravvisano difetti.

Oasser mini, il compressore portatile a batteria

Questo compressore portatile a marchio Oasser è in formato mini, perfetto per il viaggio o per essere messo in borsa mentre si è in bici. Le sue dimensioni ridotte non riducono la qualità dei risultati: raggiunge, infatti, fino a 150 psi e fornisce 13 litri/minuto di flussi d'aria.

Grazie alla torcia LED e allo schermo, potrete utilizzarlo anche di notte e avere sempre sotto controllo il valore della pressione. Grazie alla batteria di cui è provvisto, se scarico, sarà di nuovo pronto all'uso in un'ora e mezza.

Pro: grazie alle dimensioni particolarmente ridotte, questo compressore si può portare ovunque per far fronte alle situazioni di emergenza.

Contro: si consiglia di utilizzarlo in maniera celere, poichè ha una durata limitata.

Oasser LS4029, compressore portatile economico

Anche il modello LS4029 appartiene alla casa produttrice Oasser. È più grande del precedente, ma ha comunque dimensioni compatte e non occupa spazio se lasciato nel cruscotto o nel portabagagli. Essendo più grande, riesce ad erogare fino a 23 litri di aria al minuto, fino a raggiungere una pressione massima di gonfiaggio di 130 psi.

Potrete comunque controllare le impostazioni sul display, in qualsiasi momento. Con una sola carica, potrete gonfiare 4 pneumatici per auto o 10 pneumatici per bicicletta.

Pro: oltre ad essere veloce ed intuitivo, spicca per la potenza della batteria interna ricaricabile. Infatti, può gonfiare molti più gli articoli rispetto ad altri compressori, dopo una carica completa.

Contro: consigliato per auto e bici, sconsigliato invece per camion o vetture di grossa cilindrata.

RevolutionAIR Miny, il compressore portatile maneggevole

RevolutionAIR Miny è un compressore portatile apprezzato perché maneggevole: grazie alla maniglia ergonomica, al suo peso non eccessivo e alle sue dimensioni, può essere trasportato da un ambiente all'altro con facilità. Risulta indicato per soffiare, pulire, gonfiare e dipingere.

Nella confezione è compreso un beccuccio corto, da utilizzare negli spazi più stretti. Raggiunge una potenza massima di 1100 watt e ha una portata di 85 litri/minuto. Ha un motore da 1,5 hp. Il motore senza olio è di facile manutenzione.

Pro: oltre ad essere uno strumento di qualità e affidabile, è disponibile ad un prezzo particolarmente competitivo.

Contro: nella confezione non è compreso il manometro, che è però facilmente reperibile.

Mannesmann M01790, il compressore da viaggio

Per essere ideale per i viaggi, un compressore deve essere compatto e dotato di un attacco che lo colleghi all'accendisigari; è il caso del modello Mannesmann M01790, realizzato in alluminio e con una portabilità di 35 litri al minuto.

Nella confezione sono inclusi 4 adattatori, da utilizzare con palloni, pneumatici per bicicletta, materassi ad aria ed altri oggetti e strumenti tipici di chi è, per esempio, in campeggio.

Pro: date le sue dimensioni e dati gli accessori compresi nella confezione, questo modello è ideale per chi ama viaggiare ed esplorare, magari dormendo in tenda o in camper.

Contro: nessuno, tra coloro che ne hanno già fatto uso, ha espresso lamentele sul suo funzionamento.

A cosa serve il compressore portatile

Un compressore portatile è uno strumento che tutti gli automobilisti e gli amanti del fai da te dovrebbero avere sempre a portata di mano. Può svolgere le stesse funzioni di un compressore fisso, ma è più maneggevole e facile da trasportare, ha  dimensioni compatte ed è realizzato con materiali resistenti, ma leggeri. Inoltre, è più economico, richiede poca manutenzione ed è silenzioso.

Insomma, per piccoli lavori "fai da te", un compressore portatile è sicuramente l'ideale.

Principalmente, viene utilizzato per gonfiare pneumatici di automobili, biciclette e moto, ma può rivelarsi utile anche al mare, con i materassini, i braccioli e i canotti.

Inoltre, può essere sfruttato per alcuni lavori hobbistici. Gli amanti del fai-da-te lo troveranno un valido aiuto per verniciare, pulire, levigare e assemblare.

I modelli di ultima generazione, particolarmente potenti e prestanti sono aiutanti preziosi per chi ha un giardino o un piccolo orticello, poiché possono essere impiegati per potare le piante e raccogliere le olive, le mele e tutto ciò per cui, di solito, è necessario ricorrere alle cesoie.

Come utilizzare il compressore portatile

Come si usa un compressore portatile? Anche i meno pratici dei lavori manuali lo troveranno molto semplice.

  • Per prima cosa, scegliete il beccuccio giusto, in base al tipo di lavoro che dovete svolgere.
  • Accendete il compressore e regolate la pressione, impostando il giusto valore.
  • Rimuovete il tappo della valvola e posizionate l'ugello sulla valvola d'aria.
  • Aspettate che lo strumento si stabilizzi e venga raggiunta la pressione dai voi impostata.
  • Cominciate il lavoro.
  • Una volta finito, spegnete il compressore e riavvitate il tappo sulla valvola dell'aria.

Come scegliere il miglior compressore portatile

Tra i modelli di compressori portatili in vendita, qual è quello più adatto alle nostre esigenze? Per rispondere a questa domanda, è bene tenere in considerazione diversi aspetti. Per prima cosa, bisogna distinguere tra le diverse tipologie. Poi, bisogna confrontare la potenza raggiungibile, la capacità del serbatoio, il tipo di alimentazione e la sua eventuale autonomia, la pressione e la trasportabilità. Inoltre, valutate anche il numero di accessori presenti nella confezione.

Tipologie

Una prima distinzione da fare è quella tra compressori portatili con serbatoio e compressori portatili senza serbatoio.

I compressori portatili con serbatoio sono costosi e hanno bisogno di una cura meticolosa e costante, ma sono particolarmente potenti e possono essere utilizzati con continuità per molto tempo. Questi compressori sono professionali e ideali per i lavori più pesanti.

I compressori senza serbatoio, al contrario, sono perfetti per gli hobbisti, perché lavorano ad una potenza media e possono essere utilizzi per tempi non particolarmente lunghi. Hanno un costo minore e non richiedono particolari lavori di manutenzione.

Bisogna poi distinguere tra i compressori portatili elettrici e i compressori portatili a benzina, che differisono per la modalità di funzionamento del motore.

I compressori portatili elettrici sono ideale per gonfiare pneumatici e materassini, perché raggiungono una potenza medio-bassa. Tra i loro vantaggi, però, ci sono il basso costo e la silenziosità con cui lavorano. Inoltre, possono essere utilizzati ovunque ci sia una presa elettrica.

I compressori portatili a benzina sono più potenti e prestanti, ma anche più costosi, più ingombranti e più rumorosi. Se ne consiglia un utilizzo sporadico, limitato ai lavori più complessi che, altrimenti, risulterebbero troppo faticosi.

L'ultima distinzione da fare è quella tra i compressori portatili ad olio e i compressori portatili senza olio.

I compressori portatili ad olio sono preferiti per i lavori lunghi e di precisione, perché durano a lungo e non si surriscaldano.

I compressori portatili senza olio non inquinano, ma sono facili al surriscaldamento. Per questo, si consiglia di utilizzarlo per lavori brevi e facili da portare a termine.

Potenza

La potenza di un compressore si esprime in HP. La sigla è accompagnata da un numero a due cifre: la prima fa riferimento all'energia spesa per avviare il motore, la seconda all'energia che serve per portare a termine il lavoro.

Solitamente, un buon compressore raggiunge una potenza compresa tra 1,5 e 6,5 HP. Ovviamente, la potenza del getto sarà maggiore nei modelli con una portata più elevata.

Capacità del serbatoio

Ogni modello di compressore fornito di serbatoio ha una capienza differente. Questo dato indica il tempo entro cui un compressore può lavorare prima di doversi ricaricare. La capienza massima raggiungibile è di 300 litri, che consente di lavorare consecutivamente anche per un'ora.

Portata

Il valore della portata indicata quanta aria può essere spostata in un minuto e, quindi, qual è la velocità a cui lavora il macchinario. Solitamente, un compressore di buona qualità ha una portata di circa 170 litri al minuto, che consente di gonfiare tutte le ruote dell'auto.

Alimentazione e autonomia

Scegliere il modello di compressore portatile che fa per voi anche in base al tipo di alimentazione.

Se dovete lavorare in casa, potete utilizzare senza problemi un compressore portatile a corrente elettrica, stando attenti solo alla lunghezza del filo.

Se, invece, vi serve un compressore da portare in viaggio, scegliere un modello a batteria o che sia collegabile all'accendisigari dell'auto.

Ovviamente, un modello non a corrente elettrica ha un'autonomia limitata: assicuratevi che sia comunque sufficiente a portare a termine il lavoro iniziato.

Pressione

La pressione si riferisce alla forza del flusso d'aria erogato. Maggiore sarà la pressione, più efficace sarà il risultato. I modelli più potenti raggiungono anche gli 11 bar, ma per un lavoro casalingo sono sufficienti anche modelli da un massimo di 6 bar.

Trasportabilità

Un compressore portatile deve essere anche trasportabile. Assicuratevi che le sue dimensioni siano effettivamente compatte e che sia leggero. La presenza di una maniglia rende più semplice spostarlo da un ambiente all'altro.

Accessori

L'ultima sfumatura a cui dovete far caso è la presenza degli accessori. Un compressore portatile completo è generalmente provvisto di ugelli di ricambio, tubi di diverse dimensioni e pistola per la verniciatura. La presenza degli accessori vi garantirà la versatilità del prodotto e la possibilità di utilizzarlo per ogni evenienza.

Dove comprare un compressore portatile

Siete riusciti a decidere qual è il compressore portatile che fa al caso vostro? Potete sceglierli se comprarli nei negozi autorizzati alla vendita, come Leroy Merlin o Lidl, oppure visitare la piattaforma di Amazon e confrontare i modelli presenti nella categoria "compressori portatili", ci sono tanti altri modelli da poter visionare.

I contenuti Quale Compro sono redatti da un team di esperti, esterni alla redazione Fanpage.it, che analizza, seleziona e descrive i migliori sconti, prodotti e servizi online in maniera affidabile ed indipendente. In alcune occasioni, viene percepita una commissione sugli acquisti effettuati tramite i link presenti nel testo, senza alcuna variazione del prezzo finale.
Per eventuali informazioni o segnalazioni scrivere a qualecompro@ciaopeople.com
LA TUA GUIDA PER LO SHOPPING
Migliori kit professionali per laminazione ciglia: 10 prodotti efficaci per farla in casa
Migliori kit professionali per laminazione ciglia: 10 prodotti efficaci per farla in casa
eDays Week di eBay: le offerte da non perdere su Smartphone e iPhone scontati fino all'80%
eDays Week di eBay: le offerte da non perdere su Smartphone e iPhone scontati fino all'80%
Offerte della settimana: fino al 50% di sconto su piccoli e grandi elettrodomestici
Offerte della settimana: fino al 50% di sconto su piccoli e grandi elettrodomestici
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni