Le elettroseghe sono degli strumenti utili per potare, tagliare e abbattere gli alberi. In base alla tipologia scelta, possono lavorare anche altri tipi di materiali, come ad esempio il metallo.

Conosciuto anche come motosega elettrica, questo strumento non può mancare nella rimessa di chi è amante dei lavori fai da te e del giardinaggio: Non tutti i modelli, infatti, sono esclusivamente professionali. Ne esistono diversi perfetti per mantanere in ordine il proprio giardino e rendere semplice e veloce la cura degli alberi.

Il suo funzionamento è molto semplice: una volta azionato il motore, la catena comincia a muoversi, spingendo la lama. La catena è, quindi, il primo elemento da valutare al momento della scelta. Ma non è l'unico. Bisogna soffermarsi anche sulla potenza, sull'ergonomicità, sulla praticità e sulla facilità di trasporto. Qui di seguito trovate quelli che sono i migliori modelli di elettroseghe del momento, in vendita su Amazon o presso altri rivenditori autorizzati.

Le 10 migliori elettroseghe

Tra tutti i modelli in vendita, quelli presenti in questo articolo sono quelli più apprezzati da chi ne ha già fatto uso, quelli con il miglior rapporto qualità/prezzo, quelli il cui marchio è garante di qualità nel settore. A proposito di marchi, quelli più richiesti sono sicuramente Alpina, Stihl e Parkside, ma non solo.

Alpina 292614000

L'elettrosega Alpina 292614000 è tra le più richieste dagli utenti. Il motore lavora ad una potenza massima di 1800 watt. La barra di taglio è lunga 35 centimetri. Lo strumento pesa circa 4 chili e mezzo. La finestrella ricavata sul serbatoio permette di tenere sotto controllo il livello dell'olio della catena, mentre la pompa dell'olio è automatica. La catena lavora ad una velocità di 13,5 m/s.

Pro: data la sua massima sicurezza, questa elettrosega può essere utilizzata sia a livello casalingo che a livello professionale.

Contro: si consiglia di controllare che il serbatoio che contiene l'olio sia ben sigillato, per evitare perdite durante l'utilizzo.

Einhell 4501760

L'elettrosega Einhell 4501760 è a batteria. La catena montata su questo strumento è Oregon ed è di alta qualità. Dispone di un impianto di protezione contraccolpo con freno catena meccanico istantaneo e di perno raccogli catena, per assicurarsi elevata sicurezza durante l'utilizzo. Il perno d’appoggio in metallo garantisce libertà nei movimenti e l’impugnatura supplementare ergonomica offre una buona presa.

Pro: nella confezione sono compresi un caricabatterie rapido e una batteria di riserva, per consentire il massimo dell'efficienza.

Contro: trattandosi di un modello a batteria, è pensato per lavori che non richiedano una potenza di lavoro eccessiva né tempi di lavoro prolungati.

Einhell 4501710

Una valida alternativa targata Einhell è anche il modello 4501710, che funziona solo se rimane sempre collegato alla corrente elettrica. Il cambio della catena è manuale, l'impugnatura è ergonomica e il perno d'appoggio è realizzato in metallo. In caso di pericolo, si arresta automaticamente. L'apertura per la carica dell'olio è sufficientemente ampia.

Pro: grazie ai 1800 watt di potenza, è possibile portare a termine i lavori in maniera rapida. Inoltre, il perno di metallo garantisce libertà di movimento in tutte le posizioni necessarie.

Contro: l'unico aspetto negativo di questo strumento professionale è l'impossibilità di regolare la velocità di lavorazione.

Makita UC3041A

Il modello UC3041A di Makita è fornito di una barra da 30 centimetri, che permette di portare a termine lavori di potatura di rami e tronchi di piccole, medie e grandi dimensioni. Il motore da 1800 watt rende ottimale la prestazione. L'impugnatura è posta anteriormente ed è ergonomica. Nella confezione sono compresi la barra, il copribarra e la catena.

Pro: il marchio Makita è garante di qualità per quanto riguarda gli strumenti legati al fai da te

Contro: secondo alcuni, tra i modelli rilasciati da questa ditta, questo è quello meno professionale, per questo motivo è adatto a chi è alle prime armi.

Bakaji

L'elettrosega di Bakaji è del tipo professionale: raggiunge una potenza massima di 2400 watt e la catena lavora a 15 m/s. Il serbatoio per l'olio ha una capienza di 150 millilitri ed è provvisto di sistema di pompaggio automatico. Per garantire maggiore sicurezza durante l'utilizzo, sono presenti un doppio interruttore e un freno meccanico. La lama raggiunge un taglio di 35 centimetri.

Pro: questo modello è perfetto per chi ha bisogno di una motosega veloce e precisa, che sia efficace per qualsiasi tipo di lavoro.

Contro: fino a questo momento, tutti gli utenti che ne hanno fatto uso si ritengono soddisfatti dell'acquisto.

BLACK+DECKER GKC1820L20-QW

La motosega elettrica GKC1820L20-QW di BLACK+DECKER è pensata per essere utilizzata in qualsiasi condizione, perché può essere staccata dalla corrente e funzionare tramite batteria. La barra raggiunge una lunghezza massima di 20 centimetri e ha una capacità di taglio di 16 centimetri. Il design è compatto ed ergonomico. Raggiunge una potenza massima di 500 watt.

Pro: si tratta di un'elettrosega piccola e maneggevole, facile da trasportare e manovrare, per dedicarsi al fai da te e al giardinaggio senza problemi di sorta.

Contro: data la potenza che raggiunge, questo strumento è consigliato per i lavori di taglio leggeri, più che per quelli pesanti.

Tacklife GCS1800

La motosega GCS1800 di Tacklife  lavora ad  una potenza massima di 1800 watt e ha una lama con una lunghezza di taglio di 35 centimetri. La velocità della catena Oregon è di 15 m/s: questo valore garantisce maggiore stabilità durante la lavorazione.  Ha un design leggero e un sistema antivibrante che semplificano il lavoro. Il serbatoio dell'olio ha una capienza di 260 millilitri.

Pro: lo strumento è effettivamente leggero e facile da maneggiare, perfetto per chi ha bisogno di un'elettrosega di qualità, ma semplice da gestire.

Contro: tutti coloro che ne hanno fatto uso ne consigliano l'acquisto, il prodotto rispecchia le caratteristiche elencate nella scheda tecnica.

TECCPO con catena Oregon

L'elettrosega della TECCPO lavora ad una potenza massima di 2400 watt e ad una velocità di 15 m/s; è provvista di 40 centimetri di catena. La tensione può essere regolata senza attrezzi. Il doppio interruttore e il freno meccanico garantiscono sicurezza durante l'utilizzo. Il design è pensato in modo che i trucioli di legno non cadano addosso. La catena è compresa nella confezione e nel prezzo.

Pro: oltre ad essere potente, precisa e facile da utilizzare, questa motosega è leggera, può essere manovrata anche con una mano sola.

Contro: secondo alcuni utenti, questo modello consuma più olio degli altri, ma questo dipende dall'elevata potenza di lavorazione che garantisce.

Royce

La motosega elettrica della Royce è perfetta per i lavori di giardinaggio casalingo. Lavora ad una potenza di 1800 watt e garantisce un taglio di 40 centimetri. La doppia impugnatura ergonomica garantisce libertà nei movimenti. La catena raggiunge una velocità di 11 m/s. Tutti gli attrezzi utili per il montaggio e la manutenzione sono compresi nella confezione.

Pro: questo attrezzo è leggero, ma, allo stesso tempo, possiede un motore potente.

Contro: si consiglia di fare attenzione mentre si riempie il serbatoio, perché l'ingresso del carburante è dal diametro contenuto.

Bosch 06033C9000

Il modello 06033C9000 di Bosch è piccolo e pensato per lavori semplici e non impegnativi; è provvisto di una microlama e può essere utilizzato tramite batteria, garantendosi maggiore libertà nei movimenti. Nella confezione sono compresi anche diversi accessori: una batteria di riserva, le cuffie di protezione, il caricabatteria, un laccio da polso e una valigetta per il trasporto.

Pro: grazie ai numerosi accessori compresi nella confezione, tutto quello di cui si può aver bisogno per lavorare è già a portata di mano.

Contro: trattandosi di un modello in formato mini, non è pensato per lavori troppo pesanti, ma ottimo per i lavori di precisione.

Come funzionano le motoseghe elettriche

Le elettroseghe funzionano grazie ad una catena che, alimentata da un motore, si mette in movimento e taglia il legno.

L'alimentazione elettrica garantisce maggiore agilità dell'attrezzo e, quindi, facilità nel lavoro. Inoltre, non rischia di ingolfarsi durante l'utilizzo.

Le motoseghe elettriche possono essere alimentate a cavo o a batteria. Se il punto da raggiungere non è agevole, lavorare senza fili che creano intralcio potrebbe essere una buona cosa.

Le elettroseghe a cavo mantengono la stessa potenza di lavorazione in maniera costante e possono essere utilizzate in maniera continuativa.

Le elettroseghe a batteria hanno un tempo limitato e lavorano con una potenza minore, ma sono più leggere e facili da manovrare.

Tipologie di elettroseghe

Le motoseghe elettriche possono essere di diverso tipo: tutto dipende dall'uso che se ne deve fare.

Le elettroseghe a catena sono perfette per abbattere alberi, tagliare tronchi e per potare. Il taglio è effettuato da una catena dentata, che garantisce precisione. Generalmente, quelle consigliate hanno una lama con una lunghezza di 30-40 centimetri.

Le elettroseghe circolari sono utilizzate per tagliare e segare bordi dritti e non troppo duri. Si possono trovare anche nella versione a batteria, oltre che in quella a cavo e, per questo, sono consigliate a chi ha bisogno di uno strumento maneggevole e leggero.

Le elettroseghe a traforo hanno le sembianze di una macchina da cucire. Si tratta della tipologia più versartile, perché consente di lavorare diversi tipi di materiali, a condizione che le superfici siano sottili e non troppo dure. Sono perfette, ad esempio, per creare fori nelle assi di legno.

Le seghe elettriche da tavolo sono provviste una lama che sporge da una superficie, sulla quale viene fatto scorrere il materiale da lavorare.

Elettroseghe e motoseghe a benzina: le differenze

Le elettroseghe elettriche sono differenti dalle motoseghe a benzina. La differenza principale tra le due tipologie sta nella continuità delle prestazioni.

Le motoseghe elettriche possono essere utilizzate in maniera continuativa, basta collegare il cavo dell'alimentazione o attivare una batteria carica.

Le motoseghe a benzina, invece, devono essere alimentate con una miscela. La miscela di benzina deve essere preparata prima e si esaurisce facilmente. Questo significa che ci saranno maggiori costi di mantenimento. Inoltre, il motore a benzina potrebbe ingolfarsi durante il lavoro, rallentandone i tempi.

Come scegliere le migliori elettroseghe

Per poter capire qual è il miglior modello di elettrosega tra quelli in vendita, bisogna valutare diversi aspetti. Tra questi, quelli più importanti sono senza dubbio la sicurezza, la facilità d'uso, le prestazioni, la manutenzione, la catena e la potenza.

Sicurezza

La sicurezza è la prima cosa da valutare, soprattutto quando si ha tra le mani un attrezzo potenzialmente pericoloso come una motosega. In questo caso, è bene assicurarsi che sia presente un meccanismo di blocco automatico, in caso di guasti e mal funzionamenti.

Facilità d'uso

Un'elettrosega deve essere anche semplice da utilizzare. Controllate che sia effettivamente ergonomica, facile da montare e smontare e leggera.

Prestazioni

Non tutti i modelli garantiscono le stesse prestazioni. Il modello migliore è certamente quello più versatile, che consente di lavorare materiali diversi per spessore e morbidezza. Ottimale potrebbe essere avere la possibilità di gestire manualmente diverse velocità, per lavorare comodamante, adattando lo strumento alle diverse situazioni.

Catena

La catena è la parte di una motosega che incide di più sulle prestazioni. Bisogna assicurarsi che abbia una buona velocità di rotazione e che sia lubrificata a dovere, in modo tale che non si inceppi. La sua lunghezza si valuta in base alla potenza massima che lo strumento può raggiungere. Inoltre, deve essere ben tesa, ma non troppo, perché deve garantire elasticità.

Potenza

Non tutte le motoseghe elettriche possono raggiungere la stessa potenza. Più un elettrosega è potente, più è professionale e performante. Ovviamente, oltre al livello tecnico, sale anche il prezzo: molto dipende, dunque, dall'uso che se ne deve fare.

Questo è tutto quello che c'è da sapere sulle elettroseghe. Se avete trovato il modello che risponde alle vostre esigenze, procedete pure all'acquisto. Se, invece, siete ancora indecisi, confrontare i modelli proposti in questa guida con gli altri in vendita nella sezione motoseghe di Amazon potrebbe essere una buona idea per schiarirsi le idee.