Per decorare il giardino, per creare uno spazio verde su terrazzi e balconi, ma anche per avere la possibilità di coltivare fiori ed erbe aromatiche, le fioriere sono indispensabili. Si tratta di supporti che svincolano piante e fiori dalla terra e dal prato e ci consentono di adagiarli ovunque vogliamo. Tra le diverse fioriere in commercio, per individuare quelle più adatte a noi, è importante riuscire a valutare lo spazio che si ha a disposizione, il materiale e l'utilizzo che se ne vuole fare. Ecco allora le 10 migliori fioriere da acquistare.

Le migliori fioriere da esterno

Le fioriere inserite in questa classifica sono state prese in considerazione sulla base del rapporto qualità/prezzo, della tipologia di prodotto e delle recensioni degli utenti che le hanno acquistate.

1. Fioriera con griglia

La fioriera con griglia Stefanplast è versatile e si adatta perfettamente agli esterni. Realizzata in polipropilene con finitura effetto legno, è ideale non solo per arredare giardini e terrazzi, ma anche per organizzare gli spazi. Alta 35 cm, ha una vasca profonda 80 litri ed è dotata di un fondo rinforzato per contenere direttamente la terra. Il materiale la rende adatta a resistere all'usura del tempo e alle intemperie.

Pro: Facile da montanare, non richiedi numerosi passaggi.

Contro: È consigliabile installarla in una zona non troppo ventilata.

2. Emsa Landhaus Fioriera

La fioriera Emsa Landhaus è pensata per inserirvi piante, fiori ed erbe aromatiche. Realizzata in polipropilene, è resistente al freddo e ai raggi UV e i colori brillanti con il tempo non scoloriscono. Larga 50 cm e alta 16, è molto leggera e può essere appesa alla ringhiera senza andare ad appesantirla. Non occorre aggiungere all'interno alcun vaso, basterà inserirvi direttamente ghiaia drenante e terriccio.

Pro: Oltre che agganciata alla ringhiera, può essere appoggiata anche su ripiani, tavoli e prati.

Contro: Non ha fori per lo scorrimento dell'acqua.

3. Cassetta per fiori con ruota di carro Habau

La cassetta per fiori Habau è arricchita con grandi ruote di carro ai lati ed è adatta per tutti i tipi di fiori e di piante. Ogni ruota è dotata di otto raggi e tutta la struttura è realizzata in legno di pino. Le due fioriere hanno dei fori destinati allo scorrimento dell'acqua, mentre le ruote fungono da fermo per l'intera struttura, così che le piante inserite non cadano. Oltre a essere utile e pratica, è un vero e proprio oggetto di design che regalerà all'ambiente un aspetto country ma al tempo stesso elegante.

Pro: È facile da montare.

Contro: È consigliabile non esporla a lungo alle intemperie oppure rivestirla con una vernice impermeabile.

4. Fioriera in resina per piante Lechuza

La fioriera in resina di Lechuza, pensata per balconi, terrazze, ma anche tavoli e prati, è leggera e riciclabile, realizzata in plastica e adatta all'esterno. Materiali e finiture sono riciclabili e resistenti all'usura del tempo e ai raggi UV, la fodera è removibile e facilmente lavabile, mentre il sistema di drenaggio consente di collocarla sia all'esterno che all'interno della casa. La fioriera è dotata, inoltre, di un sistema di autoirrigazione che mantiene la pianta sotto controllo: dopo 12 settimane di irrigazione, le radici potranno prelevare in autonomia l'acqua dal serbatoio situato all'interno del vaso.

Pro: Il granulato è incluso nella confezione.

Contro: I supporti per poterla appendere vanno acquistati a parte.

5. Fioriera Bama

La fioriera da terrazzo Bama è progettata per essere appesa a ringhiere e balconi, grazie agli agganci regolabili – da tre a 11 cm – e alla leva posteriore che le fornisce maggiore stabilità. Ha un decoro dall'effetto paglia intrecciata ed è dotata di riserva d'acqua. Il materiale plastico la rende adatta a resistere al freddo, ai raggi solari e alle intemperie. Nella confezione sono inclusi anche due perni di sicurezza e due ganci.

Pro: Ottimo rapporto qualità/prezzo

Contro: I ganci non la rendono adatta a essere poggiata su tavoli o prati.

6. Balconetta Lolego

La fioriera Lolego, alta 49 cm, è composta da tre balconette realizzate in resina termoplastica e da quattro colonne. Ogni vaso può contenere fino a 4,4 litri di terra. Il sistema permette di realizzare differenti soluzioni, sia per l'esterno che per l'interno. È dotata di riserva d'acqua, pari a 1,2 litri, che consente di irrigare continuamente le piante, e permette di arredare il terrazzo, senza occupare molto spazio, ma sfruttando l'altezza delle pareti.

Pro: Trasformerà anche i balconi più piccoli in perfetti giardini verticali.

Contro: Necessita di un muro per essere installata.

7. Vaso trifoglio Bama

La fioriera trifoglio Bama si compone di tre vasi dalla forma a trifoglio e un sottovuoto con ruote, realizzato in plastica nel colore terracotta. Resistente agli urti, ai raggi UV e agli sbalzi di temperatura, può essere spostato con facilità, grazie alle comode ruote. È anche salvaspazio, poiché permettere di realizzare le più differenti composizioni di piante, sfruttando l'altezza e i vari livelli disponibili.

Pro: Può essere installata sia in giardino che su terrazzi più piccoli, grazie alle sue dimensioni ridotte.

Contro: Meno adatto alle piante che crescono in altezza.

8. Vaso per fiori Decdeal

Il vaso per fiori Decdeal è realizzato in ferro, con trattamento di finitura ad altra temperatura, in grado di resistere non solo alle diverse condizioni atmosferiche, ma anche alla ruggine e al tempo. Può essere installato con facilità su balconi e ringhiere ed è salvaspazio. Impedisce che i vasi cadano, grazie anche alla struttura della griglia rinforzata con un binario.

Pro: Oltre a essere utile, regala al balcone un aspetto romantico e senza tempo, grazie al suo design elegante.

Contro: Ha un gancio molto largo che può non adattarsi a tutte le ringhiere.

9. Fioriera a sviluppo verticale Bama

La fioriera a sviluppo verticale Bama, adatta sia agli esterni che agli interni, è dotata di tre ciotole sovrapposte che si sviluppano in altezza e come il resto della struttura sono realizzate in plastica. Le tre dimensioni di vaso permettono di ricreare una cascata floreale dal forte impatto estetico. Nella confezione sono inclusi anche una colonna, otto supporti, un tappo e un raccordo.

Pro: Può essere trasformata anche in una scenografica fontana.

Contro: Rispetto ad altre fioriere che sfruttano l'altezza, questa è più voluminosa e adatta a terrazzi o giardini più ampi.

10. Fioriera rettangolare da esterno

La fioriera rettangolare da esterno ha una superficie arricchita con particolari disegni in rilievo, è resistente e di alta qualità. La terracotta, oltre a non inquinare l'ambiente, assicura una maggiore traspirazione del terriccio e la salute della pianta. Può essere installata su prati o pavimenti e regalerà uno stile naturale ed elegante al giardino o al terrazzo.

Pro: Ha un buon rapporto qualità/prezzo.

Contro: La terracotta può comportare delle leggere imperfezioni o delle differenze di sfumatura dovute alla lavorazione artigianale.

Come scegliere la migliore fioriera

Per scegliere la fioriera più adatta al nostro giardino o al nostro terrazzo, bisognerà prendere in considerazione alcuni fattori, come la tipologia, le dimensioni e il materiale.

Fioriera o vaso?

Sia fioriere che vasi sono perfetti per arredare il terrazzo o il giardino, ci aiutano a tenere piante e fiori in ordine e a regalare al nostro magico angolo verde lo stile che più ci piace. La scelta è personale e può essere fatta sulla base dello spazio e della tipologia di porta piante che più ci piace. Le fioriere sono senza dubbio preferibili nel caso in cui si scelga una pianta che cresce in altezza. Sono perfette per gli spazi ampi, che necessitano di essere riempiti. I vasi, invece, sono ideali per piante più piccoli e contribuiscono ad arricchire ringhiere, balconi e finestre.

Tipologia e forma

In commercio sono numerose le tipologie e le forme di fioriere disponibili, ciascuna pensata per regalare al nostro giardino un particolare stile.

  • Le fioriere rettangolari possono essere installate su ringhiere o adagiate su tavoli, mobili o direttamente sul prato.
  • Quelle a balaustra sono ideali per decorare le ringhiere, senza occupare il pavimento del terrazzo.
  • Le fioriere angolari consentono di riempire adeguatamente tutti gli angoli del giardino o del balcone.
  • Quelle con grigliato sono ideali per ricreare un vero e propio recinto fiorito, utili anche per realizzare l'effetto separè.
  • Le fioriere verticali permettono di sfruttare le pareti in altezza, ottimizzando in questo modo gli spazi a disposizione.

Dimensioni

Le dimensioni delle fioriere devono essere valutate sulla base dello spazio che si ha a disposizione. Nel caso di piccoli balconi, si potrà optare per vasi contenuti o per strutture che si sviluppano in altezza. Per chi ha a disposizione un giardino o un terrazzo più ampi, può ricorrere a fioriere più voluminose, arricchite con griglie e spalliere.

Materiali

In fase di acquisto non possiamo non prendere in considerazione il materiale di cui sono composte le varie fioriere.

  • La resina è leggera e ha un costo più accessibile. Ideale sopratutto per i vasi che necessitano di essere appesi.
  • La terracotta è il materiale preferito per i vasi più grandi. Permette una maggiore traspirazione del terriccio ed è più pesante. Per questo motivo viene scelta soprattutto per le fioriere di grandi dimensioni, da installare direttamente sul terreno.
  • Il ferro battuto è il materiale scelto per le fioriere più eleganti e da un costo superiore. Generalmente sono realizzate in maniera artigianale.
  • Il legno agisce da isolante, andando a proteggere le nostre pianete dal freddo e dal caldo eccessivi. Va, però, trattato con costanza per mantenerlo in buono stato.
  • Il rattan, vegetale o artificiale, è un materiale molto leggero, perfetto per vasi e fioriere da appendere. Può andare incontro, però, a una leggera usura nel tempo.
  • Il cemento è pensato per le fioriere di grandi dimensioni, installate direttamente sul terreno. Sono più pesanti e richiedono ampi spazi.

Come allestire una fioriera

Dopo aver analizzato le dimensioni e la struttura del nostro terrazzo e aver scelto la fioriera più adeguata, bisognerà allestirla seguendo alcuni pratici suggerimenti. Prima di tutto è necessario applicare sul fondo della ghiaia, che funga da drenaggio per il terreno. Successivamente andrà inserito il concime, bisognerà realizzare delle piccole buche e poi a quel punto si potranno piantare i semi o la pianta stessa, ricoperti nuovamente dal terreno. È consigliabile collocare ai lati le piante ricadenti, e quelle più alte al centro. In questo modo riusciremo ad allestire nel modo migliore la nostra fioriera e a rendere il nostro angolo verde ancora più magico.