Quale compro

I migliori poggiapiedi da scrivania per ufficio

I poggiapiedi possono rivelarsi degli accessori molto utili ed ergonomici, da usare alla scrivania di casa o in ufficio. In vendita ne trovate diverse tipologie. Pur trattandosi di strumenti economici, i poggiapiedi sono molto utili a rilassare i muscoli e a non far gravare tutto il peso del corpo sulla zona lombare; inoltre, è possibile distinguerli in base ai livelli di regolazione e oscillazione. Di seguito trovate una lista comprendente i migliori poggiapiedi in vendita, con una breve guida all’acquisto, utile a capire come scegliere il modello più comodo per le proprie esigenze.
A cura di Quale Compro Team
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Quale compro

I poggiapiedi da scrivania sono accessori ergonomici che permettono di scaricare il peso della colonna vertebrale e garantire un appoggio solido e corretto ai piedi.

Questi supporti sono indispensabili per chi è costretto a rimanere seduto a lungo, sia in ufficio che a casa, perché offrono numerosi benefici dal punto di vista fisico. Rimanere nella stessa posizione per molte ore consecutive può essere pericoloso e fonte di dolori e problemi di salute: utilizzare il poggiapiedi aiuta ad assumere una postura adeguata, evitando mal di schiena, soprattutto nella zona lombare, irrigidimento del collo e problemi di circolazione alle gambe.

In commercio, nei negozi autorizzati alla vendita e online, si trovano davvero tanti modelli di poggiapiedi. Potete scegliere tra diverse fasce di prezzo, a seconda del budget che avete a disposizione, ma anche tra diversi materiali e caratteristiche strutturali.

I poggiapiedi sono regolabili in altezza e quasi tutti basculanti: in questo modo, viene garantito il massimo del comfort in maniera personalizzata, a seconda dell'altezza e delle necessità. L'oscillazione può essere utile anche per rilassare i muscoli.

I 10 migliori poggiapiedi da ufficio del 2021

Di seguito vi proponiamo una lista dei migliori poggiapiedi in vendita in questo momento, scelti sulla base delle recensioni rilasciate online da chi ne ha già fatto uso e del rapporto qualità/prezzo. I modelli che abbiamo selezionato sono diversi per fascia di prezzo, per destinazione d'uso e per materiali.

Ikea Dagotto

Il poggiapiedi con la superficie ruvida di Ikea è molto utile per aiutare a mantenere una posizione corretta quando si è seduti alla scrivania. Infatti, tenendo i piedi poggiati su questo supporto si riduce la pressione sulle gambe, sul collo e sulle spalle. Sulla sbarre inclinate ci sono dei piedini di gomma che aiutano la struttura a rimanere ferma senza scivolare anche sotto la pressione di piedi. Il poggiapiedi misura 49 x 30 x 4 cm.

Mingliang in legno

Mingliang propone questo poggiapiedi da scrivania in legno massello è perfetto per favorire la circolazione sanguigna e alleggerire quel senso di pesantezza delle gambe che si ha quando si sta seduti per tante ore alla scrivania. Il supporto misura 40 cm x 25 cm x 15 cm, l'inclinazione non può essere regolata ma l'angolo è già predisposto per assicurare la posizione corretta.

Eureka ergonomic

Un'alternativa simile e molto valida è quella del poggiapiedi di Eureka ergonomic. Anche in questo caso, la superficie ruvida permette di ottenere un effetto massaggiante, utile a garantire un elevato comfort. La pedana può essere regolata dall'alto verso il basso e viceversa, facendola oscillare con la pressione dei piedi, per un massimo di 20°: in questo modo, lo stress e la tensione dei muscoli vengono scaricati in maniera naturale. La regolazione dell'altezza, invece, può  essere fatta manualmente. La superficie d'appoggio misura 41 x 25,9 centimetri.

Kensington 56146

Molto apprezzato dagli utenti del web è anche il poggiapiedi da scrivania Kensington 56146, disponibile con base d'appoggio ruvida nera e rifiniture argentate. Misura 450 x 350 centimetri e può essere regolato sia in altezza che dal punto di vista delle oscillazioni. La base è stabile, il supporto non si sposta e non scivola sul pavimento nemmeno sotto carico. Una volta trovata l'inclinazione ideale, la pedana può essere fissata, per evitare che si muova continuamente.

Guiffly in spugna

Molto semplice ed economico è il poggiapiedi di Guiffly, realizzato con rivestimento interno in spugna. Questo modello ergonomico permette ai piedi di scaricare lo stress e alla schiena di rimanere in posizione di defaticamento. Date la sua morbidezza e la sua malleabilità, si adatta a diversi tipi di altezze, anche se non è regolabile. Il rivestimento esterno è in tessuto, sfoderabile e lavabile in lavatrice. Le puntellature in silicone garantiscono che la superficie sia antiscivolo. Misura 40 x 20 centimetri.

Fellowes 8023901

Dalla forma poco classica, ma dai risultati interessanti è il poggiapiedi da scrivania Fellowes 8023901. Grazie alle ruote poste ai lati è possibile far oscillare la pedana e ottenere un effetto massaggiante, utile a riattivare la circolazione. Se non necessario, è possibile attivare il blocco. L'altezza può essere regolata in base alle proprie necessità. Misura 49,5 x 30,5 x 13,6 centimetri, è realizzato con materiali resistenti, ma non particolarmente costosi, ed è disponibile in colore nero.

Fellowes 8068001

Allo stesso marchio appartiene il modello Fellowes 8068001, che, data la sua forma, richiama il classico poggiapiedi da scrivania. In realtà, le sue caratteristiche strutturali lo rendono più moderno e prestante. La superficie in gomma traccia quella che dovrebbe essere la corretta posizione della pianta del piede da assumere per ottenere il massimo del comfort e riesce a fare attrito, per consentire maggiore stabilità. L'altezza è regolabile su tre livelli. L'oscillazione favorisce la circolazione del sangue.

Fellowes con Microban Office

Se invece cercate un modello classico e non accessoriato, ma comunque funzionale, lo stesso marchio propone il poggiapiedi Fellowes con Microban Office, composto da una pedana con rialzi in gomma per garantire il massimo della stabilità. L'altezza è regolabile in tre modalità e l'oscillazione è libera, viene controllata dalla pressione dei piedi, in modo da garantire libertà nei movimenti dei piedi e delle caviglie. L'intero supporto misura 33,4 x 47 x 11,1 centimetri.

PrimeMatik

Il poggiapiedi PrimeMatik ha una struttura classica, ma un design più moderno e curato. La superficie d'appoggio è realizzata in plastica nera e misura 45 x 37 centimetri. A garantire stabilità è presente una base in acciaio, a cui è ancorata la pedana. L'inclinazione massima possibile è di 15°. L'altezza è fissa, ma è impostata a 92 mm dal pavimento, una posizione media che incontra le diverse possibili corporature. Gli utenti consigliano questo prodotto perché è funzionale ed in vendita ad un prezzo accessibile.

Techly 305564

L'ulimo modello che vi presentiamo è molto simile al precedente ed è una valida alternativa, sia per resistenza dei materiali che per costo del prodotto. Si tratta del poggiapiedi da ufficio Techly 305564. Sia l'altezza che l'inclinazione della pedana sono regolabili e personalizzabili. La pedana è realizzata in plastica abs e misura 43,8 x 30,6 centimetriM la sua superficie ruvida crea attrito e svolge anche una funzione massaggiante. La struttura in acciaio, collegata ai piedini con rivestimenti in gomma, garantisce stabilità.

Come utilizzare il poggiapiedi da scrivania

Utilizzare il poggiapiedi può garantire un grande sollievo pur mantenendo la stessa posizione per molte ore. Per poterne sfruttare al massimo le potenzialità, però, è necessario farne un corretto uso.

Per prima cosa, assicuratevi che sia regolato correttamente, sia in altezza che dal punto di vista dell'inclinazione. Solitamente, questi supporti raggiungono un'inclinazione massima di 20°: valutate qual è quella più adeguata per voi in base alla vostra altezza e allo spazio a disposizione.

Ma non è tutto. Assicuratevi anche che la base d'appoggio sia sufficientemente larga e resistente, per evitare che i piedi escano fuori dalla pedana e che, quindi, la schiena non sia in totale defaticamento.

Come sedersi correttamente alla scrivania

Ovviamente, avere un buon poggiapiedi e saperne fare uso non è sufficiente a dare sollievo alla schiena, se non ci si siede correttamente.

Se lavorate al computer, assicuratevi che lo schermo sia posto all'altezza dello sguardo, mantenendo la testa dritta. Se utilizzate un portatile, potete posizionare qualcosa che faccia spessore sotto la base, in modo da ottenere lo stesso effetto.

Inoltre, fare una pausa di qualche minuto ogni ora potrebbe evitare irrigidimenti del collo e dolori alle spalle.

Per salvaguardare la vista, invece, potete utilizzare degli occhiali da riposo o schermare il pc con una protezione che aiuti a non stancare gli occhi.

Ricordatevi di mantenere la schiena sempre dritta, ben salda lungo lo schienale. Se necessario, utilizzate un cuscino per rendere l'appoggio più morbido.

Come scegliere il miglior poggiapiedi

Per poter scegliere il migliore tra i poggiapiedi da scrivania in vendita bisogna valutare diversi aspetti. Per prima cosa, un poggiapiedi deve essere regolabile, per garantire il massimo comfort. Ma non è tutto. Anche i materiali di costruzione possono fare la differenza, soprattutto per quanto riguarda la resistenza. Bisogna poi valutare la superficie d'appoggio, il fattore economico e alcune funzionalità accessorie, come il controllo del calore.

Questi non sono gli unici poggiapiedi in vendita: molto apprezzati sono anche i poggiapiedi da salotto e i poggiapiedi per chitarra. Certamente, però, i poggiapiedi da scrivania e da ufficio sono i più diffusi.

Regolabilità

La maggior parte dei poggiapiedi è regolabile, ma non tutti lo sono allo stesso modo. Quasi tutti i poggiapiedi sono regolabili in altezza. I più versatili sono regolabili anche dal punto di vista dell'inclinazione.

Per regolare il supporto è sufficiente fare pressione con i piedi; in questo modo, potrete muovere anche i piedi e le caviglie pur rimanendo seduti, riattivando di tanto in tanto la circolazione.

Oscillazione

Quasi tutti i poggiapiedi sono oscillanti. La bascularità permette di muovere i piedi e le caviglie semplicemente facendo pressione con la pianta del piede sulla pedana. Se non necessaria, è possibile fissare la base d'appoggio ed evitare che si muova. In questo modo, sarete voi a decidere se e quando ottenere un effetto massaggiante.

Materiali e resistenza

I materiali con cui l'accessorio viene costruito sono molto importanti da valutare, perché influiscono direttamente sulla sua resistenza, nel tempo e rispetto al peso del corpo.

I più diffusi sono i poggiapiedi in plastica abs, che sono leggeri e facili da trasportare, ma resistenti. Più curati nel design sono i modelli in legno. Leggeri e facili da spostare come quelli in plastica, richiedono però una maggiore attenzione nel trasporto, soprattutto se non laccati e, quindi, protetti.

I più resistenti sono sicuramente i poggiapiedi in metallo, sebbene siano pensati soprattutto per chi suona la chitarra o altri strumenti musicali, più che per la scrivania o per l'ufficio.

Superficie d'appoggio

Molto importante è anche calcolare la superficie della base d'appoggio. Alcuni modelli hanno dimensioni molto ridotte e sono perfetti per i bambini o come accessorio da salotto. Se volete ottenere piena stabilità, assicuratevi che la base d'appoggio sia ampia abbastanza da contenere in maniera precisa le piante dei piedi.

Prezzo

In vendita è possibile trovare poggiapiedi più o meno economici. Tutto dipende dal budget che avete a disposizione e dal modello di cui avete bisogno. I poggiapiedi in legno e quelli rivestiti in pelle o tessuto hanno un prezzo più elevato, perché possono essere sfruttati come pouf e contenitori e diventano delle vere e proprie componenti d'arredo per il soggiorno o per la camera da letto. I poggiapiedi in metallo o in plastica, invece, sono semplici e poco pretenziosi e sono disponibili ad un prezzo più contenuto.

Controllo del calore e funzione massaggio

I poggiapiedi più accessoriati sono quelli dotati di sistema di ventilazione e funzione massaggiante.

Il sistema di ventilazione permette di riscaldare o rinfrescare i piedi, a seconda del clima e delle necessità, per aiutare la circolazione del sangue. La funzione massaggiante è utile per garantire maggiore relax. Queste funzioni accessorie aumentano il prezzo del prodotto, ma possono rivelarsi molto utili.

I contenuti Quale Compro sono redatti da un team di esperti, esterni alla redazione Fanpage.it, che analizza, seleziona e descrive i migliori sconti, prodotti e servizi online in maniera affidabile ed indipendente. In alcune occasioni, viene percepita una commissione sugli acquisti effettuati tramite i link presenti nel testo, senza alcuna variazione del prezzo finale.
Per eventuali informazioni o segnalazioni scrivere a qualecompro@ciaopeople.com
LA TUA GUIDA PER LO SHOPPING
Migliori deodoranti bio, ecologici e con INCI naturali
Migliori deodoranti bio, ecologici e con INCI naturali
Migliori spazzole da barba: classifica e come sceglierle
Migliori spazzole da barba: classifica e come sceglierle
Migliori pennelli da barba: classifica, recensioni e come sceglierli
Migliori pennelli da barba: classifica, recensioni e come sceglierli
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni