Le smerigliatrici angolari sono utensili indispensabili tanto per gli amanti del fai da te quanto per i professionisti. La loro potenza e versatilità le rende adatte a una elevata varietà di lavori tra i quali figurano levigatura di spigoli e ripiani ma anche lucidatura delle superfici e taglio di legno, marmo o piastrelle. Chiamate anche flex, le smerigliatrici angolari sono insomma strumenti diffusi sia nelle officine che nei garage degli appassionati di bricolage, ma non sono tutte uguali. In commercio ne esistono modelli più o meno potenti, consigliati per alcune operazioni e meno adatti per altre.

Alcune smerigliatrici sono più adatte agli hobbysti mentre altre vantano caratteristiche dedicate ai professionisti. Infine esistono modelli consigliati ai principianti e altri destinati a chi già sa maneggiare questi strumenti con cura e perizia. Per questo motivo è fondamentale scegliere la smerigliatrice giusta, valutandone attentamente la tipologia e tutte le caratteristiche che la contraddistinguono dalle altre.

Le migliori smerigliatrici

I modelli di smerigliatrice angolare offerti online sono numerosi, e a un occhio inesperto le caratteristiche che distinguono un acquisto dall'altro possono sembrare troppo tecniche per raffrontarle tutte una ad una. Ecco allora quali sono i prodotti più apprezzati della categoria nei negozi digitali.

Bosch Professional GWS 7-125

La smerigliatrice angolare GWS 7-125 Bosch è un prodotto professionale con alimentazione da rete elettrica, dotato di un motore da 720 Watt capace di raggiungere la velocità di 11.000 giri al minuto. Adatta a qualunque tipo di lavoro, la smerigliatrice angolare Bosch vanta inoltre un'impugnatura compatta, un peso ridotto e dimensioni inferiori alla media per la tipologia di prodotto, che rendono l'utensile più facile da utilizzare con precisione anche per lunghi periodi di tempo.

Einhell TC-AG 125

La smerigliatrice angolare Einhell TC-AG 125 è un prodotto base, decisamente compatto e maneggevole. Sorprende il motore da 850 Watt alimentato a corrente elettrica, potente e in grado di raggiungere la velocità a vuoto di 11.000 giri al minuto. Particolarmente adatta all'utilizzo in ambito fai da te, vanta un'impugnatura comoda (anche se poco ergonomica) e regolabile in due posizioni, oltre a un sistema di cambio rapido del disco.

Makita GA4530R

La smerigliatrice angolare Makita GA4530R è compatta e potente. Dedicata ai dischi con diametro da 115 millimetri, monta un motore da 720 Watt alimentato dalla rete elettrica in una carcassa da soli 180 millimetri di diametro. Il peso è di soli 1,86 chili e rende la smerigliatrice angolare particolarmente adatta all'utilizzo per periodi di tempo prolungati. Il numero massimo di giri a vuoto raggiunti è di 11.000 e permette di eseguire qualunque tipo di lavoro.

Dewalt DCG405N-XJ

La smerigliatrice angolare Dewalt DCG405N-XJ è un prodotto professionale alimentato a batteria, con motore da 800 Watt capace di raggiungere una velocità a vuoto di 9000 giri al minuto. La tecnologia brushless permette di trarre il massimo dalla batteria al litio ricaricabile (non inclusa), mentre il peso da 1,75 chili unito all'assenza di cavo consente di utilizzare la smerigliatrice angolare ovunque e senza troppo sforzo fisico, anche per periodi di tempo prolungati.

Ryobi R18AG-0

La smerigliatrice angolare R18AG-0 di Ryobi è un prodotto alimentato a batteria, che consente di lavorare sulle superfici da ogni angolazione senza doversi preoccupare della lunghezza del cavo di alimentazione. Basato su batterie agli ioni di litio da 18 V non incluse nella confezione, il motore raggiunge una velocità a vuoto massima di 7.500 giri al minuto applicata a dischi da 115 millimetri di diametro. L'impugnatura è regolabile in tre posizioni per lavorare con più efficacia e precisione in tutte le situazioni.

Makita DGA 452

La smerigliatrice angolare Makita DGA 452 unisce i vantaggi dei prodotti alimentati a batteria a un motore capace di raggiungere la velocità a vuoto di 10.000 giri al minuto. L'energia arriva da una batteria da 18 V agli ioni di litio venduta separatamente, mentre il diametro dei dischi supportati è di 115 millimetri. L'impugnatura ergonomica e il rivestimento soft grip garantiscono una presa sull'utensile sempre salda e comoda.

Black+Decker BEG210-QS

La smerigliatrice angolare Black+Decker BEG210-QS è un prodotto economico ma adatto al bricolage e al fai da te. Il motore da 900 Watt è alimentato tramite rete elettrica e può raggiungere una velocità a vuoto di ben 12.000 giri al minuto. Supporta dischi da 115 millimetri di diametro che permettono di lavorare anche nelle aree particolarmente ristrette, mentre l'impugnatura può essere regolata in 3 posizioni diverse per facilitare le operazioni.

Bosch Professional GWS18-125V-LIN

La smerigliatrice angolare Bosch Professional GWS18-125V-LIN è un prodotto destinato prevalentemente alle officine e ai laboratori dove può esprimere il massimo del suo potenziale. Si tratta infatti di una delle soluzioni più potenti della categoria, compatibile con dischi da 125 millimetri, alimentata a batteria e dotata di motore capace di raggiungere, a vuoto, i 10.000 giri al minuto. A fare da contorno si trovano un'impugnatura ergonomica e soluzioni di sicurezza di ogni tipo.

Makita DGA511Z

La smerigliatrice angolare Makita DGA511Z è un'altra soluzione dedicata ai professionisti, alimentata a batteria (non presente nella confezione) e con un motore capace di raggiungere la velocità a vuoto di 8.500 giri al minuto. La regolazione elettronica del numero di giri permette di adattare la potenza all'utilizzo dello strumento, mentre i numerosi sistemi di blocco e controllo consentono di utilizzare l'utensile in tutta sicurezza.

Bosch Professional GWS 12V-76

La smerigliatrice angolare Bosch Professional GWS 12V-76 è un sistema professionale che punta tutto su potenza e dimensioni compatte. Alimentato a batteria a 12V (non inlcusa) il motore può raggiungere la velocità a vuoto di 19.500 giri al minuto ed è compatibile con dischi da 76 millimetri di diametro. Questo dettaglio, insieme al peso di meno di un chilo, consente di utilizzare la smerigliatrice angolare anche negli spazi più angusti e per lunghi periodi di tempo.

Come scegliere la smerigliatrice

Chi ha le idee più chiare su cosa stia cercando e ha intenzione di cercare il modello di smerigliatrice angolare più adatto alle proprie esigenze può avventurarsi nella ricerca, tenendo però a mente quali sono i dettagli da non trascurare nella scelta. Si tratta della tipologia della smerigliatrice, dell'alimentazione, della potenza, delle caratteristiche del disco, della velocità a vuoto, delle dimensioni e della maneggevolezza, dell'impugnatura, delle caratteristiche di sicurezza e infine della facilità delle operazioni di manutenzione.

Tipologia

La differenza principale tra i modelli in commercio è tra smerigliatrici da banco e smerigliatrici portatili. Come suggeriscono i nomi, le prime sono pensate per essere fissate su banchi di lavoro tramite apposite morse; consentono operazioni più precise a scapito di una mobilità ridotta. Le smerigliatrici portatili, le più diffuse, sono decisamente più versatili; nell'utilizzarle non è però possibile contare su nessun appoggio o guida, se non quella delle proprie braccia.

Alimentazione

Una smerigliatrice con alimentazione da rete elettrica dispone di potenza maggiore e continua rispetto a una variante a batteria: l'energia proviene dalla rete di corrente di casa o del posto di lavoro, non si esaurisce e permette al motore di raggiungere velocità più elevate in modo stabile. Di contro i modelli a batteria sono completamente portatili, non hanno bisogno di una presa elettrica nelle vicinanze (e possono dunque essere anche utilizzati all'aperto) e non rischiano che il cavo di alimentazione diventi un ingombro.

Potenza

La potenza di una smerigliatrice contribuisce a influenzare il numero di giri a vuoto che può far compiere al disco. Il valore si esprime in Watt e va osservato in relazione alla tipologia di lavori in programma. Se il prodotto verrà utilizzato per operazioni strutturali e frequenti su superfici di grandi dimensioni occorrerà sceglierlo più potente, mentre per lavori più modesti o di tipo hobbystico può bastare un dispositivo da 700-1200 Watt.

Disco

I dischi per smerigliatrice angolare possono essere di diversi diametri e materiali. Il diametro va scelto compatibilmente con il supporto dell'utensile, ricordando che per lavori lunghi e frequenti su superfici di grandi dimensioni andrebbero preferiti diametri maggiori. Il materiale da scegliere invece cambia a seconda della tipologia di lavoro: i dischi abrasivi ad esempio servono a levigare le superfici, mentre quelli diamantati o in bachelite per il taglio di materiali più o meno duri.

Velocità a vuoto

Questo valore si misura in giri al minuto e determina quanto rapidamente la smerigliatrice è in grado di far girare il disco applicatole in assenza di resistenza. Non tutte le operazioni richiedono la stessa velocità di rotazione, motivo per cui nei modelli più sofisticati è presente un regolatore di velocità a numerosi stadi che permette di regolare questo valore evitando ad esempio di sviluppare troppo calore dove non ce n'è bisogno.

Dimensioni e maneggevolezza

Un attrezzo pesante e ingombrante è difficile da utilizzare. Per questo la maneggevolezza di una smerigliatrice è un aspetto che non va sottovalutato: consente infatti di prevedere quanto l'utensile sarà manovrabile con precisione e per quanto a lungo. A determinare la maneggevolezza della smerigliatrice sono non solo le dimensioni, ma anche il peso e le caratteristiche dell'impugnatura.

Impugnatura

In una smerigliatrice angolare l'impugnatura può fare la differenza tra un prodotto preciso e uno scomodo che rende il lavoro più difficile di quel che è necessario. Per questo è bene controllare che l'impugnatura sia ergonomica e rivestita con un materiale non del tutto rigido che faciliti la presa. In alcuni modelli inoltre l'impugnatura è regolabile in diverse posizioni per consentire di reggere meglio l'utensile anche in situazioni inusuali.

Sicurezza

Una buona smerigliatrice deve includere funzioni di sicurezza che permettano di utilizzarla senza rischi dovuti a imprevisti. Il blocco del riavvio in caso di blackout temporaneo impedisce allo strumento di riavviarsi quando torna la corrente. La frizione ferma il motore in caso il disco incontri un ostacolo e si blocchi. La funzione uomo morto arresta istantaneamente la macchina quando il pulsante viene rilasciato.

Manutenzione

Le smerigliatrici angolari non richiedono particolari interventi di manutenzione e pulizia. Per evitare malfunzionamenti basta conservarli con cura e sostituire periodicamente i dischi usurati. Col tempo può verificarsi un accumulo di polveri e altri materiali che rischiano di compromettere il corretto funzionamento degli ingranaggi, ma in quel caso è sempre meglio far eseguire le operazioni di pulizia da un manutentore esperto.