I termometri da cucina sono degli accessori utili a controllare la temperatura degli alimenti, per poterli cuocere in maniera precisa e perfetta. Per ogni tipo di alimento esiste un termometro indicato. Non tutti sono uguali: in base al cibo di cui si vuole monitorare la temperatura, è bene munirsi di uno specifico strumento. Ci sono i termometri per l'olio, i termometri per la carne, i termometri caramellometri per lo zucchero, i termometri per il cioccolato e addirittura i termometri per il vino. Tutto può essere perfetto. Questi strumenti non sono apprezzati solo dai professionisti del mestiere, ma anche da coloro che semplicemente si dilettano a cucinare e amano avere ospiti a cena e stupirli con piatti particolari.

È bene che questi dispositivi siano precisi, resistenti alle alte temperature, antiruggine e facili da pulire, impugnare e gestire. Scegliere tra i diversi modelli in vendita, nella categoria dei termometri da cucina di Amazon e su altri portali dedicati agli accessori da cucina, non è semplice. Per questo, abbiamo pensato di mettere a punto questa guida, per aiutarvi a scegliere dopo aver fatto chiarezza sui vari tipi di termometri da cucina esistenti e sulle differenze tra loro. In questo senso, cominciare a selezionare quelli che possono essere i modelli migliori da acquistare potrebbe esservi ulteriormente d'aiuto.

Cos'è un termometro da cucina e a cosa serve

Un termometro da cucina è un accessorio indispensabile per chi punta ad una cucina sempre impeccabile e delle cotture perfette. Il suo funzionamento è molto semplice. È sufficiente avvicinare il termometro alla pietanza e aspettare che la temperatura venga rilevata. Lo strumento farà tutto da solo.

I vantaggi dell'avere un termometro da cucina sono diversi. Quello più ovvio riguarda ovviamente la possibilità di preparare piatti cotti al punto giusto e quindi gustosi da portare in tavola e mangiare. Non solo sarà possibile dire addio alle croste bruciacchiate, ma si potrà anche evitare di scoprire che l'interno del pollo o di una torta sia crudo solo una volta portato in tavola il piatto.

Un altro importante vantaggio dato da questo strumento è quello di permettere di risparmiare sui consumi. Potendo monitorare la temperatura di una pietanza, infatti, sarà più semplice sapere quando è pronta ed è possibile toglierla dai fornelli o dal forno. In questo modo, non rischierete di cuocere più del dovuto, rischiando sì di rovinare il piatto, ma facendo anche lievitare la bolletta.

I migliori termometri da cucina per olio

I termometri da cucina per olio servono ad assicurarsi che la temperatura dell'olio durante la frittura non sia eccessiva. In questo modo, si evita che il piatto sia troppo pesante, poco salutare e meno gustoso. Generalmente, questi termometri sono dotati di una clip, che consente di appenderlo al bordo della padella: in questo modo dovrete limitarvi a leggere la temperatura indicata, senza avvicinare la mano alla padella e rischiare di scottarvi.  Il materiale con cui sono realizzati deve essere waterproof e antiruggine, per evitare che si rovini facilmente e rilasci sostanze nocive all'interno dei preparati.

ACTOPP con doppia sonda

ACTOPP è un termometro da cucina per olio con doppia sonda. Va bene per tenere sotto controllo il livello di frittura, ma anche per la carne. La misurazione della temperatura è compresa tra -30 e 250°C con misurazione continua e istantanea. Si può scegliere tra la misurazione in gradi Celsius e la misurazione in gradi Fahrenheit. Grazie alla tecnologia bluetooth, si può connettere allo smartphone e tenere sotto controllo anche a distanza. Le sono sono in acciaio inossidabile e possono essere utilizzate contemporaneamente, per misurare due diverse temperature. Misura 14,2 x 9,1 x 6,4 centimetri. Se vi interessa, trovate questo prodotto su Amazon a 26 euro.

Pro: grazie alla presenza di due sonde, è possibile tenere sotto controllo due cotture nello stesso momento. In questo modo, i tempi in cucina saranno abbreviati.

Contro: fino a questo momento, nessun utente ha lamentato malfunzionamenti in questo prodotto, tutti sono soddisfatti della sua precisione e della sua velocità di rilevazione.

H.L. con lettura istantanea

H.L. è un termometro digitale da cucina, facile da usare, pulire e riporre. La lettura della temperatura è precisa e di veloce rilevazione. I dati utili saranno visualizzati su un display analogico. Il suo design è moderno e innovativo. Si tratta di un prodotto leggero e compatto, che misura 27 x 2,6 x 2,4 centimetri. Grazie a questa lunghezza, è facile proteggersi dal calore, dagli schizzi e, quindi, dalle eventuali scottature. Misura da -50° a 300°. Se non utilizzato, si spegne automaticamente dopo 10 minuti, per evitare un consumo eccessivo di energie. Se pensate che sia questo il modello di termometro da cucina per olio ideale per le vostre esigenze, potete acquistarlo su Amazon a 8 euro.

Pro: si tratta di un prodotto funzionale ed economico. Ad un prezzo alla portata di tutti, è possibile avere un prodotto preciso e ben tarato.

Contro: secondo alcuni utenti, per visualizzare la temperatura degli alimenti, bisogna aspettare qualche secondo di troppo.

Kitchen Kraft in acciaio inox

Kitchen Craft è un termometro da cucina ideale per le fritture. È realizzato in acciaio inox, ma con manico in plastica, facile da maneggiare. Questo stesso strumento risulta preciso anche per marmellate e zucchero. La clip presente alla fine del manico consente di farlo aderire alla pentola. Il display su cui viene segnata la temperatura è protetto, per evitare che si rompa in caso di urto. Ha la lunghezza giusta per essere fissato anche su pentole più grandi. Misura 12 x 17 x 22 centimetri. Riesce a segnare la temperatura da 60° a 200°. Se questo prodotto vi interessa, potete acquistarlo su Amazon a 13 euro.

Pro: questo prodotto è robusto e preciso, ideale per pentole grandi e molto capienti.

Contro: data la delicatezza del prodotto, si consiglia di lavarla solo a mano e senza strofinare eccessivamente, per evitare urti accidentali.

Testo 0563

Testo 0563 è un termometro da cucina per olio. Ha un'impugnatura ergonomica e sicura, che consente di misurare la temperatura dell'olio caldo senza rischiare scottature. In ogni caso, in caso di pericoli accidentali, sarete avvisati da una spia luminosa collocata sotto il display, sul dorso del dispositivo. Si tratta di un prodotto affidabile, intuitivo ed efficiente. Questo modello è molto professionale, consigliato anche dai cuochi. Viene consegnato in una valigetta, che ne facilita il trasporto. Misura 5 x 30 x 17 centimetri. Grazie alla funzione Hold, è possibile bloccare la visualizzazione della misura, per risparmiare energia. Se questo prodotto vi interessa, potete acquistarlo su Amazon a 398 euro.

Pro: questo prodotto è estremamente preciso e resistente. Le sue dimensioni, inoltre, lo rendono ideale anche da trasportare.

Contro: questo dispositivo ha un costo elevato, giustificato dalla sua alta professionalità, che consente di utilizzare questo prodotto con l'olio bollente, ma non solo.

Thermo Pro TP02S

ThermoPro TP02S è un termometro da cucina digitale a lettura istantanea. La sonda lunga in acciaio inossidabile e il display lcd consentono di ottenere un risultato preciso e accurato in pochi secondi. La sonda è rivestita da un involucro antimicrobico che provvede sia sicurezza che igiene. Riesce a rilevare la temperatura da -50° a 300°. Le informazioni necessarie saranno visualizzate sullo schermo. Grazie alle sue dimensioni compatte, è facile sia da conservare che da trasportare: misura 22,5 x 3,4 x 2,4 centimetri. Se tra tutti i prodotti proposti è quello che vi convince di più, potete acquistarlo su Amazon a 10 euro.

Pro: questo prodotto ha una struttura solida e resistente, capace di tenere testa anche alle alte temperature, come riportato nella scheda tecnica.

Contro: secondo alcuni utenti, la rilevazione non è precisa, ma bisogna tenere conto che, soprattutto nei modelli casalinghi, è consentito un margine di errore.

I migliori termometri da cucina per dolci

I termometri da cucina per dolci sono molto simili a quelli per olio. La differenza sta nel fatto che devono essere dotati di una punta, per poter penetrare nel dolce. Inoltre, hanno un range di temperatura meno ampio, perché la cottura di un dolce si manterrà su temperature sempre inferiori a quelle di una frittura. Allo stesso modo, però, è bene che siano realizzati con materiali difficili all'usura, per evitare di rovinare le prelibatezze che si stanno preparando.

Lantelme con indicatore analogico

Lantelme è un termometro da cucina con indicatore analogico. È realizzato in acciaio inox. Riesce a rilevare ed indicare un massimo di 300°. Può essere utilizzato sia appeso che appoggiato su un piano. Misura 8 x 6 x 4 centimetri. Riesce a rilevare precisamente la temperatura sia che le cotture siano lente, sia che siano veloci. Questa casa produttrice lavora nel campo da più di 35 anni ed è per questo garante di qualità. Risulta essere preciso con tutti i tipi di forno. La sua struttura è molto resistente al calore. Ha un ottimo rapporto qualità/prezzo. Se vi interessa, potete acquistarlo su Amazon a 9 euro.

Pro: grazie all'ottimo rapporto qualità/prezzo, è possibile avere questo prodotto ad un prezzo alla portata di tutte le tasche. Tutti gli utenti hanno apprezzato la sua precisione.

Contro: secondo alcuni utenti, le sue rifiniture non sono estremamente precise, ma sono comunque resistenti alle alte temperature.

Morpilot controllabile tramite bluetooth

Morpilot è un termometro da cucina da forno controllabile tramite tecnologia bluetooth, che funziona fino a 30 metri di distanza in casa e fino a 50 metri di distanza all'aperto. È dotato di 4 sonde in acciaio inox lunghe fino a 4 metri. Le sonde possono essere utilizzate contemporaneamente. Lo schermo è grande e illuminato. Quando viene raggiunta la temperatura desiderata, arriva un avviso sonoro sul cellulare, collegato al dispositivo. Misura 6,6 x 16,5 x 15,5 centimetri ed è facile da trasportare e portare in giro, perché pesa solo 200 grammi. Se questo prodotto vi interessa, potete acquistarlo su Amazon a 34 euro.

Pro: grazie alla presenza di 4 sonde, sarà facile controllare e preparare più cibi contemporaneamente e accelerare la preparazione del pranzo e della cena.

Contro: il dispositivo riesce a supportare fino a 6 sonde, ma nella confezione ne sono presenti solo 4. Reperire le altre due, in ogni caso, è molto semplice.

TermoPro TP04

ThermoPro TP04 è un termometro da cucina digitale con una Sonda e dotato di funzione timer, per poter controllare i tempi di cottura. Il timer è collegato ad un allarme che farà arrivare una notifica sul cellulare, oltre che sul dispositivo stesso. Monitora la temperatura da 0° a 250°. Misura 14,4 x 4,2 x 9,4 centimetri. Pesa 40,8 quindi si può trasportare in giro molto facilmente, anche in uno zaino. Il corpo del dispositivo è realizzato con una plastica resistente al calore. Oltre che per i dolci, è l'ideale anche per la carne, di qualsiasi tipo e consistenza. Se vi interessa acquistare questo prodotto, potete trovarlo su Amazon a 16 euro.

Pro: si tratta di un prodotto versatile, da usare per i dolci, ma non solo. È adatto a qualsiasi tipo di alimento da cuocere in forno.

Contro: tutti gli utenti sono soddisfatti di questo prodotto e ne consigliano l'acquisto e l'utilizzo.

TermoPro TP17

ThermoPro TP17 è un termometro da cucina digitale che dispone di doppia sonda: Il display lcd consente di avere sempre sotto controllo la temperatura e la modalità timer di essere avvisati quando tutto è pronto. Il prodotto è fornito di garanzia della durata di 2 anni. Riesce a rilevare con precisione la temperatura da -10° a 300°. Grazie allo sfondo colorato, il display consente di vedere i dati rilevati in qualsiasi momento. Misura 7,3 x 6,3 x 1,7 centimetri e pesa poco meno di 100 grammi; per questo, trasportarlo sarà molto semplice. Se, tra tutti i modelli, è questo quello che vi convince di più, potete acquistarlo su Amazon a 22 euro.

Pro: questo prodotto viene definito il massimo della gamma sia a livello del design che a livello della funzionalità e della precisione.

Contro: alcuni utenti consigliano di utilizzarlo con dosi di cibo non estremamente abbondanti, per godere di maggiore precisione.

Weinas a 6 sonde

Weinas è un termometro da cucina per olio con tecnologia bluetooth. Nella confezione sono presenti 2 sonde, ma il dispositivo può ospitarne anche 6. Può essere utilizzato anche per la carne. Il display a sfondo arancione indica e segnala la temperatura dell'alimento, ma anche quella dell'ambiente circostante. Inoltre, indica anche il livello di autonomia residua della batteria. La lettura è accurata e veloce. Riesce a misurare con precisione fino a 250 gradi. Grazie alla connessione wirless, è possibile controllare il dispositivo fino a 50 metri di distanza. Se questo è il dispositivo adatto alle vostre esigenze, potete acquistarlo su Amazon a 37 euro.

Pro: il termometro è preciso e affidabile, la temperatura rilevata corrisponde a quella effettiva.

Contro: l'applicazione contiene qualche bug, che sarà risolto con alcuni aggiornamenti.

Come avrete notato, i termometri digitali sono diversi già a partire dalla struttura.

Termometro da cucina analogico

Il termometro da cucina analogico è simile in tutto e per tutto al classico termometro usato per misurare la febbre. La temperatura è misurata tramite il mercurio. Ha un range di temperatura non particolarmente elevato, che non supera la soglia dei 200°. Generalmente, questo tipo di termometri ha forma circolare, quasi fosse un orologio. Sono particolarmente indicati per misurare la temperatura della cioccolata e quella del caramello. È preciso anche nelle misurazioni in fase di lievitazione. In più, viene utilizzato per rilevare la temperatura interna dell'ambiente in cui si sta cucinando. Infatti, anche questo è un dato da non sottovalutare, che potrebbe alterare il risultato e rovinare la cottura.

Termometri da cucina digitali

Il termometro analogico è ormai quasi del tutto superato da quello digitale. In questo caso, la rilevazione della temperatura è più veloce e più precisa. Ma, quando si parla di termometri da cucina digitali, bisogna distinguere tra termometri digitali a inserimento, termometri digitali a sonda e termometri digitali a infrarossi.

Termometri digitali a inserimento

Il termometro da cucina digitale a inserimento ha la forma di uno spillone la cui parte finale presenta un display, su cui leggere la temperatura rilevata. Per metterlo in funzione, bisogna inserirlo nel cibo che si vuole controllare. È l'ideale con la carne e con il pesce; non è indicato per le fritture e per i dolci.

Termometri digitali a sonda

I termometri da cucina digitali a sonda sono formati da una sonda di varia lunghezza, alla fine della quale sono presenti il display e i tasti per gestire le impostazioni. Sono i termometri più versatili, perché vanno bene con qualsiasi tipo di cibo, ma sono utili anche per tenere sotto controllo i liquidi, la temperatura dei forni e quella delle camere di lievitazione.

Termometri digitali a infrarossi

I termometri da cucina digitali a infrarossi sono diversi dagli altri perché non è necessario accostarli al piatto per far sì che ne rilevano la temperatura. Riescono a fornire le informazioni necessarie anche a distanza. Come quelli a sonda, anche questi termometri possono essere utilizzati con tutti i tipi di cibo; al contrario, però, non possono essere utilizzati con i liquidi o per rilevare la temperatura dei forni o delle camere di lievitazione.

Come scegliere i termometri da cucina

Per poter scegliere il termometro da cucina più adatto alle proprie esigenze, non ci si può limitare a distinguere tra i piatti per cui sono utilizzabili. In generale, un apparecchio di questo tipo deve essere preciso, realizzato con materiali consoni, veloce nella misurazione e il quanto più possibile tecnologico e smart. Vediamo nel dettaglio ciascuno di questi aspetti.

Precisione

Un termometro da cucina deve essere preciso. È fondamentale che la temperatura indicata sia quella corretta, altrimenti tutta la preparazione sarà sfalsata. Solitamente, un termometro da cucina per uso domestico ha un range di temperatura che non supera i 250° e non scende più in basso di -50°.

Materiali

I materiali dei termometri da cucina sono importanti da valutare. Trattandosi di accessori che entrano a contatto con gli alimenti, è bene che siano antiruggine e capaci di resistere al contatto con le alte temperature. Solitamente, si prediligono quelli in metallo.

Velocità di misurazione

La misurazione della temperatura non deve solo essere precisa. C'è bisogno che sia anche veloce, perché deve essere controllata in ogni istante. Se non qualche secondo, qualche minuto di ritardo potrebbe fare la differenza nella cottura e, quindi, nel risultato finale.

Connettività

Gli ultimi modelli di termometri da cucina sono particolarmente tecnologici. Alcuni sono dotati di connessione internet. Questo vi consente di gestire il dispositivo anche da remoto, ad esempio scaricando sullo smartphone l'applicazione associata. In questo modo, potrete tenere sotto controllo la cottura dei vostri piatti anche mentre state facendo altro e intervenire solo se necessario.

Manutenzione del termometro da cucina

Trattandosi di accessori che entrano a contatto con gli alimenti, è bene che, al termine dell'utilizzo, siano trattati con cura. Ricordatevi sempre di lavarli accuratamente e asciugarli con meticolosità, per evitare la formazione di ruggine o muffe. Soprattutto se dotati di mercurio, assicuratevi di riporli dove non possono cadere e rompersi.

Adesso sapete tutto quello che c'è da sapere sui termometri da cucina. Se pensate di avere ancora dei dubbi, potete tornare a consultare la categoria dei termometri da cucina proposta da Amazon.