Il Parco dei Murales a Ponticelli, il primo Street Art District di Napoli, è stato completato. L'opera conclusiva si intitola "Cura ‘e paure" ed è stata realizzata dallo street artist napoletano Zeus40 che ha rappresentato un nucleo familiare unito per trasmettere l'importanza ed il senso della cura per le persone care. Dopo aver raccontato i valori di una comunità quali integrazione, gioco, lettura, calcio, maternità, solidarietà, territorio e cura, con sette grandi lavori di street art sulle facciate cieche degli edifici del Parco Merola di Ponticelli, il team di INWARD porta a compimento il primo distretto dedicato alla creatività urbana in Campania.

Il nuovo murale di Zeus40 è l'immagine di una famiglia, sono Ilenia, Francesco, Giovanni e Stefania, abitanti reali del Parco dei Murales, che prendono vita con colori vivaci e nitidi. I quattro componenti del murale costituiscono una famiglia ideale e non reale. Ilenia, Francesco, Giovanni e Stefania vengono ognuno da una delle quattro grandi palazzine perché il murale è rivolto a tutte le 160 famiglie del Parco Merola ed è un richiamo a prendersi cura di ciò che è stato fatto nel distretto, delle otto opere realizzate e dei valori trasmessi, della riqualificazione artistica e rigenerazione sociale già compiuta e in fieri. L'opera conclusiva è stata realizzata grazie ad una raccolta fondi avviata lo scorso inverno sulla piattaforma Meridonare che ha visto le donazioni di aziende come Aeroporto Internazionale di Napoli; AMESCI; Corvino + Multari; Gino Ramaglia; Tekno Green; e molti altri ancora.

La famiglia di Zeus40 non è intesa solo in modo privato, ma è soprattutto un insieme di persone che condivide un valore, un sentimento, ma anche un quartiere, un più ampio territorio, un bene comune, come può essere il Parco dei Murales per gli abitanti della zona. Il titolo del murale è infatti "Cura ‘e paure", prende in prestito un'espressione legata ad una nota canzone dei 24 Grana. La cura è anche l'oggetto della celata poesia alle spalle dei personaggi dell'opera che si conclude con "abbi cura che la bellezza abbia cura di te". Zeus40, classe 1980, è stato scelto da  INWARD, ideatore, curatore e produttore del programma di riqualificazione artistica e rigenerazione sociale Parco dei Murales, proprio per il suo legame con Napoli e con la zona est di Napoli dove lo street artist ha vissuto moltissimi anni. Ora che anche l'ultima opera del Parco dei Murales è stata completata, la città può essere orgogliosa del primo distretto di street art della Campania.