6 Dicembre 2016
19:06

Non servono ferri: ecco come fare una coperta con le mani in poco tempo

Da 20, 40 o 80 metri, le matasse di Ohhio sono così grandi che si lavorano con le mani per creare delle calde coperte che assomigliano alle cose più comode mai viste al mondo.
A cura di Clara Salzano

Ora che l'inverno sembra davvero essere arrivato, e le temperature continuano ad abbassarsi, non c'è nulla di più confortevole che avvolgersi in un caldo maglione o in una coperta, semmai restandosene comodamente a casa proprio con il camino, la stufa e un comodo divano. E se la coperta, il maglione o la sciarpa potete farvela da soli in poco tempo, il piacere è ancora maggiore. Non serve essere esperti di lavoro a maglia o all'uncinetto per realizzare calde coperte con Ohhio ma basta sapere usare le mani.

Ohhio è un tessuto di lana merino 100% , realizzato in filato gigante di otto centimetri di diametro. Per lavorare Ohhio non servono ferri ma bastano le mani ad intrecciare il filato pre creare caldi e avvolgenti coperte ma anche sciarpe o cucce per i propri animali domestici. L'innovativo prodotto è stato creato nel 2015 da Anna Marinenko, completamente per caso. Tutto è iniziato quando Anna è stata attratta da un'enorme matassa di lana merino che non si poteva lavorare con i ferri. Ha provato istintivamente ad usare le braccia. Il risultato è stato così apprezzato, le foto e i video che la donna ha pubblicato hanno avuto un tale successo, da portare il grande filato in produzione, prima attraverso una campagna su Kickstarter, poi sul mercato. "La storia di Ohhio è iniziata lo scorso anno. L'ideatore, Anna, ha iniziato a sperimentare con un filato di lana merino eccezionalmente morbido e lussuoso. Le proprietà distintive del materiale le diedero l'impulso creativo a lavorare a maglia la prima coperta Ohhio".

Braid è leggero, morbido, resistente e lavabile in lavatrice. A differenza della tradizionale lana merino, che per molti risulta difficile da lavorare con le braccia, Braid è facile da usare perché è realizzato come un tubo di cotone senza soluzione di continuità con un imbottitura morbida. Ohhio è quindi anche adatto a chi soffre di allergie. Grazie all'estrema flessibilità del tessuto, il filato può girare comodamente attorno alle braccia per creare coperte, cucce e altro ancora.

Il tessuto creato da Anna Marinenko è stato soprannominato Braid, che in inglese significa treccia, proprio per il particolare intreccio che riesce a realizzare. Il filato inventato da Anna, si differenzia rispetto alla grande matassa di lana in cui un anno prima la donna si era imbattuta perché realizzato in lana merino al cento per cento lavorata per essere flessibile e morbida. E ora che il Natale si avvicina, l'invenzione di Anna Marinenko, può essere un'ottima idea per un regalo fai da te a una persona cara o al proprio amico a quattro zampe. "Ohhio è magia".

Ecco a cosa servono 11 cose ordinarie che (forse) pensavi fossero inutili
Ecco a cosa servono 11 cose ordinarie che (forse) pensavi fossero inutili
Le formiche si avventano sul geco: in poco tempo lo fanno letteralmente sparire
Le formiche si avventano sul geco: in poco tempo lo fanno letteralmente sparire
13.328 di ViralVideo
Instagram ha un font segreto: ecco come funziona Papyrus e come fare ad attivarlo
Instagram ha un font segreto: ecco come funziona Papyrus e come fare ad attivarlo
26 di Videonews
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni