"Tu vedi una bottiglia; noi vediamo una strada", così Simon Jorritsma di KWS, l'inventore della prima pista ciclabile al mondo fatta con la plastica riciclata ha presentato il progetto inaugurato di recente a Zwolle, in Olanda. La nuova pista nella città olandese è fatta con l'equivalente di 218.000 bicchieri di plastica o 500.000 tappi di plastica, e promette di essere due o tre volte più duratura rispetto a una pista d'asfalto.

La nuova pista ciclabile di plastica riciclata è il primo progetto realizzato da PlasticRoad, una nascente iniziativa tecnologica per la costruzione di strade guidata dalla società olandese di ingegneria civile KWS in collaborazione con Wavin, azienda produttrice di tubi in plastica Wavin con sede in Francia e la mega-impresa Total. La prima pista ciclabile di plastica riciclata ha un design modulare prefabbricato che consente un'installazione rapida e semplice. È piena di sensori che monitorano la durata della strada, compresa la temperatura di rilevamento e il numero di viaggi in bicicletta. Il percorso ha anche delle cavità per deviare e immagazzinare l'acqua piovana in eccesso. Inoltre, se il percorso è gravemente danneggiato o si rovina, può essere facilmente rimosso e riciclato nuovamente.

Zwolle, situata a circa un'ora di treno a nord di Amsterdam, è una città mercantile medievale incredibilmente conservata che oggi vanta una popolazione di oltre 125.000 abitanti, la maggior parte dei quali inevitabilmente possiede e utilizza regolarmente una bicicletta. La notizia infatti che la prima pista ciclabile del mondo realizzata in plastica riciclata sia stata completata nei Paesi Bassi non è affatto sorprendente, avendo il paese una cultura ciclistica notoriamente robusta, tra le più consolidate al mondo. Zwolle ha già ricevuto il premio come miglior città ciclistica dei Paesi Bassi nel 2014 e ha realizzato un'infrastruttura ciclistica al di sopra della media. Una seconda sezione di plastica della pista ciclabile verrà installata nella città olandese di Giethoorn a novembre.

La pista ciclabile di plastica inaugurale è stata costruita a distanza con una serie di sezioni prefabbricate leggere che sono state poi trasportate a Zwolle e collegate insieme in un processo di installazione più veloce del 70 percento rispetto alla costruzione di una strada tradizionale su asfalto. Lunga durata e bassa manutenzione sono le principali caratteristiche della strada. "Questo primo progetto pilota è un grande passo verso una strada sostenibile e a prova di futuro fatta di rifiuti di plastica riciclata", spiegano Anne Koudstaal e Simon Jorritsma, i due consulenti di KWS accreditati per aver concepito PlasticRoad. "Quando abbiamo inventato il concetto, non sapevamo come costruire una strada di plastica, ora lo sappiamo." Il materiale stradale in plastica inoltre può essere riciclato e riutilizzato per sempre.