Oltre ai film vincitori, agli attori premiati, ai grandi discorsi etici, ai bei vestiti e ai gossip, durante la serata degli Oscar 2020, Tom Hanks è salito sul palco, come fiduciario dell'Academy Museum of Motion Pictures e co-presidente della sua campagna, è salito sul palco per annunciare la data di apertura del Museo progettato da Renzo Piano a Los Angeles: “Siamo tutti molto orgogliosi di ciò che è stato realizzato finora nel punto di riferimento che sta prendendo forma su Fairfax e Wilshire, ed è un piacere annunciare che l'Academy Museum of Motion Pictures aprirà le sue porte il 14 dicembre 2020.".


Il 14 dicembre 2020 sarà la data di apertura dell'Academy Museum of Motion Pictures.
L'edificio progettato da Renzo Piano è una grande struttura in vetro sferico che coinvolge anche il restauro dell'ex edificio di May Company, il Saban Building adiacente, costruito nel 1938. Sebbene le principali parti strutturali ed estetiche del progetto siano complete, i lavori sui dettagli di ingegneria meccanica ed elettrica sono in fase di completamento accanto all'installazione delle prime mostre del museo. Una volta aperto l' Academy Museum of Motion Pictures sarà la prima e più grande istituzione al mondo dedicata all'esplorazione dell'arte e della scienza dei film e del cinema. "Il sogno di questo museo diventerà finalmente una realtà", ha dichiarato il CEO dell'Accademia Dawn Hudson in una nota stampa. "Sarà un luogo di ritrovo per cineasti e appassionati di cinema di tutto il mondo, dove possiamo condividere l'eredità degli Oscar e adempiere ulteriormente alla missione dell'Accademia di collegare il mondo attraverso il cinema".

L'Academy Museum, una volta inaugurato, rappresenterà l'ultima attrazione culturale sul Miracle Mile di Los Angeles. Le prime due mostre previste del museo si terranno negli spazi della galleria principale del Saban Building, finalmente rinnovato. La prima mostra sarà una retrospettiva su Hayao Miyazaki, il famoso regista giapponese; la seconda mostra sarà "Regeneration: Black Cinema 1900-1970", una presentazione archivistica del contributo delle persone di colore al cinema americano. La nuova semisfera di Renzo Piano Building Workshop ( RPBW ), che accoglierà il David Geffen Theatre, un auditorium da 1.000 posti, ancora non ha definito la sua programmazione ma c'è grande attesa per questa innovativa struttura a doppio strato che gode di una vista mozzafiato sulle colline di Hollywood.