Il 26 settembre sono stati svelati i piani per la realizzazione del nuovo stadio di Milano. Due sono le proposte progettuali che sono emerse rispetto alle centinaia di progetti esaminati dall'amministrazione comunale. A gareggiare di fianco alla Cattedrale dello studio americano Populous è stata presentata la proposta dell’architetto statunitense David Manica, con lo studio milanese Progetto Cmr e Sportium. Lo stadio Manica+Sportium ha progettato un nuovo stadio chiamato "gli Anelli di Milano": "Due anelli iconici, intrecciati e messi a parte in perfetto equilibrio, inviano il potente messaggio che le persone di Milano sono il vero legame per preservare l'eredità e il futuro del calcio nel distretto di San Siro".

Gli Anelli di Milano è un possibile nuovo stadio di Milano. Il suo design è caratterizzato da una forma a doppi anelli che si intrecciano e simboleggiano la storia delle squadre calcistiche della città, da sempre rivali ma unite nel difendere e preservare il calcio, una delle tradizioni più leggendarie di Milano. La storia dei due club diventa anche la facciata dello stadio rivestita da oltre 16.000 volti dei tifosi. Il nuovo stadio secondo l’architetto statunitense David Manica, con lo studio milanese Progetto Cmr e Sportium è il riflesso della città stessa. Così il San Siro verrà trasformato in una sorta di parco per il divertimento per tutta la città. Il progetto del nuovo stadio si inserisce infatti in un piano più ampio che renderà la zona di San Siro un'ara della città da vivere tutto l'anno, non solo durante le manifestazioni sportive o i concerti.

Lo stadio Manica+Sportium è caratterizzato da una forma circolare che si integra con il contesto circostante grazie ad un nuovo spazio tutt'intorno destinato alla comunità. Il progetto prevede infatti uno sviluppo completo a uso misto dell'area. Oltre lo stadio, gli Anelli di Milano avranno due musei e un mega-store, uno per ogni squadra, a cui è possibile accedere tutti i giorni dell'anno. Lo stadio sarà caratterizzato all'interno da volumi luminosi e dinamici. Un'ampia varietà di servizi sarà compresa nell'edificio per permettere a tutti di usufruire del nuovo stadio, non solo i tifosi. Gli interni sono studiati per creare un'atmosfera coinvolgente in ogni occasione mentre uno studio sul controllo acustico è stato sviluppato per minimizzare tutti i rumori fuori dallo stadio. Le facciate a doppi anelli dello stadio sono inoltre dotate di soluzioni LED che permetteranno di cambiare e architettoniche colori e branding in base alle partite e agli eventi ospitati in campo. Lo stadio sarà una grande ciambella blu quando giocherà l'Inter, rossa per il Milan, o, durante il Derby, la curva di ciascun club verrà colorata in base alla propria squadra per dare risalto alla vocazione dello stadio aperto a tutti di Manica: "due squadre storiche, legate tra loro in opposizione, ma unite per il popolo di Milano".