Nacka Strandl – Foto di Stefano Govi
in foto: Nacka Strandl – Foto di Stefano Govi

Con i suoi cieli estivi blu zaffiro, il buon cibo, la cura per i dettagli e lo stile inconfondibile, Stoccolma è una tappa obbligata per ogni giramondo, ancora di più in questo periodo quando le temperature si fanno più miti e le giornate più soleggiate. L'estate è la stagione migliore per esplorare l'arcipelago di Stoccolma con le sue 14 isole pittoresche sparse nel punto in cui il Mar Baltico incontra il Lago Mälaren, ma con l'ampia offerta culturale, il gran numero di bar e ristoranti di tendenza e la preziosa cura per il design e la moda, è sempre un buon momento per recarsi nella capitale svedese. Per chi ha scelto una vacanza a settembre o per chi ha voglia di un weekend in uno dei paesaggi nordici più mozzafiato al mondo, Stoccolma è la meta ideale. Ecco alcuni indirizzi imperdibili per gli amanti del design e della natura che si recano a Stoccolma:

1. Sulle orme di Asplund

Classificata come una delle più belle biblioteche del mondo, la Biblioteca Comunale di Stoccolma è stata creata dall'architetto di fama mondiale Gunnar Asplund ed è un ottimo esempio dello stile chiamato Swedish Grace.  Con i suoi magnifici e semplici esterni, la Biblioteca Comunale di Stoccolma è il fiore all'occhiello dell'architettura nordica degli anni '20, ispirata al linguaggio del design nuovo e classico. Le pareti esterne sono in mattoni intonacate a calce e terminano in alto in una fascia figurativa di stucco con motivi geroglifici su tutti i soggetti della biblioteca. Il portale d'ingresso principale, sopra le scale da Sveavägen, è alto e affusolato e le proporzioni sono le stesse dell'ingresso al parco e dell'ingresso da Odengatan. Asplund è stato uno degli architetti più importanti del XX secolo in Svezia e sicuramente l'architetto svedese più conosciuto al mondo. A lui si deve anche una delle opere più importanti dei modernisti, evocatrice un dia filosofia nordica sulla natura, la vita e la morte. Si tratta del Cimitero nel bosco, un luogo di sublime bellezza e poesia. Creato nell'arco di un quarto di secolo (1915-1940) su circa 250 acri di una collina ricoperta di pini sotto la direzione dei famosi architetti modernisti Gunnar Asplund e Sigurd Lewerentz. Con le sue belle cappelle, il centro visitatori e i suoi viali, il cimitero di Woodland è stato dichiarato sito del patrimonio mondiale dell'UNESCO dal 1994.

2. La metropolitana d'arte

Il sistema della metropolitana di Stoccolma è davvero unico nel suo genere. Cento stazioni, ciascuna con opere d'arte uniche sulla piattaforma, sulle pareti o nella sala d'attesa. Dal 1957 gli artisti hanno svolto un ruolo chiave quando sono state costruite nuove stazioni. E nel tempo le vecchie stazioni della metropolitana – progettate e costruite senza alcuna arte – sono state abbellite con bellissime statue, murales e installazioni. Andare in metropolitana a Stoccolma è come visitare la mostra d'arte sotterranea più lunga del mondo. Nella Metro di Stoccolma si potrebbe passare un’intera giornata senza uscire mai dal sottosuolo e senza stancarsi ma riempendosi continuamente gli occhi di bellezza perché il sistema di metropolitana di Stoccolma è davvero unico nel suo genere con le sue centro stazioni sono gallerie d’arte aperte a tutti. Sulle banchine, alle pareti o nelle sale d'attesa, la metropolitana di Stoccolma è un museo d'arte sotterraneo.

3. Snösätra, il distretto della street art

Certamente fuori dai sentieri battuti, situata nel sobborgo di Rågsved, Snösätra merita una visita per chiunque abbia un interesse anche solo passeggero per la street art. N"on collegata da nessuna strada principale, Snösätra industriområde è stata per molto tempo un'area industriale dimenticata e fatiscente nel sud di Stoccolma. La situazione è cambiata nel 2014 quando i proprietari terrieri hanno dato il permesso di dipingere i muri grigi e debilitati da artisti di graffiti. Snösätra Graffiti Wall of Fame divenne così una delle più grandi mostre di graffiti in Europa", si legge sul portale turistico di Stoccolma a cui si consiglia di affidarsi per organizzare il vostro tour in città.. Sia gli artisti svedesi che quelli internazionali portano qui il loro stile distintivo ogni anno, e c'è anche un muro aperto dove chiunque rispetti le regole è il benvenuto per mostrare la propria abilità artistica.

Snösätra – Foto Stefano Govi
in foto: Snösätra – Foto Stefano Govi

4. Ristoranti di design

Per chi ha la possibilità di restare qualche giorno a Stoccolma, è d'obbligo un giro in battello che permette di esplorare l'arcipelago con le sue 14 isole e visitare alcune delle attrazioni principali della città, dal Palazzo Reale, Nybroplan, al Museo Vasa, a Skeppsholmen, allo Stadsgårdskajen e al centro storico. Una delle fermate del battello è Nacka Strandl, dove si trova il ristorante J, un elegante yacht club di lusso che offre un'esperienza culinaria unica sul mare, nel cuore dell'arcipelago urbano di Stoccolma. La struttura, con arredi in stile marino, accoglie gli ospiti in un ambiente intimo, che nei mesi più freddi dell'anno si riscalda attorno ad un grande camino mentre in estate si apre verso la grande terrazza all'aperto dove prendere il sole e godere di uno dei tramonti più panoramici e mozzafiato di Stoccolma, fino a notte tarda.

5. Hotel di tendenza

Quello che era l'ex scuola femminile dell'Ateneum, oggi è stato trasformato in un hotel di design unico. Ultimo arrivato nel Nobis Hospitality Group, il Miss Clara prende il nome dalla prima direttrice della scuola di cui si sono ritrovati diverse testimonianze sulle sue virtù e capacità. L'hotel occupa uno degli edifici Art Nouveau più importanti di Stoccolma che è rinato grazie al Miss Clara Hotel. Costruito nel 1910, l'edificio è stato restaurato con cura sotto la direzione di Gert Wingårdh dello studio di architettura Wingårdhs con grande rispetto del patrimonio storico. Tutte le 92 camere seguono lo stile originario dell'edificio in cui le finestre che si affacciano sul viale Sveavägen sono trattate come "centro della scena". Gli interni di Wingårdh per Miss Clara si rifanno al movimento Art Nouveau co arredi ideati e realizzati su misura in tutte le stanze. La struttura dell'edificio diventa spunto di creatività personalizzata. Dettagli di pelle robusta ma raffinata possono essere trovati in tutto l'hotel. E mentre il design traduce in gran parte le caratteristiche dell'edificio storico in chiave contemporanea, le innovazioni moderne sono onnipresenti.