La clinica medica drive–through di NBBJ
in foto: La clinica medica drive–through di NBBJ

In tutto il mondo il processo verso l'immunizzazione anti Covid-19 è in progresso e i luoghi da utilizzare per la somministrazione del vaccino risultano avere un ruolo primario in questo periodo. Ecco perché vari architetti in tutto il mondo hanno realizzato diverse proposte per la realizzazione degli spazi ideali alla vaccinazione. Strutture drive-in, cliniche di container e padiglioni temporanei nelle piazze delle città sono solo alcune delle idee per i centri che accoglieranno la campagna di vaccinazione Covid19.

La Primula di Stefano Boeri in Italia

I luoghi che verranno utilizzati per la somministrazione dei vaccini rappresentano un'esigenza sempre più sentita e le proposte degli architetti sono varie e tutte valide. La primula è il simbolo della nuova campagna di vaccinazione anti-Covid-19 in Italia proposta dall'architetto Stefano Boeri, su richiesta del Commissario Straordinario per l’emergenza Covid-19 Domenico Arcuri, approvata e ora in fase di ulteriore definizione, che caratterizzerà i padiglioni temporanei per le vaccinazioni sul territorio. Il fiore l'architettura al servizio del piano nazionale vaccini ed è stato scelto come elemento di rinascita dopo i mesi bui trascorsi. In Italia, dunque, sia i padiglioni per la vaccinazione, sia il logo della campagna di comunicazione che i totem informativi avranno la forma della primula. I padiglioni saranno realizzati in legno e tessuto e saranno poggiati su una piattaforma lignea prefabbricata. I materiali tessili scelti saranno idrorepellenti, riciclabili e completamente biodegradabili. La struttura circolare del padiglione, smontabile e ri-assemblabile, accoglierà in 1500 piazze del Paese gli italiani che sceglieranno di vaccinarsi nei prossimi mesi.

Unità mobili per i vaccini di Waugh Thistleton Architects

Lo studio di architettura inglese Waugh Thistleton Architects ha disegnato un centro vaccinale mobile da installare e trasportare in un brevissimo lasso di tempo. Il progetto prevede un kit per allestire 6.500 container di spedizione come centri di vaccinazione mobili conformi a HTM che utilizzano la stessa catena di approvvigionamento degli Ospedali Nightingale. "In dodici settimane, questi container potrebbero essere mobilitati in tutto il paese in parcheggi e altre aree pubbliche, con personale NHS che lavora a turni per vaccinare l'intera popolazione del Regno Unito.", raccontano gli architetti, "Non possiamo usare le nostre scuole e centri sportivi come centri di vaccinazione poiché presto saranno necessari per ritrovare una parvenza di vita normale.. I container di spedizione sono la struttura perfetta per questo utilizzo. Ne abbiamo una scorta in questo paese. Sono strutture incredibilmente efficienti, robuste e progettate per il trasporto. La loro forma lineare si adatta alla natura del processo".

Unità mobili di vaccinazione di Waugh Thistleton Architects
in foto: Unità mobili di vaccinazione di Waugh Thistleton Architects

La clinica medica drive-through di NBBJ

Lo studio di architettura NBBJ ha ideato un nuovo modello di clinica medica che possa aiutare nella campagna di vaccinazione da Covid19 e ridurre il rischio di contagi per le persone che si recano a farsi vaccinare. L'idea è di creare delle clinica medica drive-through progettate per essere facilmente implementate nei parcheggi degli ospedali. Ogni struttura occuperebbe uno spazio di 18 metri, la quantità di spazio tra due colonne in un parcheggio dell'ospedale. L'architetto Hullinger di NBBJ afferma che i componenti dell'unità potrebbero essere prefabbricati altrove e installati rapidamente sul sito per rendere la costruzione facile e veloce.