Se il tuo sogno è quello di vivere in una casa in pietra di u caratteristico paesino italiano, il tuo sogno può diventare realtà pagando solo 1 euro. Non è troppo bello per essere vero bensì la proposta del Sindaco di Ollolai, Efisio Arbau, di cedere alcuni immobili inutilizzati o sottoutilizzati del paese al prezzo simbolico di 1 euro. Lo scopo dell‘iniziativa, ormai adottata da diversi piccoli villaggi e paesi italiani, è quello di ripopolare un territorio a rischio abbandono. Ollolai cede circa 200 nuovi immobili ad 1 euro. I nuovi proprietari, una volta ottenuta la cessione dell'immobile al prezzo simbolico di 1 euro, si impegnano con il Comune a ristrutturarlo entro tre anni e a viverci realmente.

Case ad 1 euro

Ollolai è situato nella regione montuosa della Barbagia, in Sardegna, non lontano da Nuoro. La particolarità di questo villaggio, che conta circa 1300 abitanti, è la sua vicinanza anche alle splendide spiagge della Sardegna che possono rappresentare un ulteriore motivo per decidere di trasferirsi a Ollolai. La proposta del Sindaco Arbau è infatti risultata talmente attraente e di successo che il Comune ha scelto di replicare nel 2018 l'iniziativa "Case ad 1 euro", già promossa nel 2016. C'è tempo fino al 7 febbraio 2018, alle ore 14:00 per fare richiesta, perché in pochi giorni il Comune ha già ottenuto più richieste rispetto agli immobili disponibili. "Il sistema – spiega il sindaco di Ollolai Efisio Arbau – funziona così: i proprietari di case sottoutilizzate o inutilizzate, per i quali l’immobile rappresenta solo un costo, cedono a prezzo simbolico la propria casa fatiscente al Comune che la inserisce nel circuito della case ad 1 Euro a favore di acquirenti che diventano proprietari con l’impegno a ristrutturarle ed utilizzarle".

Come fare richiesta

Tutti possono fare richiesta di immobili al prezzo simbolico di un euro, sia privati cittadini italiani, comunitari e extracomunitari, che ditte, Agenzie e/o Società a scopo turistico e ricettivo. Per partecipare all'iniziativa "Case ad 1 euro" a Ollolai bisogna compilare un modulo, dove bisogna esprimere il proprio interesse. Compilando il modulo ci si impegna a ripristinare e rinnovare la casa scelta entro tre anni, iniziando i lavori a due mesi dalla cessione. Inoltre si stipula una polizza assicurativa (1000 €) con il comune per garantire che la ristrutturazione sia effettivamente completata. Al modulo va allegata una copia del passaporto. Tutti i documenti devono essere inviati per mail (protocollo.ollolai@pec.it –  case1euro.ollolai@gmail.com). Il Comune di Ollolaia, in caso di richieste multiple per lo stesso immobile, assegnerà la proprietà seguendo l'ordine della data di presentazione.

La condizione

Case a 1 euro nasce dalla necessità di ripopolare il paese di Ollolai a rischio abbandono. Gli immobili ceduti al prezzo simbolico di un euro sono case inutilizzate o sottoutilizzate che per i proprietari rappresentano solo un costo di cui non vogliono farsi carico. Gli immobili ad 1 euro vessano in condizioni di degrado e abbandono avanzate per cui necessitano di lavori impellenti di ristrutturazione. Il Sindaco Efisio Arbau li cede a titolo quasi gratuito alla sola condizione che i futuri proprietari si impegnino a ristrutturarli investendo un duro lavoro personale. In seguito alla concessione, i proprietari devono impegnarsi anche "a stipulare una polizza fidejussoria a favore del Comune di Ollolai dell’importo di €. 1.000,00 avente validità per anni tre a garanzia della concreta realizzazione dei lavori". I lavori devono essere iniziati entro due mesi dalla concessione edilizia e completati entro tre anni. Il costo per ristrutturare una casa ad Ollali si aggira, secondo le stime, intorno ai 25.000 euro, ma alcuni privati possono ottenere anche detrazioni fiscali dello Stato per i lavori di riqualificazione dell'immobile. Per ulteriori informazioni consultare il sito del Comune di Ollolai.