Nel 2018 IKEA ha compiuto i suoi primi 75 anni di attività. Era il 1943 quando Ingvar Kamprad fondò l'azienda all'età di 17 anni, vendendo articoli per la casa come penne, portafogli e cornici. Oggi l'azienda è il più grande rivenditori di mobili al mondo. IKEA prende il nome dalle iniziali del fondatore I ngvar K amprad, E lmtaryd, la fattoria in cui è cresciuto Ingvar. Småland, il paese in cui è nato Ingvar, Agunnaryd, il piccolo villaggio di origine di Kamprad, che è sempre stato un luogo roccioso e impervio. I suoi abitanti, quindi, hanno sempre dovuto cavarsela con piccoli mezzi, cercando di ottenere il più possibile con quasi nulla. Per questo motivo, si dice che gli abitanti di Smålanders siano parsimoniosi e innovativi, con un approccio "senza fronzoli" alla risoluzione di problemi quotidiani. Questa eredità è una spiegazione per il modo di fare le cose di IKEA e per il successo dell'azienda.

Perché i prodotti belli sono fatti solo per pochi acquirenti? Deve essere possibile offrire un buon design e funzionalità a prezzi bassi.

Ingvar Kamprad

Storia di IKEA

Da settantacinque anni IKEA è passato ad essere una piccola azienda nei boschi del sud della Svezia a diventare una grande esperienza di vendita al dettaglio in 40 paesi in tutto il mondo. La storia di IKEA inizia nel 1926 quando il fondatore Ingvar Kamprad nacque a Småland, nel sud della Svezia. Ingvar è cresciuto a "Elmtaryd", una fattoria nei pressi del piccolo villaggio di Agunnaryd. Anche da ragazzo, Ingvar sa che vuole sviluppare un'attività.

1920: All'età di cinque anni Ingvar Kamprad inizia a vendere partite ai suoi vicini di casa e, quando aveva sette anni, inizia a vendere più lontano, usando la sua bicicletta. Scopre di poter acquistare partite all'ingrosso a buon mercato a Stoccolma e rivenderle singolarmente a un prezzo molto basso, ma con un buon profitto. Dalle partite si espande alla vendita di semi di fiori, biglietti di auguri, decorazioni per l'albero di Natale e successivamente matite e penne a sfera.

1940-1950: Questo periodo vide l'esplorazione del design del mobile, l'autoassemblaggio, la pubblicità, l'uso di un catalogo e uno showroom per raggiungere molte persone. I prezzi nel primo catalogo IKEA erano così bassi che inizialmente le persone erano scettiche riguardo alla qualità dei prodotti, quindi Ingvar decise di convertire un vecchio laboratorio di Älmhult in uno showroom dove le persone potevano guardare e provare i prodotti prima di ordinare. Nel 1943 ha aperto il primo negozio che all'epoca era solo un punto vendita al dettaglio di oggetti per la casa. In questi anni arriva anche l'idea del flat-pack perché la distribuzione per corrispondenza di mobili voluminosi era difficile e costosa e spesso i prodotti si danneggiavano. Nel 1956 fu una designer di IKEA, Gillis Lundgren, a pensare di rimuovere le gambe del tavolo Lövet (riprogettato e ribattezzato Lövbacken nel 2013) per inserirlo nella sua minuscola auto. Da qui ‘idea di auto-assemblaggio e imballaggio piatto.

1960-1970: Il concetto IKEA, come lo conosciamo oggi, inizia a prendere forma. I nuovi negozi IKEA si aprono e si sviluppano i primi prodotti iconici come la libreria POÄNG e BILLY. È un momento in cui la filosofia di un arredamento low cost di qualità prende forma ed è documentato in "The Testament of a Furniture Dealer" di Ingvar Kamprad.

1980: IKEA cresce in nuovi mercati come USA, Italia, Francia e Regno Unito. Altri classici IKEA arrivano sul mercato come gli arredi KLIPPAN, LACK e MOMENT. L'azienda svedese inizia a prendere la forma della moderna IKEA di oggi.

1990: IKEA si espande ancora di più. Viene presentata la linea per bambini e l'attenzione è rivolta alle soluzioni di arredo per la casa per soddisfare le esigenze delle famiglie. Il Gruppo IKEA è ormai formato e la responsabilità verso le persone e l'ambiente è vista come un prerequisito per fare buoni affari.

2000: IKEA arriva in altri mercati come il Giappone e la Russia. Tutto per la camera da letto e la cucina è esplorato e presentato in soluzioni d'arredo coordinate. Questo periodo vede anche i successi di diverse partnership riguardanti progetti sociali e ambientali.

Nel corso della nostra storia, le nostre migliori idee sono venute dalle nostre più grandi sfide e crediamo che questo sia ciò che ci rende diversi. Oggi, IKEA è uno dei marchi di arredamento per la casa più noti al mondo e, se includiamo le migliaia di impiegati dei nostri fornitori, circa un milione di persone lavora con noi per realizzare la nostra visione di creare una vita quotidiana migliore per molte persone diventano realtà. E questo è solo l'inizio. Come Ingvar Kamprad soleva dire, "La maggior parte delle cose rimane ancora da fare. Un futuro glorioso!